Sei in: Home > Iscriversi > Il Corso si presenta > Presentazione della Laurea Magistrale

Presentazione della Laurea Magistrale  

Caratteri distintivi della Laurea Magistrale in Biologia Marina dell'Università di Bologna, Campus di Ravenna.

La Laurea Magistrale in Biologia Marina, corso di studi della Scuola di Scienze e del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche ed Ambientali dell'Università di Bologna, è stata istituita nell’Anno Accademico 2008/2009 nel Campus di Ravenna ed è giunta con successo al nono anno di attività. In questi anni il percorso formativo della LMBM ha subito una continua evoluzione per rispondere sempre meglio alle richieste di formazione del mondo lavorativo, della ricerca e degli studenti. La Laurea Magistrale in Biologia Marina offre un percorso formativo moderno e dinamico attraverso il quale vengono raggiunti obiettivi di alta specializzazione nel campo dello studio, conservazione, gestione e salvaguardia degli ecosistemi marini e costieri. Le competenze scientifiche e didattiche dei docenti della Laurea Magistrale in Biologia Marina consentono di proporre insegnamenti relativi alle caratteristiche biologiche ed ecologiche delle specie vegetali e animali, ai cicli vitali, all’evoluzione ed all’adattamento, alle caratteristiche funzionali delle popolazioni biologiche e delle comunità degli ecosistemi bentonici e pelagici e alle loro interazioni, alla valutazione e alla gestione delle risorse biologiche marine così come l’approfondimento delle metodologie di trattamento dei dati con metodi statistici.

A tal fine, l’offerta formativa prevede una prima fase di approfondimento degli argomenti di botanica marina, zoologia marina ed ecologia marina necessari come base per la comprensione dei processi e delle funzioni degli ecosistemi marini, dei meccanismi di causa-effetto che li governano, e della gestione delle risorse. Elementi distintivi di questa Laurea Magistrale sono la struttura semplice e funzionale degli insegnamenti. Un insegnamento introduttivo, Fondamenti di scienze marine (6 CFU), richiama i concetti di base e uniforma il livello di preparazione degli iscritti, che per la maggior parte provengono da esperienze formative diverse, fornendo le conoscenze necessarie per inquadrare l'ambiente marino in termini biologici, geologici, oceanografici e chimici. Per favorire una formazione culturale più approfondita e una preparazione più professionalizzante sono previsti due percorsi formativi diversi ai quali lo studente accede dopo un primo periodo formativo comune: uno rivolto all'ambito della Biologia Marina e degli Habitat, e l’atro rivolto alle tematiche di gestione delle Risorse Biotiche e della Pesca, campo in cui l’Università di Bologna vanta da decenni un ruolo di riferimento nazionale e internazionale per l’Alto-Medio Adriatico con la stazione-laboratorio di Biologia Marina e Pesca di Fano.  

Sono, inoltre, previsti insegnamenti professionalizzanti come ad esempio Ricerca scientifica subacquea dove lo studente acquisisce le conoscenze di base, teoriche e pratiche, per lo studio dell'ambiente marino in immersione autonoma e Synthesis, current & hot topics in marine sciences, il cui scopo è quello si fornire conoscenze avanzate, aggiornate e di sintesi sulle più importanti e recenti problematiche delle scienze del mare.

La didattica è articolata in insegnamenti da 6 CFU, che prevedono attività di laboratorio e sul campo, dove le metodiche sperimentali vengono applicate a casi di studio concreti. Ogni anno alcuni docenti stranieri qualificati svolgono, nell’ambito degli Insegnamenti, moduli didattici e seminari in lingua inglese su temi specifici e attuali. Durante il Laboratorio Sperimentale in Mare gli studenti insieme ai docenti si trasferiscono presso una Stazione di Biologia Marina Internazionale, dove apprenderanno le tecniche di campionamento delle diverse componenti vegetali ed animali mediante attività in campo e in laboratorio, svolgono l’analisi dei campioni e l’elaborazione statistica dei dati raccolti. Gli iscritti possono fare dei periodi di formazione all’estero, con acquisizione di crediti extra curriculari, grazie alla rete di collaborazioni internazionali in essere da parte dei docenti. Un elevato numero di crediti è dedicato alla tesi sperimentale (30 CFU suddivisi in 15 CFU per la preparazione della prova finale, in Italia o all’estero, e 15 CFU per la sua finalizzazione), che prevede un periodo di almeno sei mesi di ricerca e che può essere svolta nei moderni laboratori della sede di Ravenna, nelle qualificate strutture di ricerca del Multicampus dell’Università di Bologna, o presso altri enti in Italia o all’estero.

