Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Sviluppo e cooperazione internazionale

FAQ: domande e risposte sul Corso

Domande e risposte sul Corso di Laurea in Sviluppo e cooperazione internazionale

FAQ Domande e risposte sul Corso di Laurea in Sviluppo e Cooperazione Internazionale

1. Qual è la specificità della Laurea Triennale SVIC?

Il Corso di Laurea SVIC è organizzato in modo da fornire agli studenti una serie di competenze di base in cinque macro aree: economica, statistico-quantitativa, giuridico-politologica, sociologica, storico-antropologica, lasciando la possibilità agli studenti stessi di scegliere la caratterizzazione del proprio percorso di studi sulla base delle loro attitudini e preferenze rispetto ad una particolare area tematica. 

Il vantaggio è quello di garantire l'accesso ai corsi di laurea magistrale e/o master all’interno dell’offerta formativa promossa nell’Ateno di Bologna dai Dipartimenti di Scienze Politiche, Scienze Statistiche, Giurisprudenza e dalla Scuole di Economia Management.

 

 

Dubbi sulla compilazione del Piano di studi?

Ecco il link alle istruzioni: https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/compilare-il-piano-di-studi

2. Che cos’è il piano di studi e perché va presentato?

Il piano di studi è un documento che riporta tutte le attività (insegnamenti, tirocinio, prova finale) che lo studente deve sostenere per poter conseguire il titolo accademico.

Va presentato in ogni anno di corso nel quale il piano didattico prevede un Gruppo di scelta.
Nota bene: La mancata presentazione del piano di studi prevede l’inserimento degli esami a scelta individuati annualmente nel piano di studi statutario. Tali esami possono eventualmente essere sostituiti dallo studente nei tempi indicati dall’amministrazione (dall’11 ottobre 2018 – 30 novembre 2018 e dal 21 febbraio 2019 – 29 marzo 2019).

 

3. Non è ancora scaduto il termine per la presentazione del piano, ho già presentato il piano di studi on-line ma vorrei apportare delle modifiche.

Il piano di studi può essere modificato più volte nel periodo di apertura dei piani di studi.

Le scadenze per la presentazione dei piani di studio, effettuati on-line sono: dall’11 ottobre 2018 – 30 novembre 2018 e dal 21 febbraio 2019 – 29 marzo 2019.

Gli studenti che si iscrivono fuori corso possono modificare il piano di studi solo se intendono laurearsi a partire dalla sessione di Maggio. Chi ritiene di potersi laureare entro la sessione di Marzo non può modificare il piano di studi.

Non è consentita la presentazione di piano di studi per la modifica degli insegnamenti scelti (o inseriti d’ufficio) al di fuori delle scadenze previste.

 

4. Chi deve presentare il piano di studi con modulo cartaceo?

  • Chi intende sostenere un esame relativo ad un insegnamento non previsto tra quelli individuati dal Consiglio di Corso di Studio deve presentare una richiesta al Consiglio nei termini previsti dall’amministrazione presentando il piano di studi con modulo cartaceo. Il Consiglio valuterà la coerenza della scelta con il percorso formativo dello studente;
  • Chi intende sostenere un esame di lingue extra-europee tra quelli mutuabili (numero programmato);
  • Chi proviene da Trasferimento, Passaggio, chi si immatricola in seguito a Decadenza,  a Rinuncia, o come Laurea successiva alla prima (http://www.unibo.it/it/didattica/iscrizioni-trasferimenti-e-laurea/ripresa-e-interruzione-degli-studi) e deve convalidare degli esami sostenuti in a.a. precedenti deve presentare il piano di studi con modulo cartaceo dopo aver fatto richiesta di riconoscimento presso la segreteria studenti.

 

5. Non riesco a compilare il piano di studi on-line: a chi devo rivolgermi?

Prima di tutto occorre verificare di essere in regola con il pagamento delle tasse universitarie: se non si è in regola con il pagamento non è possibile presentare il piano di studi. Si ricorda che chi proviene da Trasferimento, Passaggio, Opzione e chi si immatricola in seguito a Decadenza, o a Rinuncia, o come Laurea successiva alla prima (http://www.unibo.it/it/didattica/iscrizioni-trasferimenti-e-laurea/ripresa-e-interruzione-degli-studi) e deve convalidare degli esami sostenuti in a.a. precedenti, deve presentare il piano di studi con modulo cartaceo (vedi sopra). 

Diversamente: Contattare la Manager Didattica del corso Cristina Arenare, via mail cristina.arenare2@unibo.it; via telefono al numero 051/2092823.

(https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/contatti). 

 

6. Se ho modificato il mio piano di studi inserendo dei nuovi corsi, qual è la prima sessione utile per poter sostenere gli esami associati?

Prima di poter sostenere un esame bisogna aver acquisito la frequenza del corso associato. Quindi, in generale, la prima sessione utile per sostenere un esame è quella immediatamente successiva all'erogazione del corso associato, dal momento in cui l'esame è stato inserito nel piano di studio.

 

7. Posso inserire un esame in piano di studi a ottobre e sostenerlo a gennaio anche se le lezioni si svolgono nel secondo semestre?

No, perché gli esami non possono essere sostenuti prima che si siano svolte le lezioni di quella materia dell’anno accademico in cui l’esame viene inserito in piano di studi.

 

8. Ho nel mio piano di studio un esame che adesso risulta essere uno dei moduli di in corso integrato. Posso ancora sostenerlo?

Se l'esame è stato inserito nel piano di studio quando il corso non era un modulo, ma un corso a sé stante, lo studente ha sempre il diritto a sostenerne l'esame e registrarlo come tale.

 

9. Se intendo laurearmi a marzo, posso cambiare il piano di studi in ottobre dell’anno solare precedente?

No, perché per cambiare il piano di studi è necessario iscriversi all’anno accademico in corso e questo è incompatibile con la laurea nella terza sessione dell’anno accademico precedente (ovvero Marzo).

 

10. Un corso mi interessa, ma non è più attivo. Posso sostenere l’esame nel periodo svolto all’estero?

Sì, ed è comunque sempre possibile inserire esami pertinenti tra quelli a scelta libera.

 

11. Posso inserire un esame in piano di studi a febbraio e sostenere l’esame a maggio anche se le lezioni si sono svolte al primo semestre?

Sì.

 

12. Posso cambiare il piano di studi se sono fuori corso?

Sì, ma solo nel primo anno di fuori corso con le stesse regole degli altri studenti. Negli anni fuori corso successivi il piano di studi non è modificabile.

 

13. Un corso mi interessa, ma è un modulo di un corso integrato. Posso inserire solo questo modulo nel mio piano di studi?

No, non è possibile inserire singoli moduli di un corso integrato nel piano di studi. Fanno eccezione gli studenti Erasmus Incoming.

 

 

Dubbi sulla tua futura esperienza all’estero?

Ecco il link di riferimento: https://www.unibo.it/it/internazionale/studiare-all-estero

 

14. Come posso partecipare al programma Erasmus+ studio?

Potete consultare il bando di ammissione e relativi allegati a questo link:

https://www.unibo.it/it/internazionale/studiare-all-estero/erasmus/come-partecipare

In caso di ulteriori dubbi potete contattare l’Ufficio Relazioni Internazionali e Mobilità di Via Filippo Re 8, Bologna, spbo.erasmus@unibo.it, Telefono 051.2091251, Orari: lunedì 10.00-12.00 e martedì 14.00-15.30, Sportello Telefonico: giovedì 14.00-15.30; oppure l’ufficio mobilità internazionale del corso Svic:

 https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/contatti.

 

15. Svolgerò un periodo di studi all’estero (Erasmus, Overseas…), devo presentare il piano di studi?

Il piano di studi deve essere presentato secondo le modalità e le scadenze previste per il corso di studi, indipendentemente dal periodo di mobilità.

In sede di compilazione, è possibile scegliere esami Unibo non corrispondenti a quelli che si intendono sostenere all’estero e che eventualmente non hanno una corrispondenza precisa presso Unibo, purché questi siano esami a scelta libera. Si richiede invece una maggiore corrispondenza nel caso in cui gli esami da sostenere nel periodo all’estero facciano parte del gruppo di esami obbligatori presenti nel rispettivo piano di studi. Qualora l’esame non venga sostenuto nel periodo di studi all’estero si renderà necessario sostenere il suo corrispettivo, inserito nel piano di studi originario, una volta rientrati presso l’Ateneo di Bologna.

16. Come funziona l’attività di tirocinio?

A partire dall’a.a. 2014-2015 gli studenti del 3° anno possono partecipare ad un tirocinio presso aziende convenzionate con l'università di Bologna.

Il tirocinio può essere scelto tra quelli convenzionati e/o promossi dall’Ateneo.

È possibile proporre autonomamente un’attività di tirocinio, pertinente con il corso di Studi, la cui ammissibilità tuttavia viene valutata dal Consiglio.

L’azienda/ente non convenzionato dovrà registrarsi secondo le procedure attraverso l’applicativo on-line ed essere sottoposto a valutazione della Commissione tirocini. 

Il tirocinio come attività a scelta, può portare al riconoscimento fino a un massimo di 10 CF (seguendo la normativa di Ateneo); può anche essere utilizzato per la preparazione della relazione per la tesi finale.

 

17. Come funziona l’attività di tirocinio all’estero?

Il Tirocinio all’estero può essere riconosciuto come tirocinio (se inserito tra le attività a scelta) o, se breve, come crediti aggiuntivi non utili al conseguimento del titolo accademico, a discrezione del Corso di Studio. La domanda di riconoscimento dei CFU, da inviare al Coordinatore del