Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Educatore sociale e culturale

Tirocinio curriculare

Il tirocinio curriculare è un’attività formativa che consente di acquisire i crediti previsti nel Piano di studi ed è un’occasione per ampliare competenze pratiche e favorire un primo contatto col mondo del lavoro.

ATTENZIONE: NUOVA comunicazione per gestire il tirocinio durante l'emergenza COVID 19

A partire dal 9 settembre 2020, permanendo comunque la possibilità per gli studenti di svolgere l’attività di tirocinio da remoto, possono riprendere o essere attivati in presenza i tirocini curriculari e i tirocini prova finale, sia interni sia esterni all’Università, per i CdS per i quali il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" (EDU) è di riferimento.

In caso di ripresa del tirocinio dopo la sospensione lo studente, dopo avere definito i tempi e le modalità di accesso alla struttura ospitante in accordo col Referente della stessa, è tenuto a inviare un’email all’Ufficio Tirocini (aform.tirociniformazione@unibo.it) - inserendo in cc il Tutor accademico e il Referente della struttura ospitante con cui ha concordato la ripresa delle attività – per comunicare il giorno a partire dal quale le attività riprenderanno in presenza. 

 

INDICAZIONI PER GLI STUDENTI PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO IN PRESENZA

Nel caso di tirocinio

  1. esterno all’Ateneo, dovrai essere informato dei protocolli di sicurezza adottati dalle aziende/enti e rispettarne le indicazioni in particolare per quanto riguarda le norme di comportamento, le modalità di entrata e uscita e le modalità di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale che ti verranno forniti.
  2. interno all’Ateneo, dovrai essere informato dei protocolli di sicurezza predisposti dai Dipartimenti/Strutture e dovrai rispettarne le indicazioni, in particolare per quanto riguarda le norme di comportamento, le modalità di entrata e uscita, le modalità di registrazione e le modalità di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale che ti verranno forniti.

Qualora si rendesse necessario per ragioni di sicurezza e di salute pubblica rimarrà inoltre possibile passare dalla modalità in presenza a quella in remoto, concordando le attività col tutor accademico e col tutor aziendale, e informando l'ufficio tirocini.

Ugualmente, EDU mantiene la possibilità di procedere al passaggio delle attività di tirocinio da diretto a indiretto o ad attività alternative.

Gli studenti e le studentesse hanno diverse possibilità:

  1. concludere il proprio percorso di tirocinio, tramite modalità indiretta;
  2. iniziare e realizzare il proprio percorso di tirocinio curriculare completamente in forma indiretta;
  3. sospendere la propria attività di tirocinio, in attesa degli sviluppi della situazione, nella previsione di terminare il proprio percorso in forma diretta;
  4. attendere gli sviluppi della situazione, nella previsione di effettuare l'intero percorso di tirocinio curricolare in forma diretta.

Il tirocinio indiretto è attuabile sia ad integrazione di eventuali ore già realizzate nei servizi in presenza, sia nel caso che le studentesse e gli studenti non abbiano potuto in alcun modo iniziare il tirocini.

Nel caso in cui la sospensione compromettesse la possibilità di conseguire il titolo nelle sessioni di novembre 2020 e marzo 2021 oppure l’ottenimento di borse di studio o altre agevolazioni, il corso di studio in via del tutto eccezionale indica le attività da svolgere a completamento totale o parziale delle ore di tirocinio.  Gli studenti che intendono aderire a questa proposta devono individuare nello schema allegato in base alle ore di tirocinio mancanti (“Schema attività alternative per tirocinio in emergenza Covid19”) le attività stabilite dal corso di studio. Una volta individuate le attività, lo studente compilerà il patto formativo (in allegato “Patto formativo”) e lo invierà firmato al proprio tutor accademico nel più breve tempo possibile e in ogni caso coerentemente alle proprie scadenze. Gli studenti a cui non è stato ancora assegnato il tutor accademico trovano la lista dei tutor del proprio corso nel file “Schema attività alternative per tirocinio in emergenza Covid19”.

