Vai alla Homepage del Campus di Forlì Laurea Magistrale in Interpretazione

Obiettivi formativi

Il Corso di laurea magistrale in Interpretazione intende formare una figura professionale (interprete) con elevate competenze traduttive per la comunicazione interlinguistica/interculturale orale in ambito politico-istituzionale, economico-giuridico, tecnologico-scientifico. Tali competenze sono direttamente utilizzabili presso istituzioni nazionali ed internazionali, e in campo libero-professionale.

Più specificamente i laureati in Interpretazione dovranno avere le seguenti competenze e capacità:
- elevate competenze nell'interpretazione di conferenza, in ambito sociale e aziendale o altre forme avanzate sia per quanto riguarda la comunicazione verbale e mediatica per mezzo di lingue naturali, sia eventualmente per quanto riguarda le lingue dei segni. All'interpretazione possono aggiungersi forme di elaborazione e adattamento professionale di testi in ambito interlinguistico/interculturale;
- elevate competenze culturali e linguistiche nelle due lingue di studio applicate all'analisi di testi e discorsi;
- approfondita conoscenza delle particolarità dei linguaggi settoriali e dei relativi ambiti di riferimento;
- approfondita preparazione nella teoria e nelle tecniche dell'interpretazione monologica e dialogica;
- capacità di utilizzare gli ausili informatici e telematici indispensabili alla professione dell'interprete, mirate in particolare al reperimento di informazioni nella rete, alla realizzazione di corpora linguistici e all'estrazione di informazioni da essi per la creazione di glossari e banche dati terminologiche;
- capacità di utilizzare gli strumenti di ricerca e di documentazione tradizionali e informatizzati;
- capacità di concepire, gestire e valutare progetti articolati di interpretazione che richiedono il concorso di diverse competenze linguistiche ed operative distribuite su più persone;
- capacità critiche e di autoriflessione e consapevolezza deontologico-professionale.

Ai fini indicati, il Corso di laurea magistrale comprende, oltre allo studio approfondito dei principi dell'interpretazione, attività dedicate all'affinamento della competenza nell'italiano e nelle altre lingue di studio, attività dedicate all'acquisizione delle varie tecniche dell'interpretazione, attività dedicate all'acquisizione di competenze in merito alle scelte stilistiche e all'analisi del discorso nelle sue diverse modalità di realizzazione; attività dedicate all'acquisizione di tecniche di documentazione.

Per promuovere l'attività di e-learning il Dipartimento di Interpretazione e Traduzione (DIT) ha attivato la piattaforma Moodle, che consente lo scambio di testi, materiali didattici ed esercitazioni tra studenti e docenti.
Link: http://moodle.sslmit.unibo.it/login/index.php
Per promuovere le attività e le iniziative del Corso di Studi sono attivi anche i canali Facebook e You Tube del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione (DIT).Il Corso di Studi organizza attività di didattica a distanza (virtual classes) con le Direzioni Generali dell'interpretazione del Parlamento (DG-LINC) e della Commissione europea (DG-SCIC) e condivide risorse pedagogiche con le altre Università partner dell'European Masters in Conference Interpreting (EMCI), la rete internazionale promossa da DG-SCIC e DG-LINC. https://www.emcinterpreting.org