Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Scienze biologiche

Obiettivi formativi

Il corso di laurea in Scienze Biologiche si propone di preparare laureati con buone conoscenze di base dei principali settori della biologia, che abbiano una buona padronanza delle metodologie inerenti ai relativi campi d'indagine scientifica, e posseggano una preparazione adeguata per assimilare i progressi scientifici e tecnologici e per conoscere e trattare correttamente gli organismi viventi. In dettaglio, i laureati acquisiranno competenze in settori abiologici come l'informatica, la matematica e statistica, la fisica, la chimica e abilità linguistiche fondamentali per proseguire il percorso di studi acquisendo competenze nei settori della botanica, zoologia, citologia, istologia, anatomia comparata, ecologia, biochimica, biologia molecolare, genetica, fisiologia generale, microbiologia, biologia umana, fisiologia vegetale e igiene; inoltre acquisiranno competenze nella gestione, nelle metodiche e nelle buone pratiche di laboratorio. Grazie allo svolgimento di un tirocinio presso un laboratorio di ricerca biologica, o un laboratorio analitico o di monitoraggio, o un'azienda produttiva in campo biologico, biochimico, farmaceutico o biotecnologico, o una struttura sanitaria, o un ente territoriale attivo in materia di ambiente o di pratiche di conservazione, un parco o una riserva naturale, lo studente acquisisce conoscenze del mondo complesso del lavoro nel settore biologico, nonché apprezza per la prima volta la relazione fra preparazione universitaria e attività professionali, e non solo nell'ambito della specifica produzione, ma anche nei risvolti organizzativi e gestionali.
L'offerta didattica è impostata tenendo conto del rischio di rapida obsolescenza relativo a competenze molto specifiche, rischio derivante dalla costante evoluzione delle conoscenze nel campo della moderna biologia. Il corso di laurea pertanto tenderà ad assicurare a ciascun studente un'adeguata base conoscitiva e metodologica e solo nella fase conclusiva della preparazione questa potrà essere diretta a coltivare un determinato ambito scientifico-disciplinare.
La struttura del percorso di studio prevede un biennio comune a tutti gli studenti, mentre il terzo anno, oltre ai quattro esami comuni (la biologia umana, l'igiene, la fisiologia vegetale e qualità e sicurezza di laboratorio), prevede due esami da scegliere fra una rosa di opzionali.
In tal modo gli studenti avranno la possibilità di approfondire le proprie conoscenze e professionalità in varie aree della biologia quali la biologia cellulare e molecolare, la biodiversità e ambiente e la biologia della salute, assecondando le loro propensioni attraverso la scelta di specifici insegnamenti, oltre che del tirocinio formativo. Ciò favorisce il laureato nella probabile futura scelta del percorso magistrale che all'Università di Bologna offre quattro possibilità nell'ambito delle aree: cellulare-molecolare, biodiversità ed evoluzione, biologia marina e biologia della salute.
Gli obiettivi formativi qualificanti il corso di studio si rifanno ai principi dell'armonizzazione Europea che sollecitano la rispondenza delle competenze in uscita dei laureati nel Corso di Laurea rispondendo agli specifici requisiti individuati dal sistema dei Descrittori di Dublino secondo la Tabella Tuning predisposta a livello nazionale (Collegio CBUI) per la classe L-13.