Vai alla Homepage del Campus di Rimini Laurea in Educatore sociale e culturale

Tirocini curriculari

Il tirocinio curriculare è un’attività formativa che consente di acquisire crediti previsti nel Piano di studi ed è un’occasione per acquisire competenze pratiche e favorire un primo contatto col mondo del lavoro.

L'Università contrasta gli stereotipi di genere. Per semplicità di lettura, nel testo è stato utilizzato il maschile sovraesteso inclusivo.

Tirocinio curriculare

Il tirocinio curriculare è un’attività prevista dal piano di studi e consente allo studente di acquisire CFU necessari al conseguimento del titolo accademico. I CFU da acquisire variano in base al Corso di Studio di appartenenza e all’anno accademico di immatricolazione; si consiglia, pertanto, di verificare il proprio piano didattico.

Si ricorda che è necessario svolgere obbligatoriamente il corso in modalità e-learning nell’ambito della promozione della sicurezza e della salute nei luoghi di studio e di ricerca, ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008, Modulo 1 (formazione generale). Per procedere è necessario accedere, utilizzando le proprie credenziali istituzionali, alla piattaforma e-learning e cliccare sul titolo del corso prescelto.

Come richiedere l'attivazione di un tirocinio curriculare

Lo studente deve accedere al servizio online https://tirocini-studenti.unibo.it/ tramite le proprie credenziali di Ateneo per visionare l'elenco delle strutture convenzionate e l'elenco delle offerte di tirocinio disponibili. 
Lo studente potrà presentare domanda di tirocinio seguendo la procedura spiegata nel “Manuale tirocinanti” (cfr. allegato 1).

Si ricorda che per il CdL in Educatore Sociale e Culturale non è prevista la possibilità di presentare Autocandidature. Gli studenti potranno procedere presentando richiesta di tirocinio dal canale “Offerte”. 

È invece possibile la presentazione di Offerte ad Personam (offerte dirette ad uno specifico studente) da parte dell’ente.

L’Ufficio Tirocini prenderà in carico le domande di tirocinio completate entro il decimo giorno di ogni mese e le sottoporrà al vaglio della Commissione Tirocini del mese stesso. In caso di valutazione positiva, l’attività potrà iniziare indicativamente a partire dal mese successivo.

Le domande di tirocinio completate dopo la scadenza del decimo giorno di ogni mese saranno sottoposte alla Commissione Tirocini del mese successivo.

Approvazione del tirocinio

La Commissione Tirocini valuterà le pratiche autorizzando l’inizio dell’attività presso la struttura convenzionata e assegnerà, sulla base del progetto proposto, il docente Tutor accademico.
Lo studente riceverà comunicazione tramite e-mail circa l’approvazione della domanda di tirocinio e la possibilità di scaricare dall’applicativo online il “Registro presenze”, indispensabile per iniziare l'attività. Dopo l’approvazione, lo studente dovrà scaricare dall’applicativo online anche il programma di tirocinio, acquisire la firma del referente della struttura ospitante e fare l’upload del programma insieme ad una copia del documento d’identità del referente che firma (in un unico file). Nel caso di tirocini interni che si svolgono presso le strutture dell’Ateneo di Bologna, non è necessario allegare il documento d’identità del referente.

Attenzione:

  • in fase di validazione del tirocinio da parte del/lla docente Tutor accademico, quest’ultimo può lasciare una nota informativa allo/a studente/ssa contenente alcune informazioni o richieste importanti. È necessario quindi che la/il tirocinante si assicuri di aver letto questa eventuale nota.
  • Spesso gli obiettivi formativi formulati dall’ente e indicati nel modulo presente nella piattaforma on line sono troppo generici. In questo caso il/la docente Tutor accademico richiede al/lla tirocinante di ridefinire gli obiettivi assieme al tutor dell'ente entro pochi giorni dall’inizio del tirocinio. Questi obiettivi dovranno essere centrati sul tirocinante e dovranno riguardare l'apprendimento di competenze e di conoscenze specifiche utili alla futura professione di educatore. Non sono accettati obiettivi centrati sull’utenza a cui è rivolto l’intervento dell’ente ospitante.
  • Appena riformulati, gli obiettivi vanno presentati al/lla docente Tutor accademico che si esprimerà sulla loro adeguatezza o sulla necessità di riformularli.