Si comunica  che dal 14 settembre verrà messo a disposizione il laboratorio sul tirocinio dal titolo "La progettazione in contesti educativi" rivolto a tutti coloro che hanno già stipulato con un docente-tutor il patto formativo per il tirocinio indiretto.
Il laboratorio si svolgerà a distanza in modalità di autoformazione prevedendo un periodo contenuto per la sua realizzazione.

Verrà inviato il link e le credenziali d'accesso a chi farà richiesta via mail alla tutor Arianna Bortolotti,

(arianna.bortolotti6@unibo.it).

Tirocinio curriculare

Il tirocinio curriculare è un’attività formativa obbligatoria prevista per il completamento della tua formazione universitaria, che ti consente di acquisire i Crediti Formativi (CFU) previsti nel piano didattico del tuo corso di studi e variano in base al corso di appartenenza e all'anno di immatricolazione: 1 CFU equivale a 25 ore di attività. 

Il tirocinio è attivato sulla base di una convenzione stipulata tra l’Università di Bologna e il soggetto ospitante (azienda/ente) e di un programma di tirocinio sottoscritto tra le parti interessate.

Il tirocinio può essere svolto solo dopo l’iscrizione al secondo anno, quando lo studente è in regola col versamento delle tasse universitarie. Lo stesso vale anche per la presentazione di domanda di riconoscimento per attività esterne.


A chi è rivolto il tirocinio

Durata del tirocinio

Quando svolgere il tirocinio

Come scegliere la sede del tirocinio

Come attivare il tirocinio

Corso sicurezza e salute sul lavoro

Durante il tirocinio

Cosa fare al termine del tirocinio

Interruzione o proroga

Copertura assicurativa

A chi è rivolto il tirocinio

Il Tirocinio deve svolgersi all'interno del percorso di studi e per poterlo svolgere occorre essere regolarmente iscritti al secondo anno. Per questo Corso il Tirocinio è un’attività formativa obbligatoria.

Durata del tirocinio

La durata minima del tirocinio è quella stabilita dal corso di studio, pari a 25 ore per ogni CFU, ma può essere prolungata al massimo per il 20% delle ore, senza obblighi formali verso l’ufficio tirocini, con il semplice accordo tra il tirocinante-ente ospitante-tutor accademico, se necessario per il pieno raggiungimento degli obiettivi formativi del tirocinio rimanendo all'interno del periodo di svolgimento indicato nel programma.

La data di fine tirocinio sarà prorogata per raggiungere i 12 mesi totali dall'inizio effettivo. Naturalmente sarà possibile terminare anche prima al raggiungimento del monte ore richiesto.

Il periodo di tempo entro il quale deve essere completato non può essere superiore a 12 mesi. Non sono consentite proroghe tranne nei casi di sospensione motivata e documentata.

Quando svolgere il tirocinio

Il tirocinio può essere svolto solo dopo l’iscrizione al secondo anno, quando lo studente è in regola col versamento delle tasse universitarie. Non può essere svolto nel primo anno di iscrizione.

Come scegliere la sede del tirocinio

Il tirocinio può essere svolto presso strutture sia interne all'Università sia esterne, in Italia che all'estero. Per scegliere dove svolgere il tirocinio puoi cercare tra le offerte di tirocinio già pubblicate su Tirocini online per il tuo corso di laurea nella sezione Offerte oppure contattare uno degli enti già convenzionati presenti nella sezione Aziende/Enti.

Si può proporre la stipula di una nuova convenzione con un'Azienda/Ente, scrivendo all'indirizzo aform.convenzionitirociniuman@unibo.it, specificando l'esatta ragione sociale e il nome di un referente con recapito telefonico e relativa e-mail. Quando la convenzione risulterà stipulata l’ente potrà pubblicare una nuova offerta e si potrà presentare richiesta.

