Sei in: Home > Laurearsi > La prova finale > Prova finale - procedure e normative da seguire per laurearsi (anche dei previgenti ordinamenti)

Prova finale - procedure e normative da seguire per laurearsi (anche dei previgenti ordinamenti)

Informazioni sulle disposizioni, modalità e scadenze
Le procedure amministrative e normative

Di seguito sono pubblicate le informazioni utili ai fini della presentazione della domanda di laurea e le disposizioni normative deliberate dagli Organi della Scuola e dell'Ateneo di Bologna. Negli allegati troverai le istruzioni di laurea per le procedure amministrative.

I file del CALENDARIO e SCADENZE: Appelli di Laurea 2016/2017 e delle ISTRUZIONI SULLE MODALITA' PER ESSERE AMMESSI A SOSTENERE LA PROVA FINALE a.a. 2016/2017 sono pubblicati nella sezione allegati.

 Domanda online di ammissione alla prova finale – (Prima -Seconda)
• Leggi l'allegato per tutte le procedure sulla domanda online (sono necessarie le credenziali di Ateneo, leggi come fare per recuperarle se non le ricordi o se non le hai mai avute), il pagamento della tassa di laurea accedendo a Studenti Online - "Situazione tasse" (puoi pagare online o stampare il codice di pagamento).

Attenzione: Il Relatore vedrà la tua richiesta dal giorno successivo il pagamento e solo in quel momento potrà approvare il titolo della tesi firmando la tua domanda di laurea.

Le procedure per laurersi
 1. Come scegliere l’insegnamento nel quale laurearsi e il relatore della tesi
 2. Media di laurea degli esami in carriera
 3. Linee di indirizzo e punteggio tesi
 4Calendario lauree e scadenze
 5. Come redigere la tesi e indicazioni per la redazione in lingua straniera
 6Servizi fotografici per la laurea
 7. Composizione Commissioni di laurea
 8Pubblicazione delle Commissioni di laurea
 9. Proclamazione del laureato
10. Regole di comportamento durante la seduta di laurea
11. Personale di sorveglianza
12. Utilizzo degli strumenti informatici durante le sedute di laurea

1. COME SCEGLIERE L'INSEGNAMENTO E IL RELATORE DELLA TESI
Lo studente ha la possibilità di laurearsi:
- in un insegnamento presente nel proprio piano di studi (LS 300 cfu, LM 120 cfu)  
Gli studenti iscritti ai corsi di Laurea Magistrale che intendono laurearsi su un insegnamento NON presente nel piano degli studi magistrale, il cui argomento deve essere coerente con gli obiettivi formativi del Corso, devono compilare l'allegato in ogni sua parte, farlo firmare dal relatore e dal coordinatore del corso di studi e consegnalo in Segreteria didattica (Piazzale Vittoria 15 - Forlì) prima di procedere alla compilazione della domanda di laurea on line.
- 6. Possono essere relatori di tesi i responsabili di attività formative previste nella programmazione didattica dell’Ateneo.
(art.18 comma 6. Regolamento didattico di Ateneo DR n.609 e integrato con le modifiche di cui al DR n. 636 del 08/06/2017).

2. MEDIA DI LAUREA DEGLI ESAMI IN CARRIERA
Il calcolo della media viene effettuato dalla Segreteria Studenti che predispone i verbali per le sedute di laurea.
Le lodi (non rappresentano un valore numerico) ma vengono indicate e considerate a parte. Sarà la Commissione in seduta di laurea a valutarle nell’insieme della carriera universitaria.
Non vengono effettuati arrotondamenti (la media di presentazione in seduta di laurea comprende due decimali esempio:101,56), arrotondamento sarà effettuato dalla Commissione di laurea nel giorno della seduta.

3. LINEE DI INDIRIZZO PUNTEGGIO TESI

PER GLI APPELLI DI LAUREA PREVISTI FINO A MARZO 2018 (INCLUSO) SONO VALIDI GLI ATTUALI CALCOLI PER IL PUNTEGGIO FINALE:

3.1 Attribuzione del punteggio di laurea:
Sullo statino di laurea verrà riportata la media ponderata delle sole attività formative superate nel corso di laurea specialistica/ magistrale.
Alla media ponderata di laurea, trasformata in cento decimi, verrà aggiunto mezzo punto per ogni lode conseguita e ulteriori 2 punti in caso lo studente si laurei in corso. Viene assegnato 1 punto a chi abbia acquisito almeno 8 cfu in un programma di mobilità  all’estero e 2 punti a chi ne abbia acquisiti almeno 24. 1 punto verrà assegnato a chi ha completato un programma Erasmus+ per tirocini di almeno 3 mesi; per poter avere l'aggiunta dei predetti punti, i laureandi devono compilare il modulo-vedi sezione allegati- e consegnarlo al Servizio Relazioni Internazionali in P.le della Vittoria, 15-Forlì, entro la terza scadenza prevista per la fine degli esami.

