Vai alla Homepage del Campus di Forlì Laurea Magistrale in Traduzione specializzata

Indicazioni e date relative alla Prova finale Corso di Laurea Magistrale in Traduzione Specializzata

Le indicazioni e le date relative alla prova finale del Corso di Laurea Magistrale in Traduzione Specializzata per l'Anno Accademico 2018/2019

DISCUSSIONE TESI DI LAUREA

Caratteristiche generali


Lo studente viene ammesso alla prova finale dopo l’acquisizione di tutti i crediti previsti dal suo Piano di studi.

La prova finale della Laurea Magistrale in Traduzione Specializzata consiste nella discussione della tesi di laurea. Lo studente NON deve sostenere un esame finale di tipologia simile a quella prevista per la LM in Interpretazione.

Per essere ammesso alla prova finale entro le scadenze sottoriportate e previste dall'Ateneo lo studente deve

  1. presentare domanda di laurea on-line (tempestiva o tardiva con mora) e il titolo della Tesi  anche provvisorio accedendo alla sezione LAUREA di Studenti Online 
  2. pagare la tassa di laurea

  

Appelli di laurea

A.A. 2018/2019

1° scadenza

Domanda di Laurea 1

domanda tardiva di ammissione alla prova finale 

2° scadenza 

Terminare e verbalizzare gli esami

Caricare file tesi su Studenti Online

Pagare tasse e more

Compilare questionario Almalaurea

3° scadenza 

approvazione del titolo della tesi da parte del Relatore

 

Primo appello

11 e 12 Luglio 2019

15 maggio 2019

 30 giugno 2019 01 luglio 2019 4 luglio 2019

 

Secondo appello

17 e 18 Dicembre 2019

15 settembre 2019  25 novembre 2019 4 dicembre 2019

6 dicembre 2019

 

Terzo appello

Discussione

17 18 19 Marzo 2020

 15 gennaio 2020 26 febbraio 2020 5 marzo 2020 8 marzo 2020

è previsto unicamente il pagamento di due marche da bollo di 16 euro. 

2 per presentazione tardiva della domanda di laurea è previsto il pagamento di una indennità di 100 euro. 

ATTENZIONE: entro la prima scadenza non è necessario avere verbalizzato tutti gli esami, che dovranno essere invece registrati entro la seconda scadenza prevista. Verificare la corretta registrazione degli esami sostenuti tramite la sezione "Certificati e Autocertificazioni" di Studenti Online

Oltre il primo termine di presentazione della domanda (15/05 - 15/08 - 15/01) è possibile presentare tardivamente la domanda di laurea.

In questo ultimo caso, il sistema genera automaticamente un bollettino di pagamento di 100 euro. Non è più previsto il pagamento per il rilascio della pergamena di laurea. 

Si può effettuare il pagamento online con carta di credito collegandosi a https://studenti.unibo.it oppure recandosi presso una qualsiasi filiale Unicredit presentando la stampa del codice di pagamento.

 

Entro la SECONDA SCADENZA lo studente per essere ammesso alla proclamazione di laurea dovrà

1.       Verbalizzare tutti gli esami ed essere in regola con le tasse (anche arretrate);

2.       Compilare on-line il questionario Alma Laurea http://www.almalaurea.it/lau/laureandi/index.shtml (non occorre consegnare la ricevuta di avvenuta compilazione);

3.       Caricare su Studenti online, nel dettaglio della domanda di laurea, la copia digitale della tesi definitiva in formato .pdf, Il nome del file .pdf deve essere nome_cognome_tesi;

Tutte le istruzioni dettagliate a questo link 

4.        Consegnare in Segreteria Didattica il questionario laureati (cartaceo) scaricabile dalla sezione allegati di questa pagina;

 

Dopo l'upload della tesi lo studente dovrà accertarsi che il Relatore approvi on-line su https://almaesami.unibo.it il TITOLO definitivo (che comparirà sul verbale di laurea) e la TESI entro la terza scadenza prevista. 

