Vai alla Homepage del Campus di Cesena Laurea in Tecnologie alimentari

Redazione della tesi e voto finale

La scelta dell’argomento e le norme redazionali per la stesura della tesi per la prova finale.

SCELTA E PROPOSTA DELL’ARGOMENTO

Per laurearti devi proporre un argomento di tesi a un professore, scelto fra i docenti del tuo Corso, del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari o di altro Dipartimento dell’Università di Bologna che valuterà la congruità della tua proposta in relazione al piano di studi.

Dovrai dimostrare di essere in grado di costruire una bibliografia di base sull'argomento, di sintetizzarla e rielaborarla in forma saggistica, nel rispetto delle norme redazionali.

NORME REDAZIONALI

La redazione della tesi di laurea dovrà essere standardizzata, con il rispetto delle seguenti prescrizioni:

  • pagine di 32-35 righe, ciascuna di 65-70 caratteri di tipo stabilito (times, courier, helvetica);
  • figure e tavole in formato UNI (A4, A3);
  • frontespizio tesi: far riferimento al fac-simile scaricabile dal box allegati;
  • non è permesso utilizzare il logo dell’Ateneo né nella tesi e né tantomeno nella presentazione multimediale.

Si precisa che sono solo regole valide per la redazione del pdf, non devi produrre copie della tesi per gli uffici di segreteria.

VOTO FINALE

La valutazione della commissione è espressa in centodecimi (110). In caso di valutazione positiva, la prova s'intende superata con una votazione minima di 66/110 e massima di 110/110. La Commissione in caso di votazione massima più concedere la lode su decisione unanime.

Consulta le informazioni su come calcolare la media di laurea in base al tuo ordinamento degli studi.

Si premette che, in sede di laurea, la commissione valuta il candidato "avendo riguardo al suo curriculum" e quindi non è vincolata dalla media dei voti conseguiti, in qualsiasi modo calcolata.

Ciò precisato, gli uffici forniscono al vaglio delle commissioni un documento, denominato statino di laurea, nel quale è riportata una media di partenza utile per le valutazioni dei docenti.  Alla media espressa in centodecimi si aggiunge 0,33 (1/3 di punto) per ogni lode conseguita. Il valore risultante dal calcolo precedente viene arrotondato all’intero più prossimo (con primo decimale pari o superiore a 5 si arrotonda per eccesso). A detto risultato vanno sommati i seguenti punti:

  1. a) per chi si laurea in corso:

I appello (Giugno - Luglio):  2 punti

II e III appello (ottobre-dicembre): 1 punti

III e IV appello (febbraio-marzo): 1 punto

  1. b) esperienze all’estero oggettivamente valutabili (tesi, numero di CFU con esami riconosciuti, tirocinio normale o tirocinio per tesi): 1 punto
  2. c) per la discussione dell’elaborato finale: presentazione, esposizione, contenuti, padronanza della materia e qualità delle risposte alle domande della commissione: massimo 4 punti.

La Commissione di laurea, tenuto conto della discussione della tesi e del tuo curriculum, deciderà il voto finale che sarà proclamato in sede di sedute di laurea.