Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea Magistrale in Comunicazione giornalistica, pubblica e d'impresa

Tirocini

Tirocinio in preparazione alla prova finale e tirocini post-laurea

Tirocinio in preparazione alla prova finale

Il tirocinio in preparazione della prova finale è un’attività formativa di 12 CFU finalizzata a predisporre la tesi di laurea sulla base di un progetto concordato con il relatore da cui si evinca la necessità di realizzare un periodo di formazione e studio presso un ufficio, un ente o un’azienda esterni o interni all’Università di Bologna.

Dove si può svolgere il tirocinio 

Presso aziende o enti convenzionati con l'Università di Bolognasia in Italia sia all'estero,  oppureall'interno dell'Ateneo (presso centri di ricerca, dipartimenti, aree amministrative, ecc.).  

Il tirocinio non può essere svolto presso una struttura in cui il responsabile legale, il socio o il dirigente responsabile abbiano legami di parentela o affinità entro il 2° grado con lo studente richiedente.  

Il tirocinio non può essere svolto presso una struttura in cui il responsabile legale, il socio o il dirigente responsabile abbiano legami di parentela o affinità entro il 2° grado con lo studente richiedente.  

Durata 

Il tirocinio in preparazione della prova finale ha una durata di 300 ore, da svolgersi al massimo nell'arco di 6 mesi, e per non più di 40 ore settimanali.

Come avviene la candidatura 

Gli studenti che intendono presentare domanda per un tirocinio connesso alla prova finale dovranno inviare una richiesta di approvazione ad un’apposita Commissione Tirocini per prova finale, delegata dal Consiglio di Corso di Studi per la verifica della congruenza formativa del progetto.

La richiesta va formulata presentando un progetto da cui si evincano con chiarezza le ragioni per le quali si ritenga utile o necessario svolgere il tirocinio. La richiesta va redatta utilizzando l’apposito modulo, disponibile nel Box Allegati.

La domanda va indirizzata alla Commissione e inviata via e-mail al Manager Didattico (info.compass@unibo.it) e, per conoscenza, all’Ufficio Tirocini (spbo.tirocini@unibo.it).

La Commissione, con cadenza mensile, considera le richieste pervenute e comunica l’esito della valutazione al Coordinatore di CdS e all’Ufficio Tirocini e al Manager didattico. Il Manager didattico comunica via e-mail l’esito della valutazione agli studenti interessati e, per i progetti approvati, si coordina con la Segreteria studenti per l’inserimento del Tirocinio per prova finale in carriera.

Attivazione del Tirocinio mediante l’applicativo

  1. Verificare se l’azienda ospitante [dalla quale è compito dello studente assicurarsi sia fattibile svolgervi l’attività formativa prevista per la prova finale] è presente nell’applicativo, collegandosi all’applicativo SOL - Tirocini accedendo con le proprie credenziali e cercando nella sezione “Aziende”.
    1. Se l’azienda non è presente nell’applicativo è necessario che essa avvii l’iter per convenzionarsi, registrandosi tramite l'applicativo Tirocini e se necessario richiedendo il supporto dell’Ufficio Tirocini (spbo.tirocini@unibo.it); in tal caso occorre attendere la conclusione dell’iter di approvazione.
  2. Presentare l’auto-candidatura in Applicativo indicando come tutor docente uno dei componenti della Commissione Tirocini
  3. Quando l’azienda accetta la vostra candidatura nell’applicativo, occorre:
    1. scaricare il programma di tirocinio
    2. acquisire la firma del tutor aziendale indicato dalla struttura ospitante
    3. fare l'upload del programma insieme ad una copia del documento d'identità del referente che firma (in un unico file) (se la sede ospitante è presso l’Ateneo non occorre il documento d’identità del referente)
    4. attendere che nell’applicativo siano effettuate sia la validazione dell’Ufficio Tirocini sia l'approvazione di tutor docente e Commissione Tirocini
    5. scaricare il Registro Presenze.  

Soltanto a questo punto il tirocinio per prova finale può iniziare.  

Corso sulla sicurezza 

L’attività di tirocinio comporta l'obbligo di seguire il Corso on line su Sicurezza e Salute sui luoghi di lavoro e di ricerca. 

NOTA BENE: In nessun caso il tirocinio può avere inizio se non è stata completata tutta la suddetta procedura; il tirocinio può essere svolto esclusivamente nel periodo compreso tra le date di inizio/fine riportate nel modulo di programma e sul registro presenze. 

 

Durante il tirocinio 

Annotare sul Registro presenze i giorni, le 300 ore di presenza e le attività svolte presso il soggetto ospitante. 
Se ci sono problemi o situazioni eventuali di non coerenza con il programma formativo concordato è indispensabile segnalarlo tempestivamente al tutor docente  che valuterà con voi la situazione. 
N.B. Se si interrompe per una qualunque ragione un tirocinio, o se la valutazione del tirocinio è negativa da parte dell’azienda, per acquisire i CFU relativi occorrerà in ogni caso iniziarne un altro di 300 ore. 

