Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Economia e professione

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: AREA DI ALLINEAMENTO CONOSCITIVO
Il laureato magistrale ha conoscenza delle metodiche di supporto e degli
strumenti indispensabili per l'attività professionale e ha conoscenze inerenti alla
redazione di business plan e alla conduzione di analisi simulative.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate sono conseguite, oltre che nella attività formativa indicata, anche tramite la partecipazione a specifici corsi di allineamento conoscitivo (in tema di contabilità/bilancio/analisi di bilancio e di contabilità e fisco) e al laboratorio di business language previsti nel primo anno e nel secondo anno. Anche per queste attività formative, la verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso esercitazioni, prove scritte o colloqui orali.

AREA DI APPRENDIMENTO: COMUNE AZIENDALE
Il laureato magistrale:
- conosce il bilancio consolidato e principi contabili internazionali;
- conosce i profili evolutivi dei sistemi informativi aziendali;
- conosce le problematiche e le metodologie concernenti le determinazioni economico-quantitative condotte in sede di finanza straordinaria ed operazioni di gestione straordinaria;
- può comprendere i sistemi di certificazione ambientale.
Oltre alle attività formative indicate, il laureato magistrale, tramite la scelta di specifiche attività libere offerte direttamente dal corso di laurea magistrale e di laboratori obbligatori alternativi al tirocinio, può acquisire ulteriori strumenti di approfondimento delle materie appartenenti all’area.

AREA DI APPRENDIMENTO: COMUNE GIURIDICA
Il laureato magistrale:
- conosce la materia giuscommercialistica, con particolare riferimento alle tematiche del diritto societario e della contrattualistica d'impresa;
- conosce la materia fallimentare (arricchita da conoscenze in diritto processuale);
- conosce la materia tributaria relativa a soggetti privati, imprese ed enti (anche operanti in ambito internazionale), il contenzioso e le relative procedure;
- può possedere gli strumenti giuridici conoscitivi per approfondire aspetti relativi ai rapporti tra clienti e enti pubblici ed enti locali.

Oltre alle attività formative indicate, il laureato magistrale, tramite la scelta di specifiche attività libere offerte direttamente dal corso di laurea magistrale e di laboratori obbligatori alternativi al tirocinio, può acquisire ulteriori strumenti di approfondimento delle materie appartenenti all’area.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: AREA DI ALLINEAMENTO CONOSCITIVO
Il laureato magistrale:
è in grado di applicare le conoscenze, le metodologie e le tecniche necessarie a:
tenere contabilità aziendali, redigere bilanci di esercizio, svolgere funzioni di controllo di contabilità ed andamenti aziendali, prestare consulenza finanziaria globale all'impresa e all'imprenditore (family business), redigere business plan e condurre analisi simulative;
sa applicare le tecniche statistiche - di base ed evolute - necessarie ai processi di revisione del bilancio d’esercizio.


AREA DI APPRENDIMENTO: COMUNE AZIENDALE
Il laureato magistrale:
- possiede adeguate competenze per svolgere funzioni di controllo di contabilità ed andamenti aziendali;
- è in grado di applicare le tecniche, per redigere bilanci d’esercizio e quello consolidato;
- sa applicare i principi contabili internazionali; possiede competenze specialistiche che lo rendono in grado di contribuire alla progettazione di sistemi informativi aziendali;
- è in grado di effettuare determinazioni economico-quantitative in sede di operazioni straordinarie;
- possiede competenze specialistiche in ambito economico-finanziario e tributario relativamente ad operazioni di aggregazione e riorganizzazione aziendale;
- può approfondire le regole di redazione delle informative ambientali.

Area di specializzazione conoscitiva per l’acquisizione di ulteriori competenze professionali: il laureato magistrale, attraverso la frequenza di specifiche attività libere e di laboratori obbligatori in alternativa al tirocinio acquisisce attualmente( sulla base dell’ordinamento didattico previsto per il biennio 2013-2015), può acquisire approfondimenti conoscitivi e applicativi sui seguenti temi: valutazione delle aziende in perdita, principi contabili internazionali e controllo delle performances.

AREA DI APPRENDIMENTO: COMUNE GIURIDICA
Il laureato magistrale:
- sa applicare conoscenze in materia giuscommercialistica e in materia fallimentare ed è in grado di svolgere adeguate consulenze inerenti al tema;
- sa applicare le conoscenze acquisite alla determinazione del reddito imponibile e alla consulenza in materia tributaria relativa a soggetti privati, imprese ed enti;
- è in grado di sviluppare analisi economico-finanziarie a supporto del transfer princing.

