Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Scienze della comunicazione

Tirocinio curriculare

Il tirocinio curriculare può essere svolto dagli studenti iscritti alla Laurea che hanno scelto il tirocinio nel piano di studio. La durata del tirocinio è di 300 ore (12 CFU), per un massimo di sei mesi.

TIROCINIO CURRICULARE

Il tirocinio curriculare è un’attività formativa che consente di acquisire i crediti formativi previsti nel piano didattico del Corso ed è un’occasione per acquisire competenze pratiche e favorire un primo contatto col mondo del lavoro.

Il tirocinio è attivato sulla base di una convenzione stipulata tra l’Università di Bologna e il soggetto ospitante (azienda, ente pubblico, studio professionale, ecc.) e di un programma di tirocinio sottoscritto tra le parti interessate.

A chi è rivolto
Il Tirocinio deve svolgersi all’interno del percorso di studi e per poterlo svolgere  devi  essere regolarmente  iscritto. Per  questo Corso il Tirocinio è un’attività formativa a scelta.

Dopo averlo inserito nel piano di studio del 3° anno di laurea e puoi svolgerlo a partire dall’anno di corso in cui è previsto; non puoi svolgere tale attività durante il 1° o 2° anno di iscrizione.

Durata
Salvo diverse disposizioni normative nazionali o europee,  il  tirocinio ha di norma una durata pari a 25 ore per ogni credito formativo attribuito a questo tipo di attività nel piano didattico del Corso. Ai sensi della normativa vigente il tirocinio curriculare non può durare più di 40 ore settimanali per non più di 8 ore al giorno.

Come scegliere l’azienda o l’ente
Il tirocinio può essere svolto presso strutture sia interne all’Università sia esterne, in Italia e all’estero.
Per scegliere dove svolgere il tirocinio puoi consultare l’elenco delle strutture  convenzionate con l’Università e/o le offerte di tirocinio già pubblicate su Tirocini online.

Se la struttura ospitante non è  convenzionata con l’Università, deve stipulare una convenzione (vedere in allegato) e, quando la convenzione risulterà stipulata, sarà possibile avviare la procedura per attivare un tirocinio.

 

Procedura per l’attivazione del tirocinio

Per procedere con l’attivazione del tirocinio curriculare devi:

1) scegliere il tirocinio in piano di studio;

2) frequentare il corso sulla salute e sicurezza  sui luoghi di lavoro (modulo 1 e modulo 2 ) ai sensi dell’art.37 c. 2 del D. Lgs. 81/2008 ed ottenere relativa certificazione.

Possono essere ritenuti validi gli attestati ottenuti in esperienze scolastiche o lavorative precedenti, che potrebbero sostituire la frequenza del corso on line; per verificarne la validità gli interessati devono  inviare gli attestati a spp.formazione@unibo.it 

3) presentare sul data base tirocini autocandidatura e attenderne l’approvazione oppure presentare richiesta  all’offerta pubblicata, indicando come tutor uno dei seguenti docenti della Commissione tirocini (Prof.sse Pina Lalli oppure Giovanna Cosenza oppure Roberta Lorenzetti);

4) le richieste  saranno validate  dal tutor universitario che hai indicato e dalla Commissione di Tirocinio competente senza necessità di contattarlo o sollecitare la sua risposta.

Successivamente seguire la  procedura che verrà indicata tramite le email che arriveranno all’indirizzo istituzionale di Ateneo.

5) scaricare dall’applicativo Tirocini online il modulo di programma di tirocinio da firmare e da far firmare anche all’azienda.

6) allegare il programma di tirocinio firmato da te e dall’azienda e attendere l’approvazione.

7) scaricare il registro presenze per iniziare.

N.B. In nessun caso il tirocinio può avere inizio se non è stata completata tutta la suddetta procedura;  Il tirocinio può essere svolto esclusivamente nel periodo compreso tra le date di inizio/fine riportate nel modulo di programma e sul registro presenze.

