Vai alla Homepage del Campus di Ravenna Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza

Prospettive

Se devi iscriverti fai riferimento al codice 9233.
Se sei già iscritto puoi verificare il codice del tuo corso su Studenti Online.

9233 - Giurisprudenza

Profili professionali

Avvocato (previo svolgimento della pratica e superamento di un Esame di Stato, secondo quanto previsto dalla normativa vigente)

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Il conseguimento della laurea magistralein Giurisprudenza è necessario per l'esercizio della professione forense,ancorché occorra poi il superamento dell'Esame di Stato.

L'Avvocato rappresenta e tutela gliinteressi del cliente (persona, impresa, organizzazione etc.) nelle questionilegali e nei diversi gradi di giudizio civile, penale, amministrativo; redigecontratti e atti giuridici; fornisce attività di consulenza legale; prestaassistenza legale e svolge funzioni di arbitro. Il tutto nella pienaconsapevolezza dell'essenziale funzione, avente fondamento costituzionale,svolta dall'avvocato in ordine alla salvaguardia dei diritti e degli interessidi cui sono titolari gli individui e le organizzazioni collettive.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- Conoscenza dei testi e degliorientamenti (leggi, regolamenti, procedure, giurisprudenza, dottrina etc.),capacità di inquadramento e di qualificazione della fattispecie concreta,supportata da un costante aggiornamento nonché da

- Capacità di redigere pareri e atti inlingua italiana

- Capacità di relazionarsi con gli altri(clienti, colleghi, giudici etc.)

- Capacità informatiche

- Capacità gestionale

- Capacità di utilizzare nella praticagiuridica anche conoscenze dei principi e delle pratiche di economia econtabilità

- Padronanza del vocabolario giuridicodi una o più lingue straniere.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:

Quella forense è carriera che siraggiunge per gradi:

1) Il laureato in Giurisprudenza LMinizia la sua attività facendo pratica presso uno studio legale, avendo cosìl'opportunità di mettere in pratica le conoscenze acquisite negli annidell'Università o, in parziale alternativa, frequentando una Scuola diSpecializzazione per le professioni legali. Durante il periodo di pratica,oltre a perfezionare la propria preparazione giuridica, entra in contatto con ivari uffici giudiziari e apprende come organizzare e gestire l'attivitànecessaria ai fini dell'esercizio della professione forense.

2) Solo dopo aver superato l'Esame diStato per l'abilitazione all'esercizio della professione forense l'Avvocato puòesercitare in proprio o alle dipendenze di altri (avvocati, banche,assicurazioni, imprese, pubbliche amministrazioni etc.) la professione.

L'Avvocato può perfezionare la propriaformazione iscrivendosi alla Scuola di Specializzazione in Studidell'Amministrazione Pubblica o a Master di II livello.

Notaio (previo superamento di Concorso nazionale, secondo quanto previsto dalla normativa vigente)

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

La laurea magistrale in Giurisprudenza ènecessaria al fine di accedere al Concorso notarile nazionale.

Il Notaio riceve e redige atti giuridiciinter vivos (compravendite, mutui, donazioni etc.) e atti di ultima volontà;attribuisce loro pubblica fides, svolgendo funzioni di pubblico ufficiale; liregistra e li trascrive nei pubblici registri; li conserva; li autentica; nerilascia copia, estratti e certificazioni.

Inoltre, il Notaio accerta la volontàdei contraenti e la traduce in linguaggio giuridico, garantendo la legalitàdell'atto redatto; consiglia alle parti l'atto più idoneo a raggiungere gliobiettivi prefissati; verifica la legalità dei contenuti oggetto degli atti edelle transazioni; verifica la conformità dei documenti; esegue accertamenti(ipotecari, catastali etc.) e fornisce consulenza specialistica (fiscale,civile, tributaria etc.).

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- Conoscenza dei testi e degliorientamenti (leggi, regolamenti, procedure, giurisprudenza, dottrina etc.),capacità di inquadramento e di qualificazione della fattispecie concreta,supportata da un costante aggiornamento nonché da

- Capacità di redigere pareri e atti inlingua italiana

- Capacità di relazionarsi con gli altri(clienti, colleghi, sottoposti etc.)