La tesi verrà valutata dalla Commissione di laurea con un punteggio variabile da 0 a 5 punti.
Il voto di laurea è espresso in cento decimi. Il voto minimo è pari a 66/110. La
Commissione, in caso di votazione massima (110/110), può concedere la lode su decisione unanime.
La richiesta di controrelazione (necessaria per l’ottenimento della lode) può avvenire solo se il candidato non ha un punteggio di presentazione pari o superiore a 108/110 (già comprensivo dei punti per lodi, per riconoscimenti Erasmus e per chi si laurea in corso). Essa viene fatta dal docente-relatore al Consiglio di Corso di Studio, circa un mese prima della discussione.
Si ricorda che la Commissione di laurea può assegnare da 0 a 5 punti in assenza del correlatore e da 0 a 8 punti solo in presenza di esso
Il voto di laurea è espresso in cento decimi. Il voto minimo è pari a 66/110. La
Commissione, in caso di votazione massima (110/110), può concedere la lode su decisione unanime.

News PER TUTTI GLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA SPECIALISTICA/MAGISTRALE CHE SI LAUREERANNO A PARTIRE DALL’APPELLO DI LUGLIO 2018 SARANNO VALIDI I CALCOLI PER IL PUNTEGGIO FINALE MODIFICATI COME SEGUE:

3.2 Attribuzione del punteggio di laurea:

Sullo statino di laurea verrà riportata la media ponderata delle sole attività formative superate nel corso di laurea specialistica/ magistrale.
Alla media ponderata di laurea, trasformata in cento decimi, verrà aggiunto:

- 0,33 punti per ogni lode conseguita;

- 1 punto solo nel caso in cui lo studente si laurei in corso, ma entro il mese di dicembre;

- a chi ha completato un programma di mobilità all’estero (che sia di studio es. Erasmus+ oppure di tirocinio all’estero) viene assegnato: 1 punto a chi abbia acquisito almeno 12 cfu e 2 punti a chi ne abbia acquisiti almeno 24. laureandi che hanno conseguito crediti all'estero, riconosciuti dai rispettivi consigli di corso di studio, per poter avere l'aggiunta dei predetti punti, devono compilare il modulo (vedi sezione allegati) e consegnarlo al Servizio Relazioni Internazionali in P.le della Vittoria, 15-Forlì, entro la terza scadenza prevista per la fine degli esami.

La tesi verrà valutata dalla Commissione di laurea con un punteggio variabile da 0 a 5 punti.
Il voto di laurea è espresso in cento decimi. Il voto minimo è pari a 66/110. La Commissione, in caso di votazione massima (110/110), può concedere la lode su decisione unanime.
La richiesta di controrelazione (necessaria per l’ottenimento della lode) può avvenire solo se il candidato non ha un punteggio di presentazione pari o superiore a 106/110 (già comprensivo dei punti per lodi, per riconoscimenti all’estero e per chi si laurea in corso). Essa viene fatta dal docente-relatore al Consiglio di Corso di Studio, circa un mese prima della discussione.
La Commissione di laurea può assegnare da 0 a 5 punti in assenza del controrelatore e da 0 a 7 punti solo in presenza di esso.
Complessivamente la somma dei bonus e dei punti per la prova finale non potrà superare i 10 punti.

3.3 Calcolo della media di laurea - STUDENTI ISCRITTI ALLA LAUREA QUADRIENNALE (Vecchio Ordinamento):
Somma dei voti diviso il numero degli esami x 110 diviso 30, lasciando due decimali dopo la virgola.
Eventuali lodi e arrotondamenti saranno valutati dalla Commissione in sede di laurea (come da punteggio indicato nelle informazioni per i laureandi Magistrali/Specialistici).
Verrà assegnato 1 punto a chi abbia sostenuto almeno 1 esame in un programma di studi all’estero e 2 punti a chi ne abbia sostenuti almeno 3; i laureandi che hanno conseguito crediti all'estero, riconosciuti dai rispettivi consigli di corso di studio, per poter avere l'aggiunta dei predetti punti, devono compilare il modulo-vedi sezione allegati- e consegnarlo al Servizio Relazioni Internazionali in P.le della Vittoria, 15-Forlì, entro la terza scadenza prevista per la fine degli esami.
Per gli studenti del Vecchissimo Ordinamento (codice corso 5612) ai fini del conteggio della media, non saranno considerati i voti dell’esame di lingua inglese sostenuto e verbalizzato dopo l’1/4/1999 e delle lingue: francese, tedesca, spagnola, sostenute e verbalizzate dopo il 2/4/1998.