Verbalizzazione del tirocinio 

Per richiedere la verbalizzazione del tirocinio lo studente dovrà:  
a) caricare nell’applicativo online il registro presenze firmato in tutte le sue parti e timbrato 
b) compilare il questionario online 
c) chiedere al tutor aziendale di compilare a sua volta il questionario online previsto per l’azienda

Attendere la validazione dall'Ufficio Tirocini e verificare se, a validazione avvenuta nell'applicativo, entro 15 giorni il docente tutor abbia verbalizzato l'attività su AlmaEsami. Se, trascorsi 15 gg. dalla data di validazione, la verbalizzazione non sia ancora avvenuta, ci si può rivolgere al docente tutor per segnalare la richiesta di verbalizzazione. Se necessario incontrarvi per problemi relativi al tirocinio il docente tutor può convocarvi per parlare con voi in orario di ricevimento. 

 

Copertura assicurativa 

L'Università di Bologna garantisce la copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro, nonché per la responsabilità civile, presso compagnie assicurative operanti nel settore. Nel caso di trasferte presso sedi o strutture non indicate nel programma di tirocinio curriculare già approvato, si può richiedere l’estensione delle coperture assicurative durante il tirocinio, purché le trasferte siano comunque coerenti con gli obiettivi del tirocinio. 

La copertura assicurativa è garantita solo durante il periodo approvato sul Programma di tirocinio. Le ore di tirocinio che fossero impropriamente svolte prima o dopo della data di inizio e termine approvate non hanno quindi copertura assicurativa né fanno parte in nessun caso del monte ore necessario all'acquisizione degli 8 CFU previsti dal piano didattico.  

 

Proroga e interruzione del periodo di tirocinio per prova finale

Proroga 

E' possibile prorogare il periodo previsto nel Programma di tirocinio approvato solo se lo studente non è riuscito a raggiungere il minimo delle 300 ore. La proroga, che deve contenere tutti i dati anagrafici del tirocinante, l’indicazione del tutor docente universitario e le date di inizio e termine (prevista ed effettiva) del tirocinio, va comunicata dall’azienda tassativamente entro la data prevista di conclusione del tirocinio, via e-mail, all'Ufficio tirocini: spbo.tirocini@unibo.it 

N.B. Di norma il tirocinio non può prolungarsi oltre i 6 mesi, che diventano 12 esclusivamente in periodo pandemico.

Interruzione

L’interruzione del tirocinio può essere prevista dall’azienda o dal tirocinante e va comunicata, tassativamente entro la data prevista di conclusione del tirocinio,  via e-mail, all'Ufficio tirocini: spbo.tirocini@unibo.it 

In caso di interruzione lo studente dovrà iniziare il tirocinio presso altra strutturanon potrà farsi riconoscere le ore svolte in precedenza. 

 

Tirocini all'estero 

Oltre al tirocinio per la preparazione della prova finale, i laureandi e gli studenti possono partecipare anche a particolari programmi per trascorrere un periodo di formazione professionale all'estero, attraverso ad esempio programmi come il MAE-CRUI o, più in particolare, il programma di scambio Erasmus+ mobilità tirocini che prevede un apposito LearningAgreement for Traineeship per la procedura di riconoscimento curricolare (come avviene con l’Erasmus+ studio): in tal caso la Segreteria Studenti inserirà in piano di studio i CFU previsti per tirocinio all’estero.

N.B. I laureandi possono partecipare al programma Erasmus+ mobilità tirocini per richiedere di svolgerlo dopo la laurea.

Tirocini formativi e di orientamento post laurea  

Si rinvia alla pagina informativa di Ateneo: il tirocinio è in tal caso soggetto a normative nazionali e regionali, che possono subire progressivi aggiornamenti.  L’Ufficio Tirocini dell’Ateneo di Bologna gestisce esclusivamente i tirocini post laurea con sede di svolgimento in Emilia-Romagna. 

Da parte sua, il Corso di Studio, quando riceve informazioni su opportunità rivolte ai suoi neolaureati le inserisce a seconda dei casi nel Gruppo LinkedIn CompassUnibo, in appositi Avvisi sulla pagina del Corso di Studio o nei propri canali social Compassunibo (Twitter, Facebook, Telegram). Se desiderate tenervi informati stay tuned e iscrivetevi ai nostri canali social e tenetevi aggiornati sulle esperienze realizzate dai nostri studenti e laureati nel blog CompassUnibo [link www.compassunibo.wordpress.com]

Altre opportunità di tirocinio previste dalla normativa vigente sono gestite dai Centri per l’impiego delle varie zone territoriali, eventualmente collegati al piano Garanzia Giovani [inserire link: https://www.cliclavoro.gov.it/primo-piano/Pagine/Al-via-la-Garanzia-Giovani.aspx)] 

Per informazioni rivolte ai giovani sulle opportunità in Emilia-Romagna, si può consultare fra gli altri l’apposita sezione del portale GiovaZoom della Regione Emilia-Romagna. 

Per informazioni sulle offerte di lavoro o di volonatriato professionale in Europa si vedano:

  1. il portale dei giovani Eurodesk ( https://www.portaledeigiovani.it/)
  2. il portale europeo Eures (https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage)

Per informazioni su altre opportunità in Europa o in Italia, si vedano anche i bandi per il servizio di volontariato civile che possono offrire un'esperienza professionale sul campo, specie per i comunicatori:

  1. i bandi che man mano possono essere pubblicati per il Volontariato civile europeo (https://serviziovolontarioeuropeo.it/
  2. Servizio di volontariato civile in Italia (https://www.serviziocivile.gov.it/)