Vai alla Homepage del Campus di Cesena Laurea in Scienze e tecniche psicologiche

Redazione della tesi e voto finale

La scelta dell’argomento e le norme redazionali per la stesura della tesi per la prova finale.

SCELTA E PROPOSTA DELL’ARGOMENTO

Per laurearti devi proporre un argomento di tesi a un professore, scelto fra i docenti del tuo Corso, che valuterà la congruità della tua proposta in relazione al piano di studi. L’argomento dell’elaborato viene scelto dagli studenti e può essere visionato nella pagina web del docente, nella sezione "didattica" cliccando poi su "tesi".

È previsto che l'argomento della relazione finale sia connesso con i temi di studio e le attività formative del curriculum degli studi seguito. Previa autorizzazione preventiva del Consiglio del Corso di Laurea la relazione finale può afferire ad un'attività formativa non presente nel piano degli studi del candidato.

Il relatore non deve necessariamente essere titolare dell'attività formativa in cui è svolta la relazione della prova finale, purché questa si riferisca a una attività formativa del settore scientifico-disciplinare di sua appartenenza che sia presente nel piano didattico del corso di studi.

Previa autorizzazione preventiva del Consiglio del Corso di Laurea potranno svolgere la funzione di relatore anche docenti (professori di I e II fascia, professori a contratto) e ricercatori che sono titolari di insegnamento presso corsi di studio diversi da quelli di Psicologia afferenti al Dipartimento di Psicologia.

Ogni Docente fornisce un elenco di temi e gli studenti, consultando la lista complessiva, possono scegliere, tra quelli proposti, l’argomento di loro interesse su cui predisporre la relazione finale.
Gli studenti dovranno, quindi, contattare il docente di riferimento per l’argomento scelto e con lui concordare il contenuto specifico e il titolo della relazione finale. Il docente dovrà essere contattato in tempo utile affinché il titolo sia definito almeno con tre mesi di anticipo rispetto alla data prevista per la presentazione della domanda di prova finale.
Il contenuto dell’elaborato potrà riguardare, restando comunque vincolato ad un lavoro/impegno corrispondente a 4 CFU, i seguenti aspetti:
1) una breve rassegna bibliografica sull’argomento scelto;
2) una nota di ricerca;
3) un resoconto o riflessioni critiche su attività svolte;
4) un progetto di indagine intervento in ambito professionale.
Ogni Docente, qualora contattato dagli studenti, seguirà un minimo di tre relazioni finali per sessione; se un Docente esaurisce la disponibilità come relatore, cioè rispetto al numero di relazioni che ritiene gestibili, per quella sessione, gli studenti dovranno rivolgersi ad altro Docente. Ogni Docente è comunque libero di accettare il numero di relazioni finali che ritiene opportuno oltre le tre minime richieste.
Il lavoro di preparazione della relazione finale verrà svolto dagli studenti autonomamente, sulla base delle nozioni apprese nei seminari organizzati dal Corso di Laurea.
I candidati dovranno essere in grado, quindi, di reperire autonomamente il materiale bibliografico e di predisporre la relazione finale, strutturandola nel modo concordato con il docente. Il Docente sarà però disponibile per fornire chiarimenti e dare indicazioni di supporto.

NORME REDAZIONALI

La Relazione finale dovrà essere redatta dallo studente in modo standardizzato:
- dimensioni: 20 fogli, formato A4, stampati fronte/retro con numerazione progressiva delle facciate (si intende, quindi, che la relazione finale avrà una numerazione delle facciare da 1 a 40). Nelle 40 facciate saranno compresi l'indice e la bibliografia.

Modello di pagina:

  • 34 righe per facciata;
  • margine sinistro: 2,5 cm; margine destro: 2,5 cm; margine superiore: 2,5 cm; margine inferiore: 2,5 cm; interlinea: 1,5 cm;
  • carattere: Times New Roman;
  • stile carattere: normale;
  • dimensione carattere: 12.

Si precisa, inoltre, che qualora lo studente lo ritenesse opportuno per la descrizione dei contenuti, potrà predisporre una relazione finale più lunga di quanto indicato.
E' possibile scaricare il fac-simile di pagina della relazione finale dalla sezione "Allegati", a destra dello schermo.
- copertina: devono essere indicati tutti i dati come da fac-simile del frontespizio pubblicato nella sezione "Allegati";
- figure e tavole in formato UNI (A4).
Sarà, comunque, il Relatore a valutare ed approvare l'adeguatezza del formato dell'elaborato prodotto.

