Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Discipline della musica e del teatro

Iscriversi al Corso: requisiti, tempi e modalità

Logo SUA

Informazioni generali sui requisiti di accesso

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione. Per frequentare proficuamente la Laurea Magistrale Interclasse in Discipline della Musica e del Teatro (Classe LM-45 e LM-65), attivata nel Dipartimento delle Arti (visive, performative, mediali)… Leggi di più

Se hai un titolo estero consulta le informazioni specifiche prima di procedere.

Se sei un cittadino non-UE residente all’estero leggi le informazioni specifiche.

Per iscriverti al Corso di laurea magistrale in Discipline della Musica e del Teatro devi:

  1. avere conseguito una laurea in una delle classi di laurea ai sensi del D.M. 270/04, del D.M. 509/99, oppure essere in possesso di un diploma di Laurea di ordinamenti previgenti oppure di un titolo equivalente anche conseguito all'estero;
  2. essere in possesso dei requisiti curriculari e un'adeguata preparazione. In caso non si possiedano tutti i requisiti richiesti curricolari e/o l'adeguata preparazione è necessario superare un colloquio di accesso.

Il mancato superamento di queste verifiche preclude l’iscrizione al corso.

Leggi con attenzione l'Avviso di ammissione del curriculum che hai scelto, che trovi a destra per avere ogni dettaglio su come accedere al corso per l'a.a. 2019/20.

Verifica dei requisiti di accesso

Ecco le indicazioni per verificare autonomamente se hai o meno i requisiti di accesso del corso. 

Se hai conseguito la laurea presso l’Università di Bologna:

  • accedi al sito Studenti on line alla voce “certificati e autocertificazioni” scegli la tipologia “laurea con esami, date e voti”

  • seleziona “autocertificazione” e scarica il modulo (l’elenco degli esami sostenuti nel precedente percorso di studio), con tutti i relativi crediti (CFU) e settori scientifico disciplinari (SSD).

Se hai conseguito la laurea ​in altro Ateneo:

  • scarica dal sito della tua precedente Università il modulo di autocertificazione della carriera (l’elenco degli esami sostenuti nel precedente percorso di studio), con tutti i relativi crediti (CFU) e settori scientifico disciplinari (SSD).  Se la tua università non prevede l’autocertificazione on line, puoi compilarla tramite il modulo di "dichiarazione sostitutiva di certificazione" che trovi in Studenti on line.

In caso di dubbi, consulta la guida illustrata allegata all'avviso di ammissione.

Se possiedi un titolo estero o una laurea di ordinamento previgente segui le indicazioni che trovi nell'avviso di ammissione. 

Se devi sostenere il colloquio, trovi le indicazioni bibliografiche a destra.

Immatricolazione

Dopo aver compiuto tutti i passi previsti per la verifica dei requisiti, potrai immatricolarti accedendo a  Studenti online:

  1. compila la domanda di immatricolazione inserendo i dati richiesti e una fototessera in formato digitale. 
  2. effettua il pagamento della prima rata 

Successivamente, vai in Segreteria Studenti con un documento valido per attivare la carriera e poter accedere ai Servizi di Ateneo (utilizzo Almawifi, piano di studi, esami, biblioteche). Contestualmente all'attivazione riceverai una mail con un QR CODE che dovrai utilizzare per stampare il badge in una delle stazioni self service installate in Ateneo.

Se possiedi già una precedente carriera universitaria puoi chiedere l’abbreviazione di corso.

Se sei uno studente con disabilità con invalidità riconosciuta pari o superiore al 66% o hai una certificazione ai sensi della legge 104/92 puoi ottenere l’esenzione.

Se hai la cittadinanza e/o un titolo estero consegna alla Segreteria Studenti anche i seguenti documenti:

Se ti immatricoli presentando solo il visto di ingresso per motivi di studio, richiedi anche alla Segreteria Studenti un certificato di iscrizione che allegherai alla domanda di permesso di soggiorno.

Verifica sempre nella pagina di approfondimento quando non devi presentare la dichiarazione di valore, la traduzione o la legalizzazione!