Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Scienze storiche e orientalistiche

La tesi di Laurea Magistrale

Modalità di svolgimento della prova finale

Per il conseguimento della Laurea magistrale, lo studente deve superare una prova finale pubblica, in forma scritta e orale, con supporti di tipo cartaceo nonché, eventualmente, informatico, audiovisivo, multimediale e altro.

Nella prova finale lo studente dovrà dimostrare l'acquisizione delle abilità di interpretazione critica delle fonti e la capacità di progettare, realizzare, presentare in forma orale e scritta un contributo originale di lunghezza adeguata al numero di crediti formativi universitari attribuiti, che fornisca un incremento significativo alla conoscenza di un rilevante problema storico o storico-culturale nell'ambito disciplinare prescelto, basato su una ricerca individuale anche consistente in una schedatura scientifica di fonti e documenti di interesse storico secondo le forme canoniche delle discipline.

Tale tesi può eventualmente essere corredata da supporti tecnologici, e deve essere elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore.

La prova finale della Laurea magistrale verrà assegnata preferibilmente in una disciplina indicata dallo studente. Tale disciplina di norma deve essere presente nel piano didattico. Il relatore della prova finale è o il responsabile didattico della disciplina o il docente con cui si è sostenuto l’esame della disciplina stessa. Lo studente può comunque far domanda al Consiglio di Corso per l'assegnazione di una disciplina esterna al piano didattico, purché coerente con gli obiettivi formativi qualificanti e specifici della laurea magistrale: in questo caso il correlatore è nominato d'ufficio dal Consiglio tra i docenti afferenti al Corso di Laurea magistrale in Scienze Storiche e Orientalistiche.

Le dimensioni dell’elaborato, che corrisponde a 24 CFU, devono essere di minimo 150 cartelle (di 2000 battute ciascuna = 300.000 battute totali, spazi inclusi).

La domanda di autorizzazione a laurearsi può essere presentata solo in presenza di uno stato avanzato nella stesura della tesi.

La tesi di laurea e l’abstract dovranno essere caricati in formato pdf su Studenti Online e non più presentati in forma cartacea. Le scadenze per il caricamento dell’elaborato e dell’abstract coincidono con quelle del “Possesso dei requisiti di ammissione”.

I laureandi sono inoltre tenuti a caricare il PDF della tesi per la verifica dell’originalità del lavoro nell’apposito software antiplagio prima del caricamento definitivo del PDF su StudentiOnline. Per scadenze e procedura da seguire, vedi qui.

ATTENZIONE: si avvertono gli studenti che, a partire dalla sessione di marzo 2019, sarà necessario chiedere la tesi di laurea al proprio relatore almeno sei mesi prima della scadenza della presentazione della domanda di laurea. Con ciò si intende che, entro tale data, l'argomento della tesi dev'essere già stato definito, e l'indice del lavoro e la relativa bibliografia debbano essere consegnate al relatore.

Il punteggio attribuibile per la definizione del voto di laurea è modificato secondo la seguente gradazione e accompagnato dalla indicazione di valore:

4 (eccellente)*

3 (ottimo)

2 (buono)

1 (discreto)

0 (sufficiente)

*attribuibili nei casi di notevole originalità (argomentata dal relatore) e di esposizione brillante del lavoro in sede di discussione.
L'attribuzione della lode è a discrezione della commissione di laurea.