- Capacità di analizzare i bisogni deiclienti per definire il servizio adeguato alle esigenze emerse

- Capacità informatiche

- Capacità gestionale

- Conoscenza dei principi e dellepratiche di economia e contabilità

- Padronanza del vocabolario giuridicodi una o più lingue straniere

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:

Quella notarile è carriera che siraggiunge per gradi:

1) Il laureato in Giurisprudenza LMinizia la sua attività facendo pratica presso uno studio notarile, avendo cosìl'opportunità di mettere in pratica le conoscenze acquisite negli anni difrequentazione dell'Università o, in parziale alternativa, frequentando una Scuoladi Specializzazione per le professioni legali. Durante il periodo di pratica,oltre a perfezionare la propria preparazione giuridica, entra in contatto con ivari uffici giudiziari e apprende come organizzare e gestire l'attivitànecessaria all'esercizio della professione notarile.

2) dopo aver vinto il Concorso notarilegli viene assegnata una sede nella quale è tenuto ad avviare uno studio entro 3mesi.

Magistrato (previo superamento di Concorso nazionale, secondo quanto previsto dalla normativa vigente)

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

La laurea magistrale in Giurisprudenza ènecessaria per accedere al Concorso nazionale bandito dal Ministero dellaGiustizia.

Il Magistrato, accertate le condizionidell'azione, amministra la giustizia penale, civile, amministrativa.Nell'ambito dell'attività giudiziaria egli provvede a fissare e a dirigere leudienze; esaminare e studiare gli atti processuali; nominare i consulenti;raccogliere e valutare informazioni o elementi probanti; ascoltare le parti e iloro procuratori; condurre attività investigative; emettere sentenze.

Il Magistrato è tenuto, inoltre, avigilare sulle carceri; predisporre misure cautelari alternative al carcere;verificare la costituzionalità o l'applicazione delle leggi; controllare esupervisionare l'operato del personale amministrativo; vigilare o gestire lerisorse economiche e la spesa pubblica.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- Conoscenza dei testi e degliorientamenti (leggi, regolamenti, procedure, giurisprudenza, dottrina etc.),capacità di inquadramento e di qualificazione della fattispecie concreta,supportata da un costante aggiornamento

- Capacità di redigere pareri e atti inlingua italiana

- Capacità di relazionarsi con utenti eprofessionisti (avvocati, parti, colleghi, polizia giudiziaria etc.)

- Capacità di applicare le tecniche diindagine

- Capacità informatiche

- Capacità di interagire con diverseprofessionalità e nella comprensione delle dinamiche dell'organizzazioneaziendale

- Conoscenza delle procedureamministrative e di ufficio

- Conoscenza delle tecniche di gestionedi archivi

- padronanza del vocabolario giuridicodi una o più lingue straniere

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:

Quella in magistratura è carriera che siraggiunge per gradi:

1) Il laureato in Giurisprudenza LMinizia la sua attività frequentando un corso di specializzazione a numerochiuso presso una Scuola di Specializzazione per le professioni legali (durata2 anni)

2) deve superare un Concorso nazionalebandito dal Ministero della Giustizia

3) deve frequentare un corsoobbligatorio di 6 mesi presso la Scuola Superiore della Magistratura.

Il Magistrato di prima nomina (MOTmagistrati ordinari in tirocinio) deve svolgere un tirocinio di 18 mesi pressoaltro Magistrato e dopo 2 anni diventa Magistrato di Tribunale.

Occorrono ulteriori 11 anni per poteressere nominato Magistrato di Corte d'Appello e altri 7 per essere dichiaratoidoneo alla nomina a Magistrato di Cassazione.

Il Magistrato può svolgere la suaattività, in alcuni casi previo ulteriore concorso, presso le seguentiistituzioni: Consiglio Superiore della Magistratura, Consiglio dellaMagistratura Militare, Corte Costituzionale, Corte di Cassazione, Corted'Appello, Tribunale ordinario, Corte d'Assise, Corte d'Assise d'Appello,Tribunale per i Minorenni, Tribunale di Sorveglianza, Corte dei Conti,Avvocatura dello Stato, Tribunali Amministrativi Regionali, Consiglio di Stato.

Esperto legale in imprese

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

La laurea magistrale in Giurisprudenzaconsente di svolgere un'attività nella qualità di Esperto legale all'interno diimprese.