Svolgimento del tirocinio

Una volta iniziato il tirocinio presso la struttura ospitante, lo studente dovrà mantenere i contatti col proprio Tutor accademico, con il quale dovrà incontrarsi obbligatoriamente almeno tre volte per discutere e riflettere sull’andamento dell’attività svolta. Generalmente i tre incontri seguono questo schema temporale:

  1. il primo avviene dopo pochi giorni dall’inizio del tirocinio con l’obiettivo di verificare la congruità degli obiettivi;
  2. il secondo avviene in itinere, generalmente a metà percorso, al fine di supervisionare l’andamento dell’attività formativa dello/a studente/ssa;
  3. il terzo avviene a poche ore dalla conclusione del tirocinio al fine di fare un bilancio dell’esperienza svolta e per definire le modalità di presentazione della relazione finale.

 Il tirocinante ha l'obbligo di registrare l'attività svolta nell'apposito Registro presenze, che deve essere firmato dal tutor aziendale e timbrato dalla struttura ospitante.

Si precisa che i tirocinanti che A) non contattano il tutor accademico nella fase iniziale di tirocinio, B) non svolgono il numero minimo previsto di incontri di supervisione (per la precisione 3) e/o C) che non riformulano, laddove necessario, gli obiettivi formativi connessi alla loro esperienza formativa rischiano l’annullamento dell’attività svolta.

In alternativa all'annullamento è possibile, su proposta del tutor accademico, previa disponibilità dell’ente ed accettazione da parte dello studente, integrare le ore di tirocinio già svolte con ulteriori 45 ore (e un ulteriore incontro con il tutor accademico da programmare durante il periodo di prolungamento del tirocinio). Solo in caso di approvazione dei nuovi obiettivi, di completamento del monte ore aggiuntivo e di valutazione positiva della relazione (comprensiva di integrazione) da parte del tutor accademico si potrà procedere all’approvazione dell’attività' di tirocinio svolta e alla registrazione dell’idoneità su Almaesami.   

Cosa fare al termine del tirocinio curriculare

Concluso il tirocinio, lo studente dovrà:

-  Indicare la data effettiva di fine tirocinio nell’applicativo online;

-  Caricare il Registro presenze, completo di timbro e firme, nell’applicativo online;

-  Predisporre la relazione di fine tirocinio, seguendo le istruzioni in allegato (cfr. allegato 2), inviarla al docente Tutor accademico per la correzione e, solo dopo aver avuto il via libera da quest’ultimo, caricarla nell’applicativo online;

-  Predisporre la relazione di fine tirocinio, seguendo le istruzioni in allegato (cfr. allegato 2), e caricarla nell’applicativo online;

-  Compilare il questionario di valutazione online a cura dello studente;

-  Chiedere alla struttura ospitante di compilare il questionario di valutazione online a cura dell’azienda/ente;

-  Verbalizzare il tirocinio (cfr. allegato 3) entro tre mesi dalla fine dell’attività.  

Il docente Tutor accademico potrà visionare nell’applicativo online la documentazione inserita a cura dello studente e della struttura ospitante (questionari compilati online, Registro presenze e relazione finale). Sulla base di tale documentazione e dopo un colloquio con lo studente, il docente Tutor accademico dovrà esprimere il proprio parere sulla validità del tirocinio, approvando, rifiutando o richiedendo modifiche e successivamente verbalizzare l’attività su Almaesami.

Contatti

Campus di Rimini - Ufficio Tirocini
Via Angherà n. 22 (Studio 67 - Primo piano)

E-mail: campusrimini.tirocini@unibo.it  

Telefono: 0541 434436 

Orari di ricevimento al pubblico:
giovedì 9:00 - 11:15 e 14:30 – 15:30