Vai alla Homepage del Campus di Cesena Laurea Magistrale in Neuroscienze e riabilitazione neuropsicologica

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: NEUROSCIENZE COGNITIVE
Al termine del percorso formativo il laureato magistrale:
- conosce e comprende i principali modelli teorici delle funzioni cognitive, affettive e sociali normali e patologiche;
- conosce e comprende i principali metodi di ricerca e analisi dei dati in ambito psicobiologico e neuropsicologico;
- conosce e comprende i principali metodi di valutazione nell'ambito della neuropsicologia.

L'impostazione generale del corso di studio, fondata sul rigore metodologico proprio delle materie scientifiche, comporta che lo studente maturi, anche grazie ad un congruo tempo dedicato allo studio personale, competenze e capacità di comprensione sopraelencate, che gli permettono di conoscere temi di recente sviluppo nell'ambito delle neuroscienze cognitive, affettive e sociali. Il rigore logico delle lezioni teoriche, che richiedono necessariamente un personale
approfondimento di studio, gli elaborati scritti e le presentazioni orali richiesti nell'ambito di alcuni insegnamenti forniscono allo studente ulteriori mezzi per ampliare le proprie conoscenze ed affinare la propria capacità di comprensione.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso esami orali e/o scritti.


AREA DI APPRENDIMENTO: RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA
Al termine del percorso formativo il laureato magistrale:
- conosce e comprende le basi biologiche del recupero funzionale spontaneo ed indotto dal trattamento;
- conosce e comprende le principali teorie e tecniche di intervento riabilitativo nell'ambito della neuropsicologia.

L'impostazione generale del corso di studio, fondata sul rigore metodologico proprio delle materie scientifiche, comporta che lo studente maturi, anche grazie ad un congruo tempo dedicato allo studio personale, competenze e capacità di comprensione sopraelencate, che gli permettono di conoscere temi di recente sviluppo nell'ambito delle neuroscienze cognitive, affettive e sociali. Il rigore logico delle lezioni teoriche, che richiedono necessariamente un personale approfondimento di studio, gli elaborati scritti e le presentazioni orali richiesti nell'ambito di alcuni insegnamenti forniscono allo studente ulteriori mezzi per ampliare le proprie conoscenze ed affinare la propria capacità di comprensione.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso esami orali e/o scritti.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: NEUROSCIENZE COGNITIVE
Al termine del percorso formativo il laureato magistrale
- è in grado di definire obiettivi dell'azione professionale del neuropsicologo;
- è in grado di effettuare una valutazione dei problemi cognitivi e affettivi del paziente e una valutazione delle problematiche familiari (assessment individuale e del contesto socio-familiare);

- sa applicare le proprie conoscenze nella valutazione dei problemi cognitivi e affettivi e delle loro conseguenze in ambito forense;

- sa effettuare valutazioni degli interventi e dei loro effetti sul comportamento.

- è in grado di comunicare gli esiti della valutazione eseguita (fornisce feed-back, elabora rapporti).

Il raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza sopra elencate avviene attraverso attività formative che prevedono che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, verifiche e lavori individuali o di gruppo che sollecitano la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto. Alle conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni si aggiunge l'approfondimento e la rielaborazione personale delle informazioni acquisite anche in occasione della preparazione della prova finale. In questo modo lo studente misura direttamente quale sia il livello di padronanza delle conoscenze. Nell'ambito della presente Laurea Magistrale assumono notevole importanza le attività di laboratorio eseguite in gruppo e le esercitazioni svolte in aula.
Le verifiche prevedono lo svolgimento di specifici compiti in cui lo studente dimostra la padronanza di strumenti, metodologie e autonomia critica.


AREA DI APPRENDIMENTO: RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA
Al termine del percorso formativo il laureato magistrale:
- sa realizzare interventi diagnostici e riabilitativi in ambito neuropsicologico (pianifica interventi orientati alla persona e alla situazione socio-familiare);
- sa effettuare valutazioni degli interventi e dei loro effetti sul comportamento;
- è in grado di comunicare gli esiti della valutazione e dei trattamenti eseguiti (fornisce feed-back, elabora rapporti).

