Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Geologia e territorio

Prospettive

Se devi iscriverti fai riferimento al codice 9073.
Se sei già iscritto puoi verificare il codice del tuo corso su Studenti Online.

9073 - Geologia e territorio

Profili professionali

Geologo


FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il Geologo opera in diversi campi. Facendo riferimento ai tre curricula: A) geologo geotecnico, idrogeologo, geomatico; B) stratigrafo, paleontologo, geologo marino; C) geologo minerario, mineralogista, petrografo applicato). Il Geologo studia la composizione della crosta terrestre ed applica conoscenze di chimica, fisica, biologia e matematica per spiegarne i fenomeni di attività (terremoti, vulcani, evoluzione geomorfologica) ed individuare giacimenti minerali e le sorgenti sotterranee di acqua. Applica inoltre tali conoscenze ai problemi di ingegneria civile.
Il Geologo è una figura professionale fondamentale in tutti gli studi, ricerche ed applicazioni riguardanti la gestione del territorio, la riduzione dei rischi geologico-ambientali e la prospezione, sfruttamento e gestione delle geo-risorse, sia non rinnovabili che rinnovabili.
L'esercizio della professione di Geologo è regolato dalle leggi dello Stato tramite superamento del relativo Esame di Stato. Formano oggetto dell'attività professionale del Geologo:
a) il rilevamento e l'elaborazione di cartografie geologiche, tematiche, specialistiche e derivate; il telerilevamento, con particolare riferimento alle problematiche geologiche e ambientali
b) l'analisi, prevenzione e mitigazione dei rischi geologici con relativa redazione degli strumenti cartografici specifici; la programmazione e progettazione degli interventi volti alla riduzione del rischio
c) le analisi idrogeologiche e geochimiche finalizzate al reperimento, sfruttamento e protezione delle acque sotterranee; la caratterizzazione e bonifica dei siti contaminati
d) le indagini geognostiche e l'esplorazione del sottosuolo anche con metodi geofisici
e) le indagini e la relazione geotecnica
f) il reperimento, la valutazione e gestione delle georisorse e dei geomateriali d'interesse industriale e commerciale; l'analisi, la gestione e il recupero dei siti estrattivi dimessi
g) la costruzione di strumenti geologici per la pianificazione territoriale e urbanistica, basati sulla modellazione dei sistemi geoambientali e dei relativi processi
h) i rilievi geodetici, topografici, oceanografici ed atmosferici, ivi compresi i rilievi ed i parametri meteoclimatici caratterizzanti la dinamica dei litorali ed i processi di superficie
i) le analisi, la caratterizzazione fisicomeccanica e la certificazione dei materiali geologici
Il geologo può svolgere la funzione di Direttore Responsabile in tutte le attività estrattive (a cielo aperto, in sotterraneo, in mare) e quella di Direttore dei Lavori nelle attività di geologia applicata all'ingegneria. Può inoltre coordinare strutture tecnico-gestionali e ricoprire il ruolo di Direttore e Garante di laboratori geotecnici.
Nell'espletamento delle proprie attività lavorative il geologo collabora con numerose altre figure professionali, in particolare ingegneri per l'ambiente e il territorio, ingegneri civili, ingegneri strutturisti, architetti, chimici, fisici, biologi e restauratori.
COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste specifiche conoscenze, capacità e abilità in ambito geologico e tecnico-scientifico:
- conoscenza approfondita dei mezzi geologici inclusa la genesi, gli ambienti di formazione, le caratteristiche composizionali e quelle fisico-meccaniche
- capacità di leggere il territorio e di interpretare in chiave non solo spaziale ma anche temporale la dinamica dei processi geologici
- capacità di valutare e gestire l'incertezza di dati e misure, nonché di valutare criticamente la significatività di modelli ricostruiti con dati parziali
- capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo
- capacità informatiche e di impiego di piattaforme tecnologiche di vario tipo, sia per attività sul campo che di laboratorio
- adeguate competenze trasversali di tipo comunicativo-relazionale, organizzativo-gestionale e di progettazione, in accordo con il livello di autonomia e responsabilità assegnato, con le modalità organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti pubblici e/o privati)
- competenze imprenditoriali come innovazione, creatività, senso di iniziativa.
SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Consulenza in studi professionali, società di ingegneria e imprese di costruzioni
- Agenzie ed Enti per la protezione dell'ambiente, la pianificazione territoriale, la protezione dai rischi geologici (Agenzie di Protezione Civile, Servizi Geologici, ARPAE, Servizi Tecnici di Bacino, Comunità Montane)
- Enti acquedottistici e di gestione del ciclo idrico integrato
- Aziende ed enti nell'ambito della geologia marina e del site survey per impianti e strutture offshore
- Industria mineraria (reperimento e sfruttamento delle materie prime minerali, gestione e riciclo degli scarti di produzione)
- Industria nell'ambito della sostenibilità, innovazione ed economia circolare delle materie prime minerali
- Divulgazione e Turismo in musei geologici, Geositi e Geoparchi
- Conduzione di libera professione.
L'esercizio della professione di Geologo è regolato dalle leggi dello Stato tramite superamento del relativo Esame di Stato e prevede l'iscrizione all'Albo dei Geologi.
Inoltre, i laureati magistrali in possesso dei crediti previsti dalla normativa vigente potranno partecipare alle prove d'accesso ai percorsi di formazione del personale docente per le scuole secondarie di primo e secondo grado.

Proseguire gli studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola dispecializzazione) e master universitario di secondo livello.