Dopo l'approvazione della tesi da parte del Relatore (che potrà avvenire solo dopo il caricamento del file .pdf), lo studente, entrando nel dettaglio della domanda di laurea, dovrà scaricare, firmare e consegnare in Segreteria Didattica la Declaratoria di deposito della tesi di laurea firmata

NB: la declaratoria non viene generata nel caso lo studente scelga di non rendere disponibile online la tesi di laurea dopo la proclamazione. 

ATTENZIONE non occorre più depositare in segreteria alcuna copia cartacea della tesi di laurea!

RINUNCIA LAUREA 

Qualora lo Studente rinunci a laurearsi è tenuto a darne tempestiva comunicazione, dalla propria casella di posta istituzionale: nome.cognome@studio.unibo.it, alla Segreteria Studenti: segforli@unibo.it, indicando all’oggetto “RINUNCIA LAUREA”. 

La Segreteria Studenti effettuerà un controllo finale sulla carriera e sulle tasse versate non necessariamente entro la scadenza per il possesso dei requisiti e contatterà lo studente tramite e-mail istituzionale solo in caso di anomalie.

  
PRENOTAZIONE NUOVO APPELLO

La domanda di ammissione alla prova finale è valida per Anno Accademico. Pertanto, se lo studente non si laurea nell’appello previsto, dovrà rientrare su Studenti Online  per prenotare un nuovo appello entro la scadenza stabilita nel calendario, senza ulteriori pagamenti.

Se invece la domanda di laurea già presentata in un Anno Accademico deve essere rinnovata nell’A.A. successivo è richiesto il pagamento di una sola marca da bollo, (legata all'anno accademico diverso) . 

 

Norme generali sulla tesi di laurea

Crediti attribuiti alla tesi di laurea: Per la tesi di laurea magistrale si assegnano specificamente 16 crediti.

Argomento: Dati i vincoli temporali, si consiglia di prevedere argomenti su cui i candidati possiedano già sufficienti basi teoriche e metodologiche. E’ da favorire inoltre la congruità rispetto alle finalità specifiche e professionalizzanti del corso di laurea, ai fini di un’efficacia ottimale del percorso formativo.

Relatore: Possono fungere da relatori i professori di ruolo, i ricercatori e i professori a contratto. Questi ultimi possono assumersi l'onere delle tesi - senza averne l'obbligo - avendo come correlatore un docente di ruolo della Scuola: si assicura così allo studente la continuità dell'assistenza alla tesi, anche nell'eventualità che il lavoro sia ancora in corso alla scadenza del contratto del professore. Anche i docenti titolari di moduli senza responsabilità didattica possono essere individuati quali relatori della tesi di laurea, poiché l’attività didattica da loro erogata è considerata del tutto complementare a quella del docente con responsabilità didattica (rif. delibera CdF del 24/09/2008).

Correlatore: Il relatore, dopo aver concordato con lo studente l'argomento, deve identificare nella scuola, in tempi brevissimi, un correlatore adeguato per interessi e aree di competenza, e accordarsi con lui. Il relatore deve comunicare allo studente il nome del correlatore; lo studente deve prendere contatti immediati col correlatore e definire con lui le modalità di intervento.

La commissione per l'esame di laurea è composta da almeno cinque membri; di questi almeno 3 debbono essere docenti di ruolo nella Sede

Il voto per l'esame di laurea è espresso in 110/110 con l’eventuale aggiunta della lode (il conferimento della lode, a giudizio unanime della Commissione, è possibile solo se il totale dei punti raggiunge i 110). Il punteggio complessivo risulta dalla media degli esami sostenuti nel corso di studi (ricalcolata su base 110), a cui si aggiunge il punteggio conseguito nella discussione della tesi.

Il punteggio massimo attribuibile alla tesi e alla sua discussione è di norma di 8 punti. Per le tesi di grande merito, verranno nominati due lettori, esperti della materia della tesi in questione, che esprimono un motivato giudizio preliminare sulla particolare qualità del lavoro; la commissione recepisce l’eventuale parere positivo, e solo in tali casi il punteggio massimo per la tesi può essere di 10 punti. I punti attribuibili devono rispecchiare proporzionalmente la seguente scala di giudizi: 0-2 sufficiente, 3-4 discreto, 5–6 buono, 7-8 ottimo.