Caricamento della relazione finale su Studenti Online

Il laureando deve inviare il certificato di deposito dalla piattaforma https://www.compilatio.net/cartella/aetz5 - (PRIMA DELL'UPLOAD DELLA RELAZIONE FINALE) - all'indirizzo e-mail campuscesena.didattica.pam@unibo.it.

Infine deve caricare su Studenti Online la relazione finale in formato pdf, nonché le parole chiave e l’abstract. L'abstract deve avere una lunghezza massima di 150 parole; l'abstract inserito sarà il medesimo che verrà letto in occasione della proclamazione.
La scadenza fissata per l'upload della tesi, delle parole chiave e dell'abstract è il termine ultimo per apportare modifiche. Scaduto il termine, nessuna modifica potrà più essere effettuata. Qualora il relatore approvi la relazione finale prima della scadenza, da quel momento non sarà più possibile apportare alcuna modifica

VOTO FINALE

La Commissione di laurea valuterà il tuo percorso nel complesso: tesi, curriculum degli studi compiuti, tempi di completamento del percorso universitario, eventuali trasferimenti da altro Corso, applicando regole specifiche.

La valutazione della commissione è espressa in centodecimi (110). In caso di valutazione positiva, la prova s'intende superata con una votazione minima di 66/110 e massima di 110/110. La Commissione in caso di votazione massima più concedere la lode su decisione unanime.

Consulta le informazioni su come calcolare la media di laurea in base al tuo ordinamento degli studi.

I criteri per la valutazione della tesi sono:

  • originalità dell'argomento
  • correttezza metodologica
  • livello di approfondimento
  • adeguatezza della scrittura e redazione dell'elaborato
  • capacità espositiva e di presentazione dell'elaborato.

La prova finale per il conseguimento della Laurea prevede una verifica del profitto basata sulla presentazione di una relazione alla Commissione composta da almeno tre membri, di cui almeno due debbono essere professori o ricercatori di ruolo, che attribuirà il punteggio finale di Laurea.
Il punteggio che la Commissione potrà attribuire andrà da 0 a 5:
. 0 e 1 indicheranno che l'elaborato è sufficiente;
. 2 e 3 che l'elaborato è buono;
. 4 e 5 che l'elaborato è ottimo.
La Commissione assegnerà un premio di un punto agli studenti che si laureeranno in corso senza differenziazioni di sessione (I, II e III); verrà, cioè, attribuito lo stesso punteggio per chi, comunque, si laureerà in corso.
Verrà aggiunto, inoltre, un bonus di un punto per tutti coloro che avranno una media uguale o superiore a 99.

La relazione finale, una volta ultimata, e comunque non oltre le date di upload previste per la consegna, sarà valutata autonomamente dal Relatore e dal Controrelatore. Il Controrelatore sarà scelto in modo casuale tra i docenti dei corsi di studio di Psicologia che non appartengono allo stesso ambito di ricerca/studio del relatore. Ogni Docente si impegna ad essere disponibile come Controrelatore per un minimo di tre e un massimo di cinque relazioni finali per sessione.
Il punteggio di ogni relazione sarà determinato dalla media dei due voti (del Relatore e del Controrelatore).
Il punteggio attribuito ad ogni candidato sarà comunicato, con i tempi opportuni, come proposta di voto, alla Commissione di Laurea che provvederà, dopo avere ricevuto i lavori, alla valutazione degli stessi in data antecedente il giorno della proclamazione.

SVOLGIMENTO DELLA PROVA FINALE

Il laureando dovrà presentarsi nella data indicata per la proclamazione.

La Commissione chiamerà ogni candidato in ordine alfabetico. Il laureando leggerà l’abstract della propria relazione finale. Al termine della lettura, il candidato sarà proclamato laureato.

Non sono previste, dunque, la presentazione del lavoro e la discussione.

La Commissione di laurea, tenuto conto della relazione finale e del curriculum, deciderà il voto finale che sarà proclamato in sede di sedute di laurea.

Vedi anche

Domanda di ammissione e requisiti

Prova finale: modalità e scadenze