Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Comunicazione giornalistica, pubblica e d'impresa

Prospettive

Se devi iscriverti fai riferimento al codice 5703.
Se sei già iscritto puoi verificare il codice del tuo corso su Studenti Online.

5703 - Comunicazione giornalistica, pubblica e d'impresa

Se sei già iscritto a Scienze della comunicazione pubblica e sociale il codice a cui fare riferimento è 0974

Profili professionali


FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
L'esperto comunicatore/creatore di contenuti è una professione multiforme soggetta a continui cambiamenti: è una figura chiamata oggi a ricoprire ruoli talora sovrapposti talora distinti rispetto a figure affini (ad esempio a seconda che esistano o no settori specificamente preposti a funzioni di ufficio stampa, gestione risorse umane, relazioni pubbliche, marketing, comunicazione interna), a seconda delle dimensione e del tipo di azienda, ente, agenzia o istituzione in cui è chiamato ad operare.

L’esperto comunicatore/creatore di contenuti è una figura multisfaccettata capace, a seconda delle esigenze dell’ambito lavorativo, di fare prevalere l’una o l’altra funzione (comunicare o creare contenuti) oppure di coniugarle (comunicare e creare contenuti). Si può affermare che nello specifico il responsabile della comunicazione è una figura che si adopera per promuovere e diffondere l'identità, i servizi e i prodotti dell'organizzazione o dell'impresa attraverso strategie integrate che prevedono sia analisi di scenario e posizionamento, sia azioni di community sia l'uso competente di diversi mezzi d'informazione (anche social media) e d'interazione con i pubblici; nella comunicazione interna pianifica, sviluppa e gestisce processi di interazione e scambio di informazioni tra management e addetti ai processi produttivi. Una o più di tali attività possono essere svolte da un'agenzia che impiega l'esperto comunicatore per offrire una o più delle funzioni qui elencate all'ente o impresa cliente. Un settore innovativo concerne inoltre il cosiddetto societal e social marketing: si occupa della responsabilità sociale d'impresa, nel settore privato, quale leva di sviluppo di un management responsabile nel medio-lungo periodo verso una pluralità di attori con cui l'impresa si relaziona; della promozione di partecipazione civica, comportamenti e stili di vita favorevoli ad una migliore qualità della vita nei settori pubblici e del privato sociale.

Il comunicatore/creatore di contenuti è una persona abile nella comunicazione e al contempo nella progettazione di contenuti. Non solo è capace di comunicare e svolgere attività di marketing attraverso i media digitali, ma nello specifico il creatore di contenuti è abile nella scrittura e nella progettazione di contenuti anche di tipo multimediale e ipertestuale, sa selezionare le fonti e le risorse sul web più attendibili, sa interpretare i dati forniti dalle ricerche e diffonderli correttamente, si sa esprimere in maniera chiara, creativa e socialmente responsabile.

Di seguito alcuni esempi di nuove professioni legate alla progettazione e al contempo alla diffusione di contenuti: content creator, web content manager, web content editor, digital content specialist, content provider, content strategist, social media manager, community manager, Seo digital copywriter, ecc.

Le principali funzioni dell’esperto comunicatore/creatore di contenuti sono:


- Coordinare attività di comunicazione interna ed esterna di comunicazione di un ente, di un'istituzione o di un'azienda

- Coordinare e pianificare azioni di posizionamento della comunicazione aziendale o istituzionale (marketing comunicativo o relationship marketing)

- Pianificare campagne integrate di informazione e comunicazione

- Pianificare, coordinare, migliorare i flussi interni fra i vari settori o uffici dell'azienda o ente

- Analizzare il contesto territoriale, sociale e culturale in cui operano l'azienda o l'ente e individuare i pubblici e gli stakeholders di riferimento


- Progettare, realizzare, produrre, analizzare e valutare contenuti comunicativi
e informativi
- Progettare, coordinare e realizzare sistemi comunicativi integrati

- Promuovere e gestire strumenti innovativi d'informazione e comunicazione, anche mediante l'uso delle nuove tecnologie e dei social media

- Presentare i risultati di indagini o campagne, differenziate a seconda dei pubblici da raggiungere

- Coordinare e pianificare il rapporto con i media, redigere comunicati stampa

- Coordinare e pianificare l'uso dei media digitali e del web 2.0, redigere contenuti idonei ai canali sul web

- Gestire e coordinare banche dati

- Gestire e organizzare eventi pubblici e culturali
- Pianificare, coordinare e gestire strategie di societal e social marketing in linea con innovazioni legate alla responsabilità sociale d'impresa, redigere bilanci sociali o di missione

- Pianificare, coordinare e gestire azioni di comunicazione che perseguano strategie di empowerment e partecipazione o centrate sul cliente.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte, nel quadro di una professione che esige continua flessibilità e capacità di innovazione, oltre che cognizione di attori molteplici con cui relazionarsi, sono richieste specifiche conoscenze e abilità di tipo analitico e metodologico in ambito multidisciplinare nell'area delle scienze sociali, politiche, economiche e giuridiche. 
E' necessario un adeguato livello di specializzazione e di capacità di approfondimento in uno o più settori di professionalizzazione, come ad esempio l'organizzazione dei media e di altri spazi sociali strutturati, la realizzazione di inchieste e sondaggi, l'analisi dei comportamenti sociali e dei mercati, le caratteristiche degli scenari comunicativi contemporanei che ibridano media tradizionali e digitali, le politiche culturali e il marketing culturale, le politiche di welfare e di sussidiarietà, la pubblica amministrazione, etc.

Oltre a capacità di apprendimento autonomo e di aggiornamento continuo, sono richieste adeguate competenze trasversali di tipo comunicativo, progettuale, creative, organizzativo-gestionale e di pianificazione, in accordo con il livello di responsabilità assegnato, con le modalità organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti/utenti).

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Aziende, Enti pubblici e privati, privato sociale (Uffici Comunicazione e Marketing, Urp, Media Planning, Organizzazione eventi, etc.), in ambito nazionale e internazionale
- Società di ricerca e sondaggi, Uffici studi
- Agenzie specializzate nel settore della comunicazione e del marketing
- Aziende sanitarie pubbliche e private
- Sindacati, partiti, associazioni, fondazioni, organizzazioni di cooperazione internazionale
- Redazioni radio, televisioni, giornali, riviste, case editrici, portali specializzati (redazioni anche di tipo multimediale)
- Musei ed altre organizzazioni nazionali e internazionali di tipo culturale, sociale e ambientale.

Proseguire gli studi
Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.