Tale professione si declina nella gestionee nel coordinamento dell'ufficio legale dell'impresa nonché nell'attendere atutti gli aspetti legali propri delle attività di impresa, controllando efacendo in modo che le attività stesse, le procedure e gli atti siano conformialle norme giuridiche; redigendo contratti e altri atti giuridici, sianazionali che internazionali; fornendo consulenza legale; predisponendo atti,pratiche o provvedimenti amministrativi; curando i rapporti con enti o soggettiesterni (legali esterni); gestendo e verificando gli aspetti legali dell'ente;assicurando supporto all'attività amministrativa degli altri uffici;provvedendo al recupero crediti; facendo parte di organi istituzionali(commissioni, organi consultivi etc.).

L'Esperto legale ha, inoltre, il compitodi prevenire il contenzioso e, qualora non vi riesca, di gestirlo sotto la suaresponsabilità fungendo da "raccordo" tra la società e i legaliesterni.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- Conoscenza dei testi e degliorientamenti (leggi, regolamenti, procedure, giurisprudenza, dottrina etc.),capacità di inquadramento e di qualificazione della fattispecie concreta,supportata da un costante aggiornamento nonché da

- Capacità di redigere pareri e atti inlingua italiana

- Capacità di seguire attività correlateall'amministrazione e alla gestione di impresa

- Conoscenza delle procedureamministrative e di ufficio

- Conoscenza delle tecniche di gestionedi archivi

- Capacità gestionale

- Conoscenza dei principi e dellepratiche di economia e contabilità

- Capacità di gestire il personale e lerisorse umane

- Capacità di interagire con diverseprofessionalità e nella comprensione delle dinamiche dell'organizzazioneaziendale

- Conoscenza dei principi e dei metodiper presentare, promuovere e vendere prodotti o servizi

- Capacità di relazionarsi con gli altri(colleghi, utenti e clienti)

- Capacità informatiche

- Padronanza del vocabolario giuridicodi una o più lingue straniere

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:

L'Esperto legale in impresa presta lapropria attività quale dipendente o consulente presso imprese industriali emanifatturiere, istituti bancari o assicurativi, studi professionali (legali maanche notarili, commercialistici, tecnici, di architettura etc.)

Di norma opera nelle direzioni centralio nelle filiali capo area.

Si tratta di carriera specialistica chepuò prendere le mosse da una posizione come collaboratore legale junior eculminare in quella di Responsabile dell'ufficio legale e contenzioso.

L'Esperto legale può perfezionare lapropria formazione iscrivendosi alla Scuola di Specializzazione in Studidell'Amministrazione Pubblica o a un Master di II livello.

Esperto legale in enti pubblici

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

La laurea magistrale in Giurisprudenzaconsente di svolgere la professione di Esperto legale in enti pubblici.

Tale professione si declina nellagestione e nel coordinamento dell'ufficio legale, nonché nell'attendere a tuttigli aspetti legali propri delle attività di organizzazioni o enti dellaPubblica Amministrazione, controllando e facendo in modo che le attivitàstesse, le procedure e gli atti siano conformi alle norme giuridiche; redigendocontratti e altri atti giuridici, sia nazionali che internazionali; fornendoconsulenza legale; predisponendo atti, pratiche o provvedimenti amministrativi;curando i rapporti con enti o soggetti esterni (Avvocatura di Stato, tribunali,etc.); gestendo e verificando gli aspetti legali dell'ente; assicurandosupporto all'attività amministrativa degli altri uffici; facendo parte diorgani istituzionali (commissioni, organi consultivi etc.).

L'Esperto legale ha, inoltre, il compitodi prevenire il contenzioso e, qualora non vi riesca, di gestirlo sotto la suaresponsabilità.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- Conoscenza dei testi e degliorientamenti (leggi, regolamenti, procedure, giurisprudenza, dottrina etc.),capacità di inquadramento e di qualificazione della fattispecie concreta,supportata da un costante aggiornamento nonché da

- Capacità di redigere pareri e atti inlingua italiana

- Capacità di amministrazione e gestionedell'ente

- Conoscenza delle procedureamministrative e di ufficio

- Conoscenza delle tecniche di gestionedi archivi

- Capacità gestionale

- Conoscenza dei principi e dellepratiche di economia e contabilità

- Capacità di gestire il personale e lerisorse umane

- Capacità di interagire con diverseprofessionalità, nella comprensione delle dinamiche dell'organizzazione dellavoro interna

- Capacità di relazionarsi con gli altri

- Capacità informatiche

- Conoscenza delle più importantiattrezzature, delle politiche, delle procedure e delle strategie per promuovereeffettive operazioni di sicurezza locale e nazionale per la protezione dellepersone, delle informazioni, della proprietà e delle istituzioni

- Conoscenza del comportamento e delledinamiche di gruppo, delle influenze e tendenze sociali, delle migrazioniumane, dell'etnicità.

