Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Astrophysics and cosmology

Obiettivi formativi

L'obiettivo specifico del Corso di Laurea Magistrale in Astrophysics and Cosmology è quello di formare la figura di un astronomo/astrofisico con solide competenze nel campo dell'astrofisica, della cosmologia e della fisica dello spazio. Lo studente acquisirà una preparazione adeguata per proseguire eventualmente il proprio percorso formativo con un Dottorato di Ricerca in Astrofisica o in disciplina affine, che gli permetta poi l'inserimento nel mondo della ricerca fondamentale nell'Università o negli Enti di Ricerca.

A questo scopo, il Corso di Laurea Magistrale in Astrophysics and Cosmology prevede attività formative in tre aree di apprendimento:
- Astrofisica, con attività finalizzate all'acquisizione di conoscenze approfondite e aggiornate di astrofisica, utilizzando tutte le informazioni derivanti dall'intero spettro elettromagnetico, dalla banda radio alle altissime energie;
- Cosmologia con attività finalizzate all'acquisizione di conoscenze approfondite e aggiornate di cosmologia, con stretti collegamenti, per gli aspetti più teorici, con la Relatività Generale e la Fisica Nucleare e Sub-nucleare;
- Strumentazione astronomica e spaziale: con attività finalizzate all'acquisizione di conoscenze approfondite e aggiornate della moderna strumentazione astronomica, richiesta per lo studio osservativo delle attuali problematiche astrofisiche, anche attraverso esperienza diretta in laboratori avanzati.

Il Corso di Laurea Magistrale prevede anche:
- esercitazioni e laboratori, per lo sviluppo di competenze operative nelle più recenti e sofisticate metodiche sperimentali e di misura, nell'analisi ed elaborazione dei dati, nelle tecniche di calcolo numerico;
- la possibilità di attività esterne come tirocini formativi presso enti di ricerca, aziende e strutture sia della pubblica amministrazione che private, oltre a soggiorni di studio presso altre Università italiane e straniere, anche nel quadro di accordi internazionali. Comunque tale preparazione deve permettere l'inserimento dello studente anche in attività lavorative nel mondo dell'industria (informatica, aerospaziale, ottica, elettronica, meccanica) e del terziario (analisi dati), grazie all'acquisizione degli strumenti matematici, fisici, informatici, logici e statistici necessari per attività di Ricerca e Sviluppo (R&D).;
- attività trasversali che mirano a sviluppare abilità di progettazione e comunicazione scientifica;
- una prova finale, che prevede l'elaborazione di un progetto originale da parte dello studente, che può essere svolto all'interno di un gruppo di ricerca del Dipartimento oppure presso altri dipartimenti dell'Ateneo, altri atenei, enti e aziende pubblici o privati, in Italia o all'estero, anche nel quadro di accordi internazionali.