4. CALENDARIO LAUREE E SCADENZE
4.1 Per ogni anno accademico, è deliberato dagli organi della Scuola, pubblicato nel sito  e nella bacheca "Lauree" presso la sede di Piazzale della Vittoria 15 - Forlì.
Le date degli appelli di laurea per l'a.a. 2016-2017 sono:

martedì 18 luglio 2017

martedì 19 settembre 2017

mercoledì 25 ottobre 2017

martedì 19 dicembre 2017

mercoledì 14 febbraio 2018

mercoledì 28 marzo 2018

4.2 Scadenze consegna documentazione
La documntazione necessaria per il conseguimento della laurea deve essere consegnata entro e non oltre le date deliberate dagli organi di Scuola e pubblicate nella sezione Allegati.

5. COME REDIGERE LA TESI E INDICAZIONI vedi sezione Allegati

REDAZIONE DELLA TESI IN LINGUA STRANIERA
(LAUREA MAGISTRALE/SPECIALISTICA e LAUREA QUADRIENNALE-vecchio ordinamento)
Gli studenti possono redigere la tesi di laurea in lingua straniera solo se in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
1. Essere iscritto ad un corso di studi in cui sia prevista l’acquisizione di crediti formativi di lingua straniera, oltre alla prova di conoscenza di lingua straniera obbligatoria.
2. Aver svolto il lavoro relativo di redazione e ricerca per la tesi all’estero o in collaborazione con strutture di ricerca internazionale.
3. Essere iscritto a corsi di studio attivati in convenzione con università straniere che prevedano il rilascio di titoli congiunti o doppi titoli.
4. La richiesta di tesi in lingua straniera deve essere inoltrata al Consiglio di Corso di studi da parte del docente relatore/referente, il quale si farà carico della qualità linguistica della tesi e della conformità dello stesso.
5. Avere svolto un periodo di studio all’estero (es: Programma Erasmus o Overseas).
6. Essere iscritto a corso di studio con didattica impartita interamente o parzialmente in lingua straniera.

Per la redazione della tesi in lingua straniera è necessario il rispetto delle seguenti procedure: 
1. Lo studente deve acquisire il consenso scritto del relatore, che con relativa dichiarazione presentata al Consiglio di Corso di studio, deve anche farsi garante della qualità linguistica dell’elaborato. (delibere del Senato Accademico del 13.06.2006 e 7.2.2012).
2. La tesi deve essere redatta solamente nelle seguenti lingue: inglese, francese, tedesco e spagnolo.
3. Per le tesi redatte in lingua straniera il sommario/abstract deve essere scritto in lingua italiana.

6. SERVIZI FOTOGRAFICI DURANTE LA SEDUTA DI LAUREA
Lo studente può avvalersi di un fotografo da lui prescelto, che può essere anche un proprio familiare. L'Ateneo è estraneo a qualsiasi rapporto contrattuale tra studente/cliente e fotografo anche nel caso in cui vi siano fotografi autogestiti presenti in aula.

7. COMPOSIZIONE COMMISSIONI DI LAUREA
1. Le Commissioni per la prova finale di laurea magistrale sono composte da almeno 3 membri tra professori di ruolo e ricercatori di cui almeno due professori di ruolo fatti salvi i casi altrimenti disciplinati dalla normativa vigente.
2. Le Commissioni sono nominate dai Consigli di corso di studio. Essi possono delegare tale nomina ai rispettivi Coordinatori. In caso di urgenza, il Vice_Presidente di sede della Scuola o il Presidente, ove non sia costituita una vicepresidenza, può provvedere alla nomina delle Commissioni. (Dal Regolamento didattico di Ateneo art.19)

8. PUBBLICAZIONE DELLE COMMISSIONI DI LAUREA

I laureandi visualizzano la data, il luogo e la composizione della commissione nella pratica di laurea online.

