Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Ingegneria dell'energia elettrica

Presentazione

Di cosa si occupa l'Ingegnere dell'Energia Elettrica? A chi è rivolto il Corso di Laurea in Ingegneria dell'Energia Elettrica dell'Università di Bologna? Ecco le risposte a tutte le tue domande.

L'Energia elettrica: un bene pregiato

E' noto a tutti che il tenore di vita di un paese è in relazione diretta con il consumo di energia elettrica. Quasi tutti i dispostivi che oggi utilizziamo richiedono energia elettrica per il proprio funzionamento: non solo gli elettrodomestici, la lampada, il televisore, il computer ma anche l'ascensore, l'automobile, il treno, l'aereo. L'abitudine all'utilizzo dell'energia elettrica è tale che ne percepiamo l'importanza solo quando per qualche imprevisto essa viene a mancare, come durante il black-out del settembre 2003.

L’energia elettrica rappresenta la forma più pregiata di energia e la sua disponibilità costituisce il requisito fondamentale per la crescita sia dei Paesi sviluppati sia di quelli in via di sviluppo.

L'Ingegnere dell'Energia Elettrica è il depositario delle conoscenze scientifiche e tecniche inerenti la produzione e l'utilizzo dell'energia elettrica.

 

Dunque, il campo di lavoro dell'Ingegnere dell'Energia Elettrica è vastissimo. Tale figura opera da protagonista nei settori impiantistico, industriale, tecnologico e ambientale.
Ad esempio, l'Ingegnere dell'Energia Elettrica gestisce le grandi reti elettriche, si occupa di produzione di energia elettrica da fonte tradizionale e rinnovabile, di tutela dell'ambiente e di risparmio energetico, progetta gli impianti elettrici e gli azionamenti per l'automazione industriale e per la trazione elettrica, è impegnato nella ricerca sulle nanotecnologie, sulla compatibilità elettromagnetica, sui plasmi e sui superconduttori.

In realtà, questi pochi esempi non possono illustrare pienamente lo spettro di competenze di un ingegnere elettrico. Prova a guardare i settori di interesse dell'ingegneria dell'energia elettrica, più in dettaglio.



A chi è rivolto il corso di laurea in Ingegneria dell'Energia Elettrica


Il corso di laurea in Ingegneria dell'Energia Elettrica è rivolto

 

  • a chi è interessato alle fonti rinnovabili, all'innovazione tecnologica, al risparmio energetico, alla compatibilità elettromagnetica ed alla tutela dell'ambiente,
  • a chi vuole dominare le leggi della natura che regolano i fenomeni elettromagnetici, e vuole comprendere i segreti dei superconduttori, dei plasmi e delle nanotecnologie,
  • a chi è interessato alle applicazioni tecniche dell'energia elettrica, all'automazione, all'elettronica di potenza,
  • a chi vuole sviluppare l'auto del futuro, elettrica, ibrida o a idrogeno,
  • a chi auspica di progettare grandi opere impiantistiche e di dirigerne la realizzazione, e vorrebbe essere un libero professionista di successo,
  • a chi vuole una cultura tecnico-scientifica a 360 gradi, multidisciplinare, che faccia ragionare anche per concetti generali e che, nell'epoca dei cambiamenti, non ti renda uno specialista "usa-e-getta".

Il mondo del lavoro

La richiesta di Ingegneri dell'Energia Elettrica / Elettrici è sempre molto elevata.

Il numero non eccessivo di studenti che ogni anno si iscrivono ad Ingegneria dell'Energia Elettrica consente un ottimo rapporto studente-docente ed inoltre garantisce una immediata occupazione dopo la laurea. Infatti, i neo laureati in Ingegneria dell'Energia Elettrica non sono attualmente in numero sufficiente a soddisfare la richiesta del mercato del lavoro.

Il corso di durata triennale porta al conseguimento della Laurea in Ingegneria  dell'Energia Elettrica. Ha per obiettivo la formazione di figure professionali in grado di affrontare i problemi tipici della progettazione di base, di recepire e gestire l’innovazione coerentemente allo sviluppo scientifico e tecnologico. La Laurea Magistrale in Ingegneria dell'Energia Elettrica (dopo il conseguimento della Laurea Triennale) ha l’obiettivo di formare figure professionali di elevata preparazione culturale, qualificate per svolgere e gestire complesse attività di progettazione e per promuovere e sviluppare l’innovazione tecnologica.