Vai alla Homepage del Campus di Cesena Laurea in Tecnologie alimentari

Prospettive

Profili professionali

Tecnico dei processi e dei prodotti alimentari

Funzione in un contesto di lavoro

- conduce e controlla i processi e gli impianti nell'industria alimentare;
- esegue analisi chimico-fisiche e microbiologiche di prodotti alimentari;
- valuta l'impiego di additivi e coadiuvanti tecnologici nel processo alimentare;
- pone in atto i sistemi di qualità e di autocontrollo nelle aziende alimentari;
- si occupa del miglioramento qualitativo e nutrizionale dei prodotti alimentari;
- affianca la gestione e le attività di marketing dell'impresa alimentare;
- controlla l'approvvigionamento delle materie prime e della distribuzione dei prodotti finiti.
- valuta le relazioni esistenti tra l'economia e la distribuzione del prodotto
-implementa ed organizza la gestione dei processi produttivi secondo i principi della gestione della qualità
-svolge mansioni di conduzione, gestione, valutazione della qualità e scelta delle materie prime
per le verifiche ispettive con carattere legale sono demandate ad una preparazione magistrale che possa portare alle competenze proprie spettanti al Tecnologo Alimentare (vedi art.2, legge n.59, 1994).
-si occupa dell'organizzazione aziendale in merito alla distribuzione e alla commercializzazione dei prodotti alimentari, compresi gli aspetti di comunicazione, di marketing e di immagine

Competenze associate alla funzione

Le competenze fornite sono adeguate per affrontare un comparto come quello alimentare spiccatamente multidisciplinare e dinamico affinchè i tecnici formati siano in grado di muoversi in contesti fortemente innovativi e in prospettiva anche estremamente mutevoli

Sbocchi occupazionali

Impiego come dipendente, collaboratore o consulente in:
• settori tecnici e operativi delle pubbliche amministrazioni (amministrazione generale, economica e sociale),
• laboratori pubblici o privati di controllo degli alimenti, imprese e/o organismi privati del comparto alimentare, delle bevande e del tabacco (produzione, distribuzione, imballaggio, ingredienti),
• imprese e/o organismi privati del comparto agricolo (agricoltura, silvicoltura, orticoltura, floricoltura, allevamento, caccia),
• imprese e/o organismi privati che fabbricano articoli in gomma e materie plastiche (imballaggi, stoviglie, pentolame, vasellame, attrezzi da cucina e accessori ecc.) e macchine per l'industria alimentare, delle bevande e del tabacco,
• imprese e/o organismi privati che si occupano di raccolta, depurazione e distribuzione d'acqua,
• alberghi e ristoranti,
• settore ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell'ingegneria,
• settore dei servizi sanitari e dell'assistenza sociale (laboratori di analisi cliniche, igiene e profilassi).

Proseguire gli studi

Dà accesso agli studi di secondo ciclo (laurea specialistica/magistrale) e master universitario di primo livello.