Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Scienze politiche, sociali e internazionali

Obiettivi formativi

Il corso di laurea in Scienze politiche, sociali e internazionali si propone di fornire una solida formazione interdisciplinare di base negli ambiti del diritto, dell'economia,della scienza politica, della sociologia, della statistica e della storia.

Dopo un biennio comune focalizzato all'acquisizione delle conoscenze di base e degli strumenti metodologici degli ambiti sopra elencati, gli studenti potranno scegliere, al terzo anno, un ambito di approfondimento legato ai settori disciplinari specifici della Scuola ai quali può affiancarsi una esperienza diretta di ingresso nel mondo del lavoro.

L'obiettivo è quello di fornire a tutti gli studenti un impianto che affianca ai fondamentali delle scienze politiche, le competenze metodologico-quantitative, e il potenziamento della capacità di comunicazione orale e scritta.
Accanto a questi elementi si aggiunge quello della competenza linguistica, che prevede l'erogazione di due insegnamenti di lingua straniera, integrati alle tematiche specifiche della Scuola.
Al termine di questo percorso gli studenti maturano la capacità di orientare in modo autonomo la scelta del percorso di approfondimento.

Il terzo anno prevede, quindi, di concentrare il percorso formativo lungo le seguenti linee tematiche a scelta dello studente:
1 - lo studio delle dinamiche politico-istituzionali e organizzative presenti nelle società contemporanee, si sviluppa attraverso l'analisi e l'interpretazione delle regole formali che governano i processi decisionali nei sistemi politici contemporanei. Particolare attenzione è riservata all'analisi delle organizzazioni che operano all'interno di diverse cornici istituzionali: imprese, organizzazioni pubbliche, partiti, gruppi di interesse e associazioni.
2 - la conoscenza dei fenomeni sociali e delle loro trasformazioni viene approfondita attraverso lo studio delle teorie sociologiche applicate alla comunicazione, alla sicurezza sociale e alla devianza, al territorio e all'ambiente, alle aree della famiglia e del lavoro.
3 - le relazioni internazionali vengono studiate attraverso l'analisi dei modelli di relazione tra i diversi quadri normativi nazionali e sovranazionali. A questo fine viene approfondito lo studio degli assetti politici e istituzionali di diverse aree del globo.
4 - lo studio degli strumenti teorici e analitici dell'economia consente di capire il funzionamento dei mercati, delle imprese e delle istituzioni finanziarie, così come il ruolo della politica economica e la sua influenza sulle scelte del sistema economico. Al fine di formare competenze adeguate alla comprensione dei caratteri dominanti dello sviluppo locale e globale, vengono approfondite le conoscenze utili alla valutazione delle relazioni tra aree a diverso livello di benessere, nella prospettiva di una crescita di lungo periodo all'interno di diversi sistemi locali, nazionali e internazionali.
5 - viene inoltre offerta allo studente la possibilità di fare una esperienza diretta delle dinamiche aziendali con particolare riferimento ai settori delle risorse umane, del controllo di gestione e del marketing. Gli elementi di base di queste discipline, impartiti all'interno del laboratorio di preparazione allo stage, vengono posti in relazione con il quadro più ampio di conoscenze acquisite nel biennio.

Possiede una conoscenza più approfondita di almeno uno degli specifici ambiti di studio delle scienze politiche e sociali: politico-organizzativo, sociologico, economico e storico- internazionali.