Vai alla Homepage del Campus di Rimini Laurea in Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia Abilitante alla professione sanitaria di tecnico di radiologia medica

Tirocini curriculari

Il tirocinio curriculare è un’attività formativa che consente di acquisire crediti previsti nel Piano di studi ed è un’occasione per acquisire competenze pratiche e favorire un primo contatto col mondo del lavoro.

Il tirocinio deve essere attivato sulla base di una convenzione stipulata tra l’Università di Bologna e il Soggetto ospitante (azienda, ente pubblico, studio professionale, ecc.) e di un programma di tirocinio sottoscritto tra le parti interessate. Può essere svolto presso strutture sia interne all’Università sia esterne, in Italia e all’estero.

A chi è rivolto il Tirocinio

Il Tirocinio è un’attività che deve svolgersi all’interno del percorso di studi per cui, per poterlo svolgere, devi essere regolarmente iscritto. In totale sono 62 CFU dedicati al tirocinio: ogni CFU è costituito da 25 ore di attività in diagnostica o Radioterapia. La frequenza è obbligatoria.  Il tirocinio si svolge all'interno degli Ospedali dell'AUSL della Romagna quindi a Ravenna, Lugo, Forlì, Faenza, Cesena, Rimini, Riccione, Santarcangelo, Cattolica. 

Quando svolgere il Tirocinio


AL termine del periodo delle lezioni teoriche lo studente inizia il tirocinio. Solitamente espleta il tirocinio nell'ospedale più vicino alla residenza, se si tratta di studente residente sull'area romagnola.

Il tirocinio deve concludersi entro 12 mesi dalla data di inizio.

Quali attività si espletano durante il Tirocinio

Durante il primo anno lo studente si focalizzerà su tutta la traumatologia di pronto soccorso con l'obiettivo di apprendere ed essere autonomo nell'utilizzo delle tecniche radiografiche dell'apparato osteoarticolare torace e addome senza mezzo di contrasto; inoltre deve saper eseguire in autonomia una mammografia di screening. Deve apprendere le tecniche di sala operatoria ortopedica e chirurgica.

Secondo anno

L'attività di tirocinio è essenzialmente centrata sulla tomografia computerizzata del corpo intero compresa la parte di neuroradiologia. Un breve periodo di tirocinio sarà dedicato all'emodinamica e all'angiografia interventistica ed inoltre 30 ore rivolte alla senologia diagnostica. Una settimana servirà per apprendere le tecniche di base in sala server.

Terzo anno

Le ore del tirocinio del terzo anno sono 600 e sono suddivise sulle tre branche principali avanzate: cinque-sei settimane sono dedicate alla risonanza magnetica, quattro settimane dedicate alla radioterapia, quattro settimane dedicate alla medicina nucleare e alla terapia radiometabolica, due settimane sono dedicate alla senologia avanzata ivi compresa l'interventistica della mammella.

Durante il Tirocinio

Nel periodo di svolgimento del Tirocinio dovrai mantenere i contatti con il tuo responsabile delle attività didattiche professionalizzanti, al quale potrà rivolgerti per eventuali difficoltà. l'attività giornaliera sarà rilevata attraverso badge magnetico che dovrai esibire all'ingresso e all'uscita dall'ospedale e ogni azione/ terapia/ esame sarà registrato su apposito libretto di tirocinio controfirmato da te medesimo e dal tutor e chi ha seguito per tutta l'ho il turno del tuo tirocinio. Che sarà fornita una divisa che dovrai mantenere sempre pulita, un dosimetro, una chiave elettronica e un cartellino di riconoscimento da appuntare sul petto e che saranno inviati dei turni settimanali di attività di tirocinio. Ogni giorno di pratica è composto da sei ore e, alla settimana Le ore in totale sono 30. Solo al secondo e terzo anno allo studente è richiesto di espletare anche il turno notturno. Come per ogni dipendente pubblico anche lo studente è chiamato il segreto d'ufficio e al rispetto della privacy.

A metà del percorso di tirocinio sei chiamato a dimostrare le tue abilità che hai imparato fino a quel momento in una valutazione in itinerario senza alcun punteggio in trentesimi ma esclusivamente con un colloquio con gli esaminatori. Questo momento è di tuo grande interesse per capire cosa ancora devi imparare e quali competenze ancora non hai raggiunto.

Cosa fare al termine del Tirocinio

  • completare il libretto di tirocinio e dimostrare di avere svolto il totale delle ore di tirocinio previste.
  • sostenere l'esame di tirocinio che consente nel dimostrare le tecniche apprese, direttamente sul paziente, in una diagnostica di radiologia tradizionale (per il primo anno), oppure in tomografia computerizzata (secondo anno), oppure in risonanza magnetica.
  • solo nel caso di risultato positivo  potrà accedere al tirocinio dell'anno successivo oppure iscriverti alla sessione di laurea.

Potrai espletare un periodo di tirocinio di tre mesi all'estero, in una delle università convenzionate con l'Erasmus agreement con questo corso di studi. Solitamente il periodo va dai primi di gennaio ai primi di aprile. Attualmente sono di ciò ho le università europee in accordo con questo corso di studi e la domanda deve essere formulata l'anno prima in cui si intende partire.

Questo corso di studi così come tutti gli altri delle professioni sanitarie sono abilitanti alla professione: ciò significa che al termine del percorso formativo sarai capace di lavorare come tecnico di radiologia in Italia o all'estero. Da qui si evince che la parte fondamentale di tutto il corso è costituita dalle 1550 ore di tirocinio organizzate in tre anni e per ogni ora un tutor ti sarà affiancato.

Copertura assicurativa

L'Università di Bologna ti garantisce la copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro, nonché per la responsabilità civile, presso compagnie assicurative operanti nel settore.
Nel caso di trasferte presso sedi o strutture non indicate nel programma di tirocinio curriculare già approvato, puoi richiedere l’estensione delle coperture assicurative anche durante il tirocinio, purché le trasferte siano comunque coerenti con gli obiettivi del tirocinio.