Verbalizzazione del tirocinio

Per la verbalizzazione del tirocinio lo studente dovrà caricare nell'applicativo online il registro presenze debitamente compilato e firmato, attendere la sua validazione dall'Ufficio Tirocinio e verificare se, a validazione avvenuta nell'applicativo, uno dei docenti referenti abbia verbalizzato l'attività su AlmaEsami. In caso contrario, trascorsi almeno 15 gg. dalla data di validazione, potrà rivolgersi ad una delle docenti per segnalare la sua richiesta di verbalizzazione. Se necessario incontrarvi per problemi relativi al vostro tirocinio i docenti referenti possono convocarvi per parlare con voi in orario di ricevimento .

Copertura assicurativa

L'Università di Bologna ti garantisce la copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro, nonché per la responsabilità civile, presso compagnie assicurative operanti nel settore.
Nel caso di trasferte presso sedi o strutture non indicate nel programma di tirocinio curriculare già approvato, puoi richiedere l’estensione delle coperture assicurative anche durante il tirocinio, purché le trasferte siano comunque coerenti con gli obiettivi del tirocinio.

La copertura assicurativa è garantita solo durante il periodo approvato sul Programma di tirocinio. Le ore di tirocinio svolte prima  della data di inizio approvata saranno annullate, le ore svolte dopo la data approvata e non motivate da una richiesta di prolungamento, verranno annullate e tolte dal monte ore necessario all'acquisizione dei CFU previsti dal piano didattico. 


Richiesta di riconoscimento del tirocinio

Se previsto dal regolamento didattico del corso di studio, puoi richiedere il riconoscimento  del tirocinio per un’attività attinente agli obiettivi formativi del corso di studio e di durata almeno pari alle ore del tirocinio.

L’attività svolta può essere:

- attività lavorativa  a carattere subordinato (a tempo determinato o indeterminato) oppure attività di lavoro a progetto o apprendistato ecc., con esclusione di attività di lavoro autonomo (domanda 1),

- attività di Servizio Civile Nazionale (domanda 2),

- attività di volontariato con copertura assicurativa da parte dell’ente (domanda 3)

Puoi richiedere il riconoscimento:

  • dopo avere inserito il tirocinio nel piano di studio;
  • dopo la conclusione dell’attività svolta (in Italia o all'estero);
  • indipendentemente dall'esistenza di una convenzione per lo svolgimento delle attività di tirocinio tra il Soggetto Ospitante presso cui l’attività è stata svolta e l’Università di Bologna.

Per il riconoscimento occorre compilare e presentare l’apposita domanda  a seconda della tipologia di attività svolta (vedi sopra) e consegnarla ad uno dei docenti della commissione. Sarà poi la Commissione tirocini (Prof.sse Pina Lalli oppure Giovanna Cosenza oppure Roberta Lorenzetti) dopo aver verificato l’ammissibilità della richiesta e la regolarità della documentazione, ad esprimere parere positivo o negativo. Il parere sarà portato in consiglio di corso di studio che delibererà. Se il consiglio delibererà il riconoscimento, lo studente vedrà “Rc” nella sua carriera.

Proroga e interruzione del tirocinio curriculare

Proroga

E' possibile prorogare il tirocinio curriculare presso l'Ente/Azienda ospitante solo se lo studente non è riuscito a raggiungere il minimo di ore stabilito per ottenere i crediti previsti dal proprio corso di studio. La proroga, che deve contenere tutti i dati anagrafici del tirocinante, l’indicazione del tutor universitario e le date di inizio e termine (prevista ed effettiva) del tirocinio,  va comunicata dall’Ente, tassativamente entro la data prevista di conclusione del tirocinio,   via e-mail, all'Ufficio tirocini (aform.tirocinilettere@unibo.it ).

N.B. in nessun caso il tirocinio potrà durare più di sei mesi.

Interruzione
E' possibile interrompere il tirocinio curriculare per qualsiasi motivo.

L’ interruzione, che deve contenere tutti i dati anagrafici del tirocinante, l’indicazione del tutor universitario e le date di inizio e termine (prevista ed effettiva) del tirocinio,  va comunicata dall’Ente, tassativamente entro la data prevista di conclusione del tirocinio,   via e-mail, all'Ufficio tirocini (aform.tirocinilettere@unibo.it ).

Dopo l'interruzione lo studente dovrà iniziare il tirocinio curricolare presso altra struttura e non potrà farsi riconoscere le ore fatte in precedenza.