9. PROCLAMAZIONE DEL LAUREATO
I candidati, parenti ed amici si accomodano nell’aula di attesa.
La commissione  si riunisce e definisce lo svolgimento della seduta.
I candidati verranno chiamati singolarmente per dibattere la propria tesi di laurea.
La commissione si ritira per definire il voto da attribuire al singolo candidato per poi rientrare in aula e proclamare il laureando Dottore Magistrale, con il voto attribuitogli e conferendo la lode se maturata.

10. REGOLE DI COMPORTAMENTO DURANTE LA SEDUTA DI LAUREA
I Signori laureandi e i loro invitati sono tenuti a rispettare le seguenti regole di comportamento durante lo svolgimento delle sedute di laurea:

· Presentarsi presso la sede di assegnazione della seduta circa 15 minuti rispetto all’orario della propria convocazione;

· Rivolgersi al personale incaricato per comunicare il proprio arrivo e ricevere indicazioni sullo svolgimento della cerimonia; attendere di essere chiamati dal personale incaricato per raggiungere la sala delle lauree secondo l’elenco esposto;

· Aspettare il proprio turno, senza arrecare disturbo allo svolgimento delle altre attività didattiche;

· Dopo la proclamazione è severamente vietato sostare negli spazi interni: i Signori laureati e i loro invitati sono tenuti ad accomodarsi all’esterno della struttura;

· I festeggiamenti devono svolgersi esclusivamente fuori dalla struttura, avendo cura di mantenere un comportamento sobrio e consono al luogo e di evitare qualsiasi eccesso;

· E’ severamente vietato sporcare i locali interni e gli spazi  esterni dell’Università con alimenti, bevande, coriandoli e similari;

· E’ severamente vietato appendere cartelli all’interno e all’esterno della struttura.

Si richiama integralmente quanto disposto dall’art. 2043 del Codice Civile in tema di responsabilità per danni e dall’art. 635 del Codice Penale in tema di reato di danneggiamento. Il Presidente della Commissione di Laurea si riserva in ogni caso di non firmare il verbale di laurea e di segnalare eventuali problemi al Magnifico Rettore.

Ogni laureando è tenuto ad inoltrare, alla segreteria di Presidenza ems.fo.vicepres@unibo.it, entro il giorno prima della seduta di laurea, la presa d'atto compilata sulle norme comportamentali (in allegato).

11. PERSONALE DI SORVEGLIANZA
Durante lo svolgimento delle tesi di laurea la Scuola si avvale del personale universitario e di supporto per la sorveglianza e la regolare esecuzione delle operazioni.

12. UTILIZZO STRUMENTI INFORMATICI DURANTE LA SEDUTA DI LAUREA

Presso la sede della Scuola di EMS di P.le della Vittoria, 15-Forlì, nelle aule in cui si svolgono le sedute di laurea (principalmente Mattarelli e 1) sono disponibili: Windows 10 + Office 2016  + Rete Internet .Per pacchetti informatici alternativi (es.: Mac) assicurarsi in anticipo la completa trasferibilità e relativa lettura su Office 2016. In caso di uso di edizioni difformi alle sopra indicate, si prega di salvare il proprio file, in modalità compatibili con Office 2016 per Windows (Presentazione Standard di Power Point). 

Premesso che le presentazioni tramite supporto informatico non sono obbligatorie ai fini della discussione della tesi di laurea, si consigliano coloro che vogliano avvalersi del supporto tecnologico, di contattare, tempestivamente rispetto al giorno della seduta di laurea, la portineria al n. Tel. 0543/374611 o 374623, o la segreteria di presidenza inviando una mail a: ems.fo.vicepres@unibo.it, , per chiedere informazioni riguardo l’uso dei supporti informatici o per  fissare un appuntamento con il personale addetto, per l’effettuazione delle prove di compatibilità. Si consiglia inoltre di memorizzare su pennetta USB il file Power Point delle slide unitamente a una versione in PDF della presentazione stessa assicurandosi che tali file risultino leggibili. Si suggerisce comunque di munirsi anche di una stampa della presentazione.

Il giorno della seduta di laurea: se si vuol procedere al caricamento sul desktop del file contenente la propria presentazione occorre rivolgersi al personale in servizio con un certo anticipo rispetto l’orario di inizio della seduta.

© Copyright 2018 - ALMA MATER STUDIORUM - Università di Bologna  -  Via Zamboni, 33 - 40126 Bologna - Partita IVA: 01131710376