Vai alla Homepage del Campus di Forlì Laurea Magistrale in Ingegneria meccanica

Prospettive

Profili professionali

Ingegnere meccanico


FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Specializza le sue conoscenze in vari settori, fra i quali:
• esperto e/o responsabile di alta qualificazione nella progettazione innovativa, modellazione e simulazione virtuale avanzata.
• esperto e/o responsabile di alta qualificazione nel design industriale e nell'ingegnerizzazione di prodotto.
• esperto e/o responsabile di alta qualificazione nella gestione degli impianti industriali e del terziario e degli impianti meccanici di servizio.
• esperto e/o responsabile di alta qualificazione in macchine a fluido, in sistemi di propulsione e di conversione dell'energia e in sistemi oleodinamici.
• esperto e/o responsabile di alta qualificazione in progettazione funzionale orientata all'automazione industriale.
• esperto e/o responsabile di alta qualificazione dei processi tecnologici e dei sistemi di produzione innovativi.
• esperto e/o responsabile di alta qualificazione di sistemi biomeccanici.
COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Principali competenze:
• capacità di occupare posizioni di responsabilità nell'ambito della progettazione, della direzione, del coordinamento e dello sviluppo delle attività industriali e/o di ricerca;
• capacità di progettare in modo innovativo componenti, macchine, impianti, prodotti e processi, dal punto di vista funzionale, costruttivo, energetico ed economico;
• capacità di ricoprire ruoli di responsabilità nei reparti di Ricerca e Sviluppo occupandosi di sperimentazione su componenti o sistemi di elevata complessità, utilizzando strumenti di misura non convenzionali, impiegando strumenti e metodi di simulazione meccanica;
• capacità di pianificare e controllare l'affidabilità e la qualità della produzione e, nel contempo, di garantire l'innovazione e la collocazione nel mercato dei prodotti più avanzati;
• capacità di progettare, realizzare, collaudare e gestire i principali impianti convenzionali e non convenzionali, occupandosi della logistica, dell'ottimizzazione della produzione e dei processi in genere;
• capacità di progettare, produrre e gestire sistemi di propulsione anche innovativi e/o sperimentali e sistemi di conversione dell'energia;
• capacità di studiare il comportamento delle macchine automatiche, dei sistemi biomeccanici e dei dispositivi automatici robotizzati utilizzati negli impianti industriali e nel settore del confezionamento;
• capacità di analizzare e gestire sistemi di fabbricazione complessi, scegliendo con competenza i materiali e i trattamenti termici, valutando i costi e introducendo opportune innovazioni, nei processi, nell'attrezzature e nei sistemi di produzione industriali e meccanici;
• capacità di modellare e progettare sistemi biomeccanici, utilizzando conoscenze provenienti dai settori tradizionali della formazione meccanica e sintetizzandole con approfondite conoscenze bioingegneristiche.
SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
La figura professionale dell'ingegnere meccanico trova sbocco sia nella libera professione, sia nelle imprese manifatturiere o di servizi, sia nelle amministrazioni pubbliche.
I principali sbocchi professionali sono:
• industrie meccaniche;
• industrie per l'automazione e la robotica;
• industrie elettromeccaniche;
• industrie manifatturiere in generale e per la progettazione, la produzione, l'installazione, il collaudo e la gestione di macchine, mezzi di trasporto, linee e reparti di produzione, impianti e sistemi complessi;
• imprese impiantistiche;
• aziende ed enti per la conversione dell'energia.
Le province di Bologna e di Forlì-Cesena si collocano all'interno di una delle maggiori concentrazioni di piccole e medie imprese della Nazione. La Regione Emilia Romagna, in genere, è caratterizzata da un sistema industriale estremamente avanzato e fortemente orientato all'internazionalizzazione. Inoltre, il sistema economico regionale si caratterizza per una struttura di servizi - tradizionali e avanzati - molto sviluppata sia sul fronte del settore privato, sia nella Pubblica Amministrazione. Le competenze fornite dal corso di laurea in Ingegneria Meccanica sono richieste e apprezzate, non solo dall'industria specifica del settore, ma anche da quelle di un'area tecnologica più vasta, quali le aziende del settore elettrico ed elettronico, della gestione dell'energia, del settore alimentare.

Proseguire gli studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.