Il raggiungimento delle capacità di applicare conoscenza sopra elencate avviene attraverso attività formative che prevedono che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, verifiche e lavori individuali o di gruppo che sollecitano la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto. Alle conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni si aggiunge l'approfondimento e la rielaborazione personale delle informazioni acquisite anche in occasione della preparazione della prova finale. In questo modo lo studente misura direttamente quale sia il livello di padronanza delle conoscenze. Nell'ambito della presente Laurea Magistrale assumono notevole importanza le attività di laboratorio eseguite in gruppo e le esercitazioni svolte in aula.
Le verifiche prevedono lo svolgimento di specifici compiti in cui lo studente dimostra la padronanza di strumenti, metodologie e autonomia critica.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Al termine del percorso formativo il laureato magistrale:
- ha la consapevolezza degli strumenti utilizzati e dell'impatto potenziale della diagnosi e del trattamento sulla vita del paziente, anche nel contesto familiare e lavorativo, e delle possibili conseguenze del disturbo in ambito giuridico;
- ha la capacità di delineare un progetto per la diagnosi e la riabilitazione dei disturbi cognitivi nell'arco di vita e ne verifica l'efficacia.
Gli elaborati personali, le esercitazioni in aula e le attività di laboratorio offrono allo studente le occasioni per sviluppare in modo autonomo le capacità critiche e decisionali.
La verifica dell'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene tramite la valutazione degli insegnamenti del piano di studio individuale dello studente e la valutazione del grado di autonomia e capacità di lavorare durante l'attività assegnata in preparazione della prova finale.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Alla fine del percorso formativo il laureato magistrale
- è in grado di stabilire relazioni professionali con gli utenti e con differenti professionisti;
- sa comunicare efficacemente i risultati che emergono dalla fase di assessment, di valutazione e di riabilitazione dei disturbi cognitivi/affettivi al paziente e alle figure di riferimento in ambito familiare, lavorativo e giuridico.
Le abilità comunicative sono particolarmente sviluppate durante le attività di laboratorio e le presentazioni svolte singolarmente e in gruppo in aula, in cui gli studenti sono incoraggiati ad intervenire pubblicamente per migliorare la propria capacità di descrivere in modo chiaro e comprensibile eventuali dubbi e/o richieste di chiarimento. Durante le presentazioni, e tramite la redazione della prova finale e la discussione della medesima è possibile verificare le capacità di analisi, elaborazione e comunicazione del lavoro svolto.
Il laureato magistrale possiede una conoscenza della lingua inglese a livello B2. Potranno essere previste sia l'acquisizione delle quattro abilità linguistiche (lettura, scrittura, ascolto, e dialogo) sia la frequenza vincolata delle lezioni, secondo criteri che verranno specificati in itinere dal corso di studi, in coerenza alle prescrizioni degli Organi accademici.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale
- è in grado di aggiornare costantemente le proprie conoscenze;
- avendo imparato ad individuare le criticità della professione del neuropsicologo, è in grado di esercitare la professione in completa autonomia;
- è in grado di proseguire gli studi iscrivendosi alla Scuola di Specializzazione in Neuropsicologia, per quanto riguarda gli aspetti legati alla professione del Neuropsicologo, o presso un Dottorato di Neuropsicologia o di Neuroscienze Cognitive, per quanto riguarda gli aspetti di ricerca in ambito Neuropsicologico.
Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso, con riguardo in particolare allo studio individuale previsto, alla preparazione di progetti individuale, all'attività svolta per la preparazione della tesi.
La capacità di apprendimento viene valutata attraverso forme di verifica continua durante le attività formative, offrendo ad ogni studente la possibilità di verificare e di migliorare continuamente la propria capacità di apprendimento e di aggiornare le proprie conoscenze in modo tale che egli possa esercitare la professione in completa autonomia ed eventualmente intraprendere studi di livello superiore (master, dottorato di ricerca, scuola di specializzazione).