Vai alla Homepage del Campus di Ravenna Laurea in Chimica e tecnologie per l'ambiente e per i materiali Materiali tradizionali e innovativi

COMUNICATO STAMPA

Faenza - Nuovi laureati in Chimica e Tecnologie per l'Ambiente e per i Materiali

Pubblicato il 22 luglio 2020

Faenza - cinque nuovi laureati in Chimica e Tecnologie
per l'Ambiente e per i Materiali

Mercoledì 15 luglio 2020 si è tenuta, in modalità on-line, la proclamazione dei laureati in Chimica e Tecnologie per l’Ambiente e per i Materiali – Curriculum Materiali Tradizionali e Innovativi, Corso di Laurea Triennale del Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari" dell’Università di Bologna con sede a Faenza. 

I cinque nuovi laureati sono: Matteo Cavina, 22 anni, di Barbiano RA, che ha presentato una tesi dal titolo "Studio dell'interfaccia fra matrice polimerica e rinforzo in fibra di carbonio nei materiali compositi", svolta in collaborazione con il Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari”, Università di Bologna, Marco Montesi, 23 anni, di Calcinelli di Colli al Metauro PU, con la tesi " Analisi chimiche di acque, rifiuti e terreni”, in collaborazione con Laboratorio ARCA Srl di Fano PU, Viola Sintoni, 23 anni, di Ravenna, con la tesi dal titolo “Devices polimerici per il rilascio controllato di farmaci”, in collaborazione con il Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari” e il  Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali, Università di Bologna, Matteo Tesselli, 21 anni, di Villanova di Bagnacavallo RA, con la tesi dal titolo “Organic electronic devices (OPV, OLED, OFET) and study of the p-doping effects with halogenated triphenylphosphine”, in collaborazione con KAUST Solar Center, Arabia Saudita e l’ISTEC-CNR di Faenza e Maurizio Vespignani, 21 anni, di Modigliana FC, con la tesi dal titolo “Studio dei meccanismi chimico-fisici che determinano l’attività fotocatalitica di ossidi metallici utilizzabili nel settore ceramico”, in collaborazione con SACMI IMOLA S.C.

Lo staff di Faenza ringrazia tutti i soggetti coinvolti in questi lavori di tesi, in particolar modo le aziende e gli Enti di Ricerca che hanno ospitato, virtualmente, i laureandi per i loro tirocini. Un ringraziamento particolare per essere riusciti a portare avanti il lavoro e le procedure burocratiche in questa difficile situazione che sta imponendo importanti sacrifici a tutti. Speriamo di poter incontrare presto, e soprattutto di persona, i neolaureati per una vera cerimonia di laurea, che si terrà non appena le condizioni sanitarie del Paese lo consentiranno, e auguriamo loro tutto il meglio per la loro futura attività professionale o di studio ulteriore.