Gran parte della didattica di questa Laurea Magistrale si basa sulle metodiche di apprendimento attivo, in cui docenti e studenti sviluppano un processo didattico dinamico. Il metodo dell’apprendimento attivo richiede un maggiore impegno da parte del docente, chiamato a favorire una didattica interattiva, ma anche dallo studente, che deve compiere un processo di rielaborazione del materiale didattico sia in aula, sia nell’attività di studio personale. Lo studente non è quindi un ricettore passivo, che accumula le nozioni cristallizzate fornite dai docenti, ma contribuisce attivamente alla realizzazione del percorso didattico. Per favorire questo processo e per promuovere  il rapporto diretto studenti-docenti, condizione essenziale per garantire l’efficacia del processo di formazione scientifica, da quest’anno si è introdotta al secondo anno un nuova organizzazione dell’orario che prevede lo svolgimento intensivo, in 3 settimane, dei corsi opzionali e dell’esame di profitto. Se la sperimentazione si rivelerà efficace e apprezzata dagli studenti potrà essere estesa a tutti i semestri di didattica.

L'organizzazione della didattica della Laurea Magistrale in Biologia Marina consente agli studenti di laurearsi in corso, avendo modo di integrare agevolmente la frequentazione delle lezioni frontali, delle esercitazioni e dei laboratori con la preparazione degli esami e la realizzazione delle attività sperimentali di didattica e ricerca per la preparazione della tesi di laurea.

 

Quadro sintetico della didattica della Laurea Magistrale

TABELLA SINOTTICA DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE DELLA LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA MARINA DELL’UNIVERSITÀ DI BOLOGNA – CAMPUS DI RAVENNA: TABELLA DI SINTESI 2016.pdf

Obiettivi della Laurea Magistrale

Caratteristiche distintive del Corso di Studio

La Laurea Magistrale in Biologia Marina è stata attivata a Ravenna dall’A.A. 2008-2009. La Laurea Magistrale propone un percorso formativo moderno ed efficace per l’acquisizione di una solida preparazione culturale nella biologia marina di base ed applicata. Gli insegnamenti proposti offrono agli studenti conoscenze di livello specialistico sugli organismi che popolano gli ecosistemi marini, sui processi ecologici e sull’interazione fra componente vivente e ambiente abiotico. Vengono forniti, inoltre, gli strumenti logici, le metodologie e le conoscenze tecnologiche necessarie per condurre le moderne ricerche in mare. Si affrontano le più attuali problematiche legate alla gestione e conservazione dei popolamenti marini ed allo sfruttamento delle risorse del mare. Per favorire una formazione culturale più approfondita e una preparazione più professionalizzante sono previsti due percorsi formativi (Biologia Marina e Habitat e Risorse Biotiche e Pesca) ai quali lo studente accede dopo un primo periodo formativo comune. Lo studente può personalizzare il percorso formativo grazie all’ampia offerta di Insegnamenti a scelta dello studente. La didattica della Laurea Magistrale basata sul modello dell’apprendimento attivo stimola l’approfondimento, la personalizzazione e l’autonomia di valutazione dello studente nello studio della biologia del mare.

 

 


Allegati


 

© Copyright 2017 - ALMA MATER STUDIORUM - Università di Bologna  -  Via Zamboni, 33 - 40126 Bologna - Partita IVA: 01131710376