Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea magistrale a ciclo unico in Chimica e tecnologia farmaceutiche

Prospettive

Profili professionali

Farmacista Industriale, Farmacista (superamento dell’esame di stato ed iscrizione all’Albo presso l’Ordine dei Farmacisti)


FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
1 Il farmacista industriale possiede una solida preparazione teorico pratica che gli consente di svolgere la propria attività professionale presso Industrie chimico farmaceutiche, Industrie cosmetiche e dietetiche, Laboratori di controllo dei medicinali e dei prodotti per la salute, Servizi Farmaceutici territoriali del Servizio Sanitario Nazionale.
2 Il Farmacista industriale svolge la propria attività professionale prevalentemente presso:
a) Industrie chimico- farmaceutiche dove assolve alle seguenti funzioni:
progettazione e sintesi di principi attivi; produzione industriale dei medicinali;
messa a punto e validazione metodi analitici sia delle materie prime impiegate sia del prodotto finale da solo o in formulazione nonché in matrici complesse; caratterizzazione fisica di eccipienti e principi attivi; ricerca e sviluppo di nuove forme farmaceutiche; elaborazione e validazione modelli "in vitro;" produzione e controllo di dispositivi medici e presidi medico-chirurgici; preparazione di documenti regolatori.
b) Industrie cosmetiche e dietetiche dove assolve alle seguenti funzioni:
formulazione, produzione, confezionamento; controllo di qualità, stabilità e valutazione tossicologica dei prodotti cosmetici e dietetici
c) Laboratorio di controllo dei medicinali e dei prodotti per la salute dove assolve alle seguenti funzioni:
controllo dei medicinali e dei farmaci anche in matrici non semplici; analisi e controllo di prodotti destinati all'alimentazione e dei dietetici.;
d) Dopo il conseguimento dell’abilitazione professionale è legittimato inoltre, ai sensi della direttiva 85/432 CEE, all'esercizio della professione di Farmacista che comprende
l'esercizio delle seguenti attività professionali:
- preparazione, controllo, immagazzinamento e distribuzione dei medicinali nelle farmacie aperte al pubblico
- preparazione della forma farmaceutica dei medicinali
- fabbricazione e controllo dei medicinali
- analisi e controllo dei medicinali e dei prodotti a valenza sanitaria
- immagazzinamento, conservazione e distribuzione dei medicinali nella fase di commercio all'ingrosso
- preparazione, controllo, immagazzinamento e distribuzione dei medicinali negli ospedali
- diffusione di informazioni e consigli dei medicinali e dei prodotti a valenza sanitaria
- e) Servizi Farmaceutici territoriali del Servizio Sanitario Nazionale, dove assolve alle seguenti funzioni:
- vigila sul corretto svolgimento del servizio e dell'assistenza farmaceutica da parte delle farmacie convenzionate;
- provvede al monitoraggio della prescrizione farmaceutica e allo sviluppo delle attività di farmacovigilanza;
- promuove l'informazione e la documentazione sul farmaco ed attività finalizzate alla razionalizzazione del consumo dei farmaci;
- collabora nella definizione e pianificazione dei processi orientati al miglioramento dell'assistenza farmaceutica.
COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
• conosce la composizione, la struttura chimica, le attività farmacologiche, tossicologiche e tecnologiche dei principi attivi contenuti in medicinali di sintesi o di origine naturale;
• possiede competenze trasversali per eseguire l’analisi qualitativa e quantitativa di farmaci;
• possiede competenze trasversali per eseguire il controllo chimico e biologico delle materie prime impiegate in campo farmaceutico e cosmetico;
• possiede competenze per eseguire e dispensare preparazioni magistrali e galeniche di medicinali;
• possiede competenze trasversali per condurre in ambito accademico, industriale e scientifico ricerche teoriche e sperimentali finalizzate ad ampliare e ad innovare la conoscenza scientifica o la sua applicazione in ambito produttivo;
• possiede competenze trasversali per la gestione della farmacovigilanza;
• possiede competenze trasversali per incrementare la conoscenza scientifica in ambito farmaceutico, per utilizzare e trasferire tali conoscenze nell’industria, nella medicina, nella farmacologia e in altri settori della produzione;
• possiede competenze trasversali per fornire informazioni e documentazione sui farmaci alla popolazione e al personale sanitario;
• possiede competenze di chimica farmaceutica, tecnologia e legislazione farmaceutica, farmacologia, farmacoterapia e tossicologia che gli consentono di procedere all’ispezione delle farmacie;
• possiede le competenze trasversali necessarie per acquisire la specializzazione post lauream in Farmacia Ospedaliera;
• possiede competenze trasversali di tipo comunicativo-relazionale, organizzativo-gestionale e di programmazione, in accordo con i livello di autonomia e responsabilità assegnato, con le modalità organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti pubblici e/o privati);
• ha sviluppato capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo.
SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Industria chimico-farmaceutica
- Centri di ricerca pubblici e privati
- Officina farmaceutica
- Industria cosmetica
- Industria dietetico-alimentare
- Struttura del servizio sanitario nazionale
- Farmacia privata o ospedaliera
- Esercizi commerciali di cui all'art.5 della legge 248/06
Per l'esercizio della professione di Farmacista, è necessario il conseguimento dell'abilitazione professionale, ai sensi della direttiva 85/432 CEE.
Come proseguimento degli studi sono previsti:
1 Dottorato di ricerca
2 Scuola di specializzazione (esempio Farmacia ospedaliera)
3 Master di II livello.

Proseguire gli studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e scuola di specializzazione) e master universitario di II livello.