Area di specializzazione conoscitiva per l’acquisizione di ulteriori competenze professionali: il laureato magistrale, attraverso la frequenza di specifiche attività libere e di laboratori obbligatori in alternativa al tirocinio acquisisce attualmente (sulla base dell’ordinamento didattico previsto per il biennio 2013-2015), può acquisire approfondimenti conoscitivi e applicativi sui seguenti temi: diritto ambientale; strumenti alternativi alla soluzione delle controversie; diritto commerciale e diritto tributario.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale è in grado di valutare autonomamente le esigenze dei clienti che a lui chiedono prestazioni professionali, nonché delle organizzazioni in cui opera. Al termine del corso di studio:
- è in grado di sviluppare autonome riflessioni sulle tematiche d'intervento consulenziale e/o organizzativo a cui è chiamato a rispondere;
- ha capacità di analisi dei problemi e delle soluzione degli stessi (attitudine al problem solving).

L'autonomia di giudizio viene sviluppata in particolare tramite esercitazioni pratiche, nonché l'esame di casi affrontati in aula o proposti agli studenti per il lavoro individuale o di gruppo, nell'ambito degli insegnamenti relativi ai settori scientifico-disciplinari contemplati dal percorso formativo. Avviene
altresì in occasione dell'attività di tirocinio o dello svolgimento delle attività di laboratorio professionale previste dal percorso formativo. La verifica dell'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene tramite la valutazione sia della partecipazione dello studente alle esercitazioni e all'analisi dei casi svolte in aula, sia dei risultati del lavoro individuale o di gruppo sui casi proposti dal docente, nonché tramite il giudizio del tutor della struttura ospitante per l'attività di tirocinio e la valutazione della partecipazione al laboratorio professionale. Significativa è anche la valutazione della prova finale.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato magistrale:
- ha capacità relazionali ed è in grado di esporre in forma scritta e orale in modo efficace, con un linguaggio adeguato a diversi interlocutori, le proprie conclusioni riguardo a studi e analisi, esplicitando in modo chiaro il percorso argomentativo;
- sa esprimersi in lingua inglese e possiede un adeguato "vocabolario" tecnico;
- sa usare word process, fogli di calcolo e software per presentazioni multimediali.

L'acquisizione delle abilità comunicative è realizzata tramite la partecipazione attiva dello studente ad esercitazioni ed attività di analisi in aula di casi nonché l'esposizione in aula dei risultati del lavoro individuale o di gruppo su argomenti o casi proposti dal docente. L'acquisizione delle abilità comunicative sopra elencate è realizzata in particolare tramite l'attività di tirocinio o la partecipazione ai laboratori professionali. La verifica dell'acquisizione delle abilità comunicative in parola avviene anche in sede di svolgimento della prova finale. Il laureato magistrale è in possesso di idoneità linguistica di primo livello e durante il corso di studio migliora il proprio vocabolario tecnico mediante la partecipazione all’obbligatorio laboratorio linguistico; detta abilità è verificata mediante la relativa prova di idoneità. Potranno essere previste sia l'acquisizione delle quattro abilità linguistiche (lettura, scrittura, ascolto, e dialogo) sia la frequenza vincolata delle lezioni, secondo criteri che verranno specificati in itinere dal corso di studi, in coerenza alle prescrizioni degli Organi accademici.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale:
- possiede gli strumenti per tenersi aggiornato: sull’evoluzione dei principi contabili e di revisione e su tutte le metodiche e le tecniche che costituiscono gli elementi caratterizzanti delle attività di amministrazione, finanza e controllo; sull'evoluzione delle normative tributaria, giuscommercialistica, fallimentare;
- ha conoscenze utili allo sviluppo di funzioni innovative della propria professione, quali ad esempio: controllo della qualità, arbitraggi e mediazione, compliance, ecc.

Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso. In particolare il rigore metodologico degli insegnamenti offre allo studente strumenti di apprendimento e lo educa al ragionamento logico; l'attività di tirocinio presso studi professionali e/o la partecipazione a laboratori professionali lo abitua a misurarsi con problemi concreti e lo abitua ad una costante attività di aggiornamento. La capacità di apprendimento viene valutata in particolare con riguardo all'attività di tirocinio e di laboratorio professionale, nonché in occasione della prova finale.