Il tirocinio NON può essere svolto presso una struttura in cui il responsabile legale, il socio o il dirigente responsabile abbia legami di parentela o affinità entro il 2° grado con lo studente richiedente.

Come attivare il tirocinio

Dopo aver individuato l’offerta di interesse, per attivare un tirocinio è necessario:

  •  

    • Frequentare il corso sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (modulo 1 e modulo 2). Vedi il paragrafo Corso sicurezza e salute sul lavoro.
    • Presentare una sola richiesta di tirocinio alla volta, allegando un CV aggiornato e attendere la risposta da parte dell'Azienda/Ente. Eventuali motivazioni possono essere unite al CV in un unico file oppure copiate tra le note. Si può indicare il nome di un tutor richiesto ma si prega di specificare nel campo note se si sono già presi accordi col docente, specie se si desidera collegare il tirocinio alla tesi.

    Si ricorda che non è prevista la possibilità di presentare autocandidature utilizzando il canale "Aziende" e che quindi potrai presentare la richiesta di tirocinio solo dal canale “Offerte”.

    • Le richieste dovranno essere accettate da un referente abilitato dell’ente, che dovrà compilare tutti i campi obbligatori richiesti, contraddistinti da un asterisco rosso. Dopo questo passaggio l’ufficio verificherà la richiesta assegnando il tutor universitario selezionandolo da un elenco dei tutor del corso, se il tirocinante non ha già preso accordi pregressi con un docente. Il tutor universitario assegnato validerà la richiesta senza necessità di contattarlo o sollecitare la sua risposta. Come ultimo passaggio la commissione tirocini approverà la richiesta e sarà disponibile il programma di tirocinio,
    • Ogni passaggio verrà notificato alla mail istituzionale del tirocinante, comprese eventuali richieste di modifica del programma da parte del tutor accademico o dell’ufficio. Le richieste di modifica riporteranno la procedura alla fase di accettazione da parte dell’ente e solo il referente abilitato potrà intervenire aggiornando i dati richiesti.
    • Scaricare dall'applicativo Tirocini online il modulo di programma di tirocinio da firmare e da far firmare e timbrare anche all'azienda.
    • Allegare il programma di tirocinio firmato dal tirocinante e firmato e timbrato dall'azienda, entro la data d’inizio indicata e attendere la validazione del programma. L’ufficio si riserva di modificare la data di inizio in caso di upload tardivo del programma e le ore eventualmente svolte in precedenza non saranno ritenute valide ai fini del raggiungimento del monte ore richiesto.
    • Scaricare il registro presenze e iniziare il tirocinio ricordandosi di compilarlo e aggiornarlo costantemente durante tutto il periodo di tirocinio.

    N.B. In nessun caso il tirocinio può avere inizio se non è stata completata tutta la suddetta procedura. Il tirocinio può essere svolto esclusivamente nel periodo compreso tra le date di inizio/fine riportate nel modulo di programma e sul registro presenze.

Corso sicurezza e salute sul lavoro

Lo studente che intende svolgere un tirocinio deve possedere la certificazione relativa al corso su sicurezza e salute nei luoghi di studio e di ricerca (Formazione generale - Modulo 1 e specifica -Modulo 2).

L’Ateneo di Bologna rende disponibili per tutti i suoi studenti corsi di formazione in modalità e-learning nell'ambito della promozione della sicurezza e della salute nei luoghi di studio e ricerca.

Possono essere ritenuti validi gli attestati ottenuti in esperienze scolastiche o lavorative precedenti, che potrebbero sostituire la frequenza del corso on line; per verificarne la validità gli interessati devono inviare gli attestati a spp.formazione@unibo.it 

Maggiori informazioni alla pagina Corsi online su sicurezza e salute nei luoghi di studio e di ricerca.

Durante il tirocinio

Durante tutto il periodo di tirocinio si dovranno mantenere i contatti con il ​tuo Tutor accademico, con il quale è obbligatorio fare almeno tre incontri: - iniziale (entro una settimana dall'inizio del tirocinio) - intermedio   - finale. Si ricorda che l'inadempienza rispetto agli incontri comporta la non-validità del tirocinio. Gli orari di ricevimento dei tutor sono consultabili sulle pagine web del docente.

