Vai alla Homepage del Campus di Rimini Laurea Magistrale in Scienze statistiche, finanziarie e attuariali

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: MATEMATICO-PROBABILISTICA
Il laureato magistrale:

- possiede solide conoscenze dei concetti di base dell’analisi matematica e della matematica finanziaria.
- possiede solide conoscenze della teoria della probabilità e dei processi stocastici;
- ha il potenziale per contestualizzare le conoscenze di cui ai punti precedenti in ambito finanziario, assicurativo, previdenziale, economico e demografico-sociale.


Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO-FINANZIARIA
Il laureato magistrale:

- possiede solide conoscenze riguardo ai concetti dell’inferenza statistica, della teoria delle distribuzioni e del loro utilizzo nell’analisi dei dati finanziari;
- conosce i principali aspetti che caratterizzano l'osservazione, la misura e la sintesi statistica delle grandezze finanziarie;
- possiede le competenze per definire strategie di trading basate sull'osservazione nel tempo delle grandezze finanziarie scegliendo criticamente il metodo statistico di analisi e previsione in funzione dell'informazione disponibile e del contesto operativo;
- conosce i principali strumenti statistici impiegati nella costruzione degli indici dei mercati finanziari.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work.

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICO-FINANZIARIA
Il laureato magistrale:

- ha solide conoscenze delle metodologie per l'analisi quantitativa dei mercati finanziari;
- conosce le metodologie per il controllo e la gestione dei rischi finanziari e assicurativi;
- conosce i meccanismi di base del sistema previdenziale / pensionistico pubblico;
- conosce i principi di base della amministrazione di una azienda sul piano dell’organizzazione, della gestione e del controllo.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work.

AREA DI APPRENDIMENTO: ATTUARIALE
Il laureato magistrale:

- conosce le metodologie per il controllo e la gestione dei rischi assicurativi;
- conosce le tecniche attuariali sia nel ramo vita che nel ramo danni;
- conosce i metodi e le applicazioni in campo previdenziale e demografico-sociale.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: MATEMATICO-PROBABILISTICA
Il laureato magistrale è in grado di:

- affrontare correttamente problemi di ottimizzazione in più variabili
- calcolare integrali multipli;
- comprendere i modelli classici di asset pricing;
- effettuare simulazioni ed analisi numeriche relative ai modelli di cui al punto sopra;
- trattare alcuni fra i più importanti tipi di processi fra cui le catene di Markov, i processi di Poisson, i processi di nascita e morte e il moto Browniano;
- applicare la modellistica delle catene di Markov e dei processi di Poisson in ambito finanziario e assicurativo tramite esercizi sia teorici sia numerici.

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO-FINANZIARIA
Il laureato magistrale è in grado di:

- applicare le metodologie opportune per la stima e la verifica di ipotesi di un modello statistico adeguato alla natura dei dati;
- costruire misure sintetiche delle dinamiche finanziarie complesse, definire strategie di trading disegnando scenari evolutivi dei mercati finanziari attraverso modelli statistici per serie storiche;
-considerare la differente propensione al rischio degli investitori per valutare, anche in termini inferenziali, i risultati delle strategie di trading implementate;
- affrontare problemi di inferenza bayesiana con particolare riferimento ad applicazioni in ambito assicurativo mediante uso delle moderne tecniche Markov Chain Monte Carlo;
- utilizzare software dedicati per la stima di modelli Bayesiani e modelli "classici".


Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICO-FINANZIARIA
Il laureato magistrale è in grado di:

- analizzare, specificare e stimare i modelli più comunemente utilizzati per l'analisi dei mercati finanziari, utilizzando software econometrici;
- fare previsioni e strategie di trading relative all'andamento dei mercati su orizzonti temporali brevi;
- modellare il value-at-risk di un portafoglio dal punto di vista econometrico;
- comprendere, modellare e predire il verificarsi di claims, capire la loro gravità e relativo costo ed effettuare relative simulazioni econometriche;
- utilizzare le tecniche di costruzione di misure del rischio di mercato;
- definire e stimare i modelli per la quantificazione del rischio di credito;
- impiegare le tecniche di gestione e copertura del rischio di mercato e di credito;
- comprendere le principali questioni micro e macroeconomiche relative alla presenza ed agli effetti dei sistemi pensionistici;
- analizzare il mercato della previdenza privata in Italia e le sue prospettive di sviluppo;
- comprendere i fondamenti delle valutazioni aziendali ed i documenti finanziari aziendali di sintesi, e di costruire sistemi dinamici con cui interpretare le dinamiche finanziarie aziendali.

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: ATTUARIALE
Il laureato magistrale è in grado di:

- modellare gli strumenti finanziari ed attuariali necessari per la gestione dei contratti assicurativi nel ramo danni;
- organizzare il calcolo del premio assicurativo (premio di tariffa);
- analizzare la dinamica della riserva matematica;
- prevedere la popolazione e i suoi sotto-aggregati tramite tecniche sintetiche e analitiche con scopi di programmazione;
- indirizzare la modellistica di cui al punto sopra alle problematiche assicurative.

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale:

- è in grado di produrre indicatori sintetici per il monitoraggio e la valutazione delle realtà finanziarie e assicurative;
- è in grado di utilizzare fonti statistiche e di analizzare ed elaborare dati di tipo finanziario e attuariale;
- sa elaborare e redigere specifici documenti progettuali/programmatici di natura multi- disciplinare e interagire con altri interlocutori specialisti.

L'elaborazione di relazioni su progetti multidisciplinari, atti a dimostrare la capacità di analisi, gestione e interpretazione di dati con autonomia di giudizio, i progetti di gruppo e le esercitazioni offrono allo studente l'occasione per sviluppare le proprie capacità decisionali e di giudizio. La verifica dell’acquisizione di queste capacità avviene tramite esami scritti e orali e tramite la prova finale.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato magistrale:

- è in grado di comunicare in forma orale e scritta i contenuti specialistici della disciplina nei diversi contesti;
- è in grado di lavorare in gruppo e sviluppare flessibilità e autonomia nell'organizzazione del lavoro;
- sa interagire con soggetti e professionalità diverse dalla sua;
- possiede capacità relazionali e di comunicazione che gli permettono di lavorare anche in contesti internazionali;
- possiede una conoscenza della lingua inglese a livello B2.

Le abilità comunicative scritte ed orali sono sviluppate tramite la preparazione di relazioni e documenti scritti, la partecipazione in gruppi di lavoro per la realizzazione di progetti, l'esposizione orale dei medesime e la redazione e la discussione della prova finale. Per la verifica del raggiungimento di tali obiettivi sono previste prove scritte e orali. La prova di verifica di Ateneo della conoscenza della lingua inglese completa l'accertamento dell'acquisizione delle abilità comunicative.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale:

- possiede la visione necessaria per assicurare a sé stesso il costante aggiornamento della conoscenza sia metodologica che fenomenica acquisita nell'ambito del CdLM;
- possiede ottime capacità per lo sviluppo e l'approfondimento in modo autonomo di ulteriori competenze con riferimento alla consultazione di materiale bibliografico, di banche dati e altre informazioni in rete, nonché di strumenti conoscitivi per l'aggiornamento continuo delle conoscenze;
- è capace di adattarsi a nuove situazioni;
- è in grado inoltre di proseguire gli studi in dottorati di ricerca e in master di II livello.

Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso con riguardo in particolare allo studio individuale previsto, alla preparazione individuale di progetti, all'attività svolta in preparazione della tesi.
La capacità di apprendimento viene valutata attraverso forme di verifica durante le attività formative. Anche l'elaborato per la prova finale contribuisce al raggiungimento di questa abilità, prevedendo che lo studente si misuri e comprenda informazioni nuove.