Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Informatica

Prospettive

Una volta concluso il nostro corso di laurea lo studente ha a disposizione diverse strade tra cui scegliere. Le opportunità nel settore dell'informatica sono molteplici; di seguito sono elencati alcuni esempi.

Laurea Magistrale in informatica

Il nostro corso di laurea dà accesso agli studi di secondo ciclo (laurea specialistica/magistrale) e master universitario di primo livello.

Per quanto il piano di studi triennale contenga un bagaglio di competenza sufficiente a entrare subito nel mondo del lavoro è anche pensato per avere come naturale completamento la laurea Magistrale.

Il ciclo di studi triennale fornisce allo studente le conoscenze introduttive della materia, che si trova quindi in grado di imparare a utilizzare in breve tempo la maggior parte delle tecnologie con cui si troverà a lavorare. Queste stesse conoscenze possono fare da base all’approfondimento teorico e pratico del corso Magistrale.

Mentre un laureata triennale si presenta come uno specialista pronto a fare esperienza, un laureato magistrale è un esperto già in grado di risolvere problemi complessi in autonomia.

Tecnico programmatore

Si tratta dello sbocco professionale più “scontato”, ma non per questo meno interessante.

La figura del programmatore può spaziare molteplici campi a seconda dell’ambito a cui si è interessati, lavorando con diversi linguaggi di programmazione e su diversi framework; alcuni esempi possono essere:

- Sviluppo backend per siti web o applicazioni mobile

- Sviluppo frontend per siti web o applicazioni mobile

- Sviluppo di software generico per ambienti desktop

- Sviluppo e manutenzione di software gestionali per aziende o pubblica amministrazione

- Sviluppo di firmware per dispositivi embedded personalizzati o off-the-shelf (macchine industriali, IoT,...)

La preparazione del piano di studi comprende le basi dei paradigmi e delle tecnologie più richiesti, ma permette anche di adattarsi rapidamente a nuovi contesti. Il lavoro del programmatore è in continua evoluzione e premia chi riesce a rimanere al passo con i cambiamenti.

Il tecnico programmatore si può collocare principalmente in 3 ambienti di lavoro:

1. All’interno di un’azienda focalizzata sullo sviluppo di software per terze parti

2. Come parte di un team nella divisione informatica di un’azienda

3. Come libero professionista nel settore dell’informazione

Tecnico sistemista

Il Tecnico Sistemista è una figura professionale informatica specializzata che si occupa di progettazione, sviluppo, e mantenimento di programmi software di sistemi e reti di comunicazione.

Al contrario del programmatore ha in carico la gestione più autonoma di un sistema preesistente. E’ sua responsabilità preoccuparsi che l’architettura di cui è incaricato sia mantenuta funzionante e (se necessario) aggiornata, risolvendo i problemi che si presentano apportando eventuali miglioramenti.

Il sistema di sua competenza può essere un server (web server o API, pubblica o privata), la configurazione di una rete aziendale, un software gestionale, un database, un servizio di qualsiasi altra natura.

Tecnico informatico

In generale, la figura professionale dell’informatico si può collocare in moltissimi contesti; si possono mettere a frutto le proprie conoscenze anche al di fuori dello sviluppo software. Alcuni esempi:

- Campi come la cybersecurity prevedono l’utilizzo di software già esistente ma richiedente competenze di un certo livello per essere sfruttato al meglio.

- Qualsiasi azienda ha inoltre bisogno di una figura professionale che fornisca assistenza nell’utilizzo di tecnologie digitali.

NOTA: I contenuti che seguono sono estratti automaticamente dai documenti ufficiali di descrizione dei Corsi di Studio, e usano il linguaggio richiesto dai regolamenti Ministeriali; per legge devono essere pubblicati e resi disponibili in un archivio storicizzato

sua logo

Approfondisci su scheda ministeriale

Corso di Informatica - codice 8009
Profili professionali Tecnico Programmatore FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO: La figura professionale: - utilizza i principali ambienti di programmazione e le regole della programmazione strutturata e ad… Leggi di più