L'orario del tirocinio va concordato con l'Ente Ospitante e si consiglia di non superare otto ore giornaliere e trenta ore settimanali. In caso di servizi residenziali potranno essere considerate fino a dieci ore giornaliere e si potranno superare le trenta ore settimanali. Prima di lasciare il Soggetto Ospitante è necessario assicurarsi che il registro sia stato correttamente controfirmato e timbrato.

Cosa fare al termine del tirocinio

Concluso il tirocinio si dovrà accedere alla sezione relativa alla gestione della fine del tirocinio dove completare i seguenti passaggi:

  • Indicare la data effettiva di fine tirocinio nell'applicativo online;
  • Fare l'upload del Registro presenze, completo di timbro e firme. L'ufficio tirocini controllerà solo la correttezza delle prime due pagine e la presenza dell'attestazione delle ore e delle attività svolte, che il tutor accademico potrà consultare se necessario.
  • Predisporre la relazione di fine tirocinio (entro un mese dall'ultimo giorno di tirocinio), seguendo le istruzioni della Guida Relazione Finale, consultabile nel box "Allegati". Solo per il corso di Laurea in Educatore Sociale e Culturale, la relazione finale deve essere inviata preventivamente tramite e-mail al tutor accademico e caricata sull'applicativo solo dopo le correzioni;
  • Compilare il questionario di valutazione online (obbligatorio);
  • Chiedere alla struttura ospitante di compilare il questionario di valutazione (facoltativo); 
  • Recarsi dal Tutor accademico per la valutazione finale e la verbalizzazione, che dovrà avvenire entro tre mesi dalla fine dell’attività. Le scadenze di consegna e valutazione possono essere prorogate in accordo col Tutor. 

Il Tutor accademico potrà prendere visione nell'applicativo online della documentazione inserita a​da te e della struttura ospitante (questionari compilati online, Registro presenze e relazione finale). Sulla base di questa documentazione e dopo il colloquio, valuterà e verbalizzerà il tirocinio. Nei casi in cui il Tutor non fosse abilitato alla verbalizzazione potrà contattare l’ufficio che provvederà a contattare un altro docente per completare la procedura.

Interruzione o proroga del tirocinio

Il tirocinio deve obbligatoriamente concludersi entro 12 mesi dall'inizio dell'attività. Non sono consentite proroghe tranne nei casi di sospensione motivata e documentata.

Se si desidera interrompere il tirocinio, deve essere mandata comunicazione all’ente ospitante, al tutor accademico e all’ufficio tirocini. Dopo l'interruzione lo studente dovrà iniziare il tirocinio curricolare presso altra struttura e l’eventuale riconoscimento delle ore svolte dovrà essere valutato dal tutor accademico, che seguirà il tirocinante anche nel tirocinio successivo.

Dopo l'interruzione lo studente dovrà iniziare il tirocinio curricolare presso altra struttura e l’eventuale riconoscimento delle ore svolte dovrà essere valutato dal tutor accademico, che seguirà il tirocinante anche nel tirocinio successivo.

Copertura assicurativa

L'Università di Bologna garantisce la copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro, nonché per la responsabilità civile, presso compagnie assicurative operanti nel settore.
Nel caso di trasferte presso sedi o strutture non indicate nel programma di tirocinio curriculare già approvato, è possibile richiedere l’estensione delle coperture assicurative anche durante il tirocinio, purché le trasferte siano comunque coerenti con gli obiettivi del tirocinio.

La copertura assicurativa è garantita solo durante il periodo approvato sul Programma di tirocinio. Le ore di tirocinio svolte prima della data di inizio approvata saranno annullate, le ore svolte dopo la data approvata verranno annullate e tolte dal monte ore necessario all'acquisizione dei CFU previsti dal piano didattico.