- Padronanza del vocabolario giuridicodi una o più lingue straniere.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:

L'Esperto legale in enti pubblici puòesercitare la propria professionalità a livello, nazionale, comunitario einternazionale.

1) In ambito nazionale, previa vincitadi concorso indetto dalla Pubblica Amministrazione, può rivestire posizioni dielevata qualificazione a livello di governo locale (Comuni, Regioni, Province);negli Enti funzionali (ASL, Camere di Commercio, Università, Aziendepubbliche); nelle Organizzazioni nazionali (Governo, Parlamento); nell'Agenziadelle Imposte; negli Ispettorati del Lavoro. Egli può, inoltre, svolgerel'attività di Operatore dell'amministrazione giudiziaria (Cancellerie deiTribunali e delle Procure).

2) In ambito europeo, previo superamentodi concorso pubblico indetto dall'Ufficio europeo di selezione del personale,può rivestire ruoli di prestigio e di responsabilità negli organi e negliorganismi europei (Commissione, Parlamento, Consiglio, Corte di giustizia,Corte dei conti, Comitato delle regioni, Mediatore, Garante dei dati)

3) In ambito internazionale può svolgerela carriera diplomatica e accedere, tramite Concorso, a ruoli di prestigio e diresponsabilità a livello di Organizzazioni internazionali governative e non.

L'Esperto legale può perfezionare lapropria formazione iscrivendosi alla Scuola di Specializzazione in Studidell'Amministrazione Pubblica o un Master.

Proseguire gli studi

Il conseguimento della Laurea Magistrale permette l'accesso a Scuole di Specializzazione, vere e proprie istituzioni volte all'organizzazione dei corsi post lauream. In particolare, la Scuola di Specializzazione per le professioni legali “E. Redenti”, istituita per legge, rilascia un Diploma di Specializzazione, valutato ai fini del compimento del periodo di pratica per l'accesso alle professioni di Avvocato, Notaio e Magistrato per il periodo di un anno. Oltre alla Scuola di Specializzazione per le professioni legali è istituita anche una Scuola di Specializzazione in Studi sull'Amministrazione Pubblica che organizza corsi in grado di fornire le competenze di metodo e di contenuti necessarie ad operatori professionali nel settore del diritto amministrativo e in generale negli studi sull'amministrazione pubblica.
Il laureato potrà iscriversi ad uno dei numerosi Master di I o II livello organizzati sia dalla Scuola di Giurisprudenza che da altre Scuole (è necessario fare riferimento ai requisiti di ammissione previsti dal corso di interesse). I Master sono corsi post lauream di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente o ricorrente nel settore di riferimento. Il conseguimento della laurea permette inoltre di accedere al Dottorato di ricerca. Il conseguimento della Laurea Magistrale permette l'accesso a Scuole di Specializzazione, vere e proprie istituzioni volte all'organizzazione dei corsi post lauream. In particolare, la Scuola di Specializzazione per le professioni legali “E. Redenti”, istituita per legge, rilascia un Diploma di Specializzazione, valutato ai fini del compimento del periodo di pratica per l'accesso alle professioni di Avvocato, Notaio e Magistrato per il periodo di un anno. Oltre alla Scuola di Specializzazione per le professioni legali è istituita anche una Scuola di Specializzazione in Studi sull'Amministrazione Pubblica che organizza corsi in grado di fornire le competenze di metodo e di contenuti necessarie ad operatori professionali nel settore del diritto amministrativo e in generale negli studi sull'amministrazione pubblica.
Il laureato potrà iscriversi ad uno dei numerosi Master di I o II livello organizzati sia dalla Scuola di Giurisprudenza che da altre Scuole (è necessario fare riferimento ai requisiti di ammissione previsti dal corso di interesse). I Master sono corsi post lauream di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente o ricorrente nel settore di riferimento. Il conseguimento della laurea permette inoltre di accedere al Dottorato di ricerca.