Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Fisioterapia Abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista

Dal Progress Test al TeCo

Il Progetto PROGRESS TEST 

Lo spirito del Progress Test è quello di verificare il mantenimento delle conoscenze/competenze, degli studenti di un Corso di Laurea. ("La possibile trasferibilità del PT nei CCL delle Professioni Sanitarie")

 

Il progetto nasce a Bologna nel novembre del 2008, coinvolgendo tutti i ​Corsi di Laurea delle professioni sanitarie.  Ciascuna professione ha individuato una batteria di quesiti ed una modalità di ​realizzazione, condividendo con tutto il gruppo di lavoro una somministrazione annuale e successivi momenti di confronto dei risultati ottenuti.

 

Il Corso di studi di fisioterapia individua un gruppo di Atenei che avrebbero costruito e presomministrato i quesiti che avrebbero fatto parte del fascicolo di domande, avendo cura di ​verificarne opportunamente la validità scientifica alle Società Scientifiche di riferimento. 

Per la individuazione dei quesiti sono stati coinvolti tutti gli Atenei partecipanti, utilizzando come terreno comune il "Core Curriculum" del Fisioterapista.

Non viene richiesta alcuna preparazione particolare per sostenere la prova: questo permette di sondare effettivamente quanto è stato "metabolizzato" dallo studente.

I dati saranno elaborati centralmente, ed ogni studente, ogni sede formativa, ogni Corso avrà il feedback dei propri risultati.

 

E' stato quindi costituito ​un fascicolo così composto:

§  200 quiz (uguali per tutti gli anni di Corso e in tutti gli Atenei) che comprendono:

§  Discipline di base (100)

§  Discipline professionalizzanti (100)

§  Le discipline sono raggruppate in 10 aree

§  Ogni quesito prevede risposte multiple (5) di cui 1 corretta

§  Risposta corretta = 1 punto; risposta errata/non data = 0 punti

Il tempo per svolgere la prova è di massimo 4 ore.

 

La prima somministrazione è avvenuta nel 2010, coinvolgendo ​gli studenti di tutti gli anni di Corso, compresi i laureandi, degli Atenei di: Bologna, Milano Bicocca, Chieti, Ferrara, Modera e Reggio Emilia, Parma, Sassari, Trieste, Udine e Verona.

In allegato la presentazione del Progress Test, e la lettera del Presidente del Corso, Prof. Paolo Pillastrini, Referente per la Commissione Nazionale Intercorsi per il Progress Test.

 

Risultati delle precedenti edizioni

Risultati PT 2014

Risultati PT 2015

Risultati PT 2016

Il Progetto TECO

A partire dall’anno accademico 2017/18, il Progress Test si rinnova e si inscrive all'interno di un più ampio progetto nazionale denominato TECO.

Il TECO (TEst sulle COmpetenze), stimolato e coordinato da ANVUR, coinvolge tutti gli Atenei italiani di tutti i Corsi di Laurea. L'obiettivo di questo progetto è l’analisi longitudinale dei livelli delle competenze maturate dagli studenti universitari, al fine di monitorare la qualità del processo formativo, e fornire a ciascun studente uno strumento di autovalutazione del proprio percorso formativo. 

E’ evidente che le finalità del Progress test trovano fisiologica continuità con gli obiettivi delle TECO le quali sono state costruite attraverso un percorso condiviso tra Anvur e i Corsi di studio che hanno maturato l’esperienza del Progress Test.

In riferimento allo schema seguente, le TECO si suddividono in quesiti trasversali (TECO-T) comuni a tutti i Corsi, e disciplinari (TECO-D) di pertinenza di uno specifico Corso di studi. Il riferimento per tutti questi quesiti è dato dalla cornice dei Descrittori di Dublino. 

 

 

 

 

 

 

 

TECO-T

Per competenze trasversali si intendono le capacità che gli studenti universitari possono aver sviluppato durante la carriera universitaria, indipendentemente dal percorso specifico intrapreso. 

Le TECO-T prevedono di verificare competenze trasversali afferenti a cinque aree: Numeracy  (comprensione e risoluzione di problemi logico-quantitativi), Literacy (comprensione del testo), Problem Solving, Civics, e English. I quesiti delle TECO-T sono stati, come per quelli del Progress Test pre-somministrati e validati; attualmente sono disponibili per le aree Numeracy e Literacy; si prevede la prossima attivazione (a partire dal 2018) del Problem Solving e successivamente anche delle altre due aree.

La durata del test è di 90 minuti.

TECO-D

E’ un test disciplinare il cui scopo è valutare il raggiungimento ed mantenimento all’interno del percorso accademico di conoscenze e conoscenze applicative, strettamente legate ai contenuti formativi specifici del corso di Laurea. Per quanto riguarda Fisioterapia i quesiti fanno riferimento alle competenze Core del fisioterapista.

Le TECO-D sono state estrapolate dai quesiti del Progress Test, il quale, proprio nell’anno 2017 e grazie all’importante contributo di Anvur, è stato riformulato con la revisione dei quesiti che hanno presentato particolari criticità all’item analysis. Le TECO-T si compongono di 100 domande a risposta multipla e prevedono un tempo massimo di 90 minuti per la loro effettuazione.

 

Per ogni specifico dettaglio sulle caratterisiche e sulla somministrazione dei TECO, si rimanda all'apposita pagina di questo sito presente nella sezione studiare