Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Ingegneria energetica

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: CONOSCENZE DI BASE
Il laureato magistrale, al termine del corso di studi, ha una solida conoscenza di base di aspetti metodologici ed operativi relativi alla:
• matematica, con particolare riferimento all’analisi numerica
• chimica e fisica
• termodinamica
• fluidodinamica.

AREA DI APPRENDIMENTO: TERMOTECNICA, SISTEMI ENERGETICI
Il laureato magistrale ha:
• conoscenze relative alla termofisica dell’edificio ed al sistema edificio impianto
• conoscenze nel campo dei materiali, degli impianti e dei principali componenti
• conoscenze relative all’impiego razionale e sostenibile dell’energia, con riferimento sia all’impatto ambientale che alla sostenibilità economica
• capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire processi o sistemi complessi e/o innovativi nei settori industriali di riferimento.

AREA DI APPRENDIMENTO: PRODUZIONE E CONVERSIONE DELL’ENERGIA
Il laureato magistrale ha:
• conoscenze relative alla strumentazione industriale ed al controllo di processo
• conoscenze nel campo dell'organizzazione aziendale e della gestione dei progetti
• conoscenze relative alla strumentazione industriale ed al controllo di processo
• conoscenze nel campo della produzione e conversione dell'energia
• capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire processi o sistemi complessi e/o innovativi nei settori industriali di riferimento.

AREA DI APPRENDIMENTO: INGEGNERIA NUCLEARE E RADIOPROTEZIONE
Il laureato magistrale ha:
• conoscenze relative alla radioprotezione, con particolare riferimento alle applicazioni in ambito sanitario
• conoscenze nel campo dell' energia nucleare e delle applicazioni industriali delle tecnologie nucleari
• conoscenze nel campo delle applicazioni industriali delle tecnologie dei plasmi.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: CONOSCENZE DI BASE
Il laureato magistrale:
• è capace di applicare all’interpretazione, alla descrizione ed alla modellazione di problemi dell'ingegneria strumenti matematici, fisici ed in genere derivanti dalla conoscenza degli aspetti teorico-scientifici delle scienze di base
• è capace di utilizzare in contesto professionale le conoscenze negli ambiti disciplinari della termodinamica e della fluidodinamica.

AREA DI APPRENDIMENTO: TERMOTECNICA, SISTEMI ENERGETICI
Il laureato magistrale:
• sa applicare le conoscenze relative alla progettazione ed al dimensionamento di apparecchiature alla progettazione di componenti e di impianti industriali
• sa applicare le conoscenze relative alla progettazione e di componenti e di impianti ad uso civile.

AREA DI APPRENDIMENTO: PRODUZIONE E CONVERSIONE DELL’ENERGIA
Il laureato magistrale:
• è in grado di effettuare, coordinare e gestire l'attività di analisi e sviluppo di processi produttivi e di trasformazione
• è capace di applicare le conoscenze acquisite nell’ambito della produzione e conversione dell'energia elettrica alla progettazione e conduzione di impianti e processi anche complessi.

AREA DI APPRENDIMENTO: INGEGNERIA NUCLEARE E RADIOPROTEZIONE
Il laureato magistrale:
• sa applicare le conoscenze relative alla radioprotezione in ambito industriale e sanitario
• sa applicare le conoscenze relative alle applicazioni dei plasmi in ambito industriale e sanitario
• sa applicare le conoscenze relative alle applicazioni delle tecnologie nucleari in ambito energetico, industriale e sanitario.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale:
- è in grado di individuare, organizzare e utilizzare le informazioni fondamentali necessarie per dare risposte a complessi problemi teorici e tecnici nel campo dell'ingegneria energetica, anche qualora essi afferiscano a temi di innovazione tecnologica e di ricerca teorica e/o applicata rispetto ai quali le informazioni disponibili siano incomplete o non consolidate;
- sa identificare, formulare e risolvere i problemi di elevata difficoltà legati alla progettazione, realizzazione e gestione di sistemi complessi e di prodotti industriali di alta tecnologia;
- sa aggiornarsi su metodi, tecniche e strumenti nel campo dell'ingegneria energetica, informandosi autonomamente e/o seguendo corsi di istruzione mirati per l'acquisizione di competenze aggiuntive.
- sa reperire, consultare e interpretare le principali riviste tecniche e le normative nazionali, europee e internazionali del settore;
- sa contribuire all'aggiornamento e rinnovamento della normativa tecnica nei settori di interesse in maniera propositiva, trasferendo le proprie conoscenze avanzate e il continuo aggiornamento che sarà tenuto a mantenere.

Le abilità di autonomia di giudizio sopraelencate sono raggiunte attraverso la partecipazione ad attività formative organizzate nell'ambito "Ingegneria energetica e nucleare" e ad ulteriori attività formative che includono tirocini o laboratori specifici e la preparazione della prova finale. Le metodologie di insegnamento utilizzate comprendono la partecipazione a seminari ed esercitazioni, in aula o in laboratorio, lo svolgimento di progetti individuali o di
gruppo, lo studio personale guidato e lo studio indipendente. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso lo svolgimento di test, prove d'esame scritte o orali, esecuzione di progetti.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato magistrale:
- è capace di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, oltre che in italiano, anche in inglese, informazioni, idee problemi e soluzioni ad un livello di conoscenza elevato anche allo specialista del settore;
- sa redigere relazioni tecniche di livello elevato relative ai progetti effettuati e sa interpretare quelle scritte da collaboratori, superiori, subalterni;
- sa partecipare in maniera attiva con iniziativa personale ed autonoma in un gruppo di progettazione ed eventualmente coordinarlo, individuando le soluzioni ottimali che permettano la realizzazione di prodotti/processi avanzati e innovativi.

Le abilità di comunicazione sopraelencate sono raggiunte attraverso la partecipazione ad attività formative organizzate negli ambiti caratterizzanti e ad ulteriori attività formative che includono il tirocinio o laboratori specifici e la preparazione della prova finale. Le metodologie di insegnamento utilizzate comprendono la partecipazione ad esercitazioni in aula o in laboratorio, lo svolgimento di progetti di gruppo e lo studio personale guidato. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso lo svolgimento di prove d'esame scritte o orali e l'esecuzione di progetti.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale ha acquisito una base culturale ampia e una qualificazione professionale flessibile, che lo pone in grado di mantenere aggiornate le proprie competenze nella rapida evoluzione del mondo tecnico e socioeconomico, nonché di intraprendere, con elevato grado di autonomia, ulteriori studi di approfondimento e/o attività di ricerca e sviluppo, nonché applicazioni tecnologiche avanzate e/o attività accademiche.

Al raggiungimento delle capacità di apprendere sopraelencate contribuiscono attività formative organizzate in tutti gli ambiti disciplinari individuati nel presente ordinamento e in particolare quelle parzialmente svolte in autonomia.
Le specifiche metodologie di insegnamento utilizzate comprendono, tra l'altro, l'attività di tutoraggio. La verifica del raggiungimento delle capacità di apprendimento è oggetto delle diverse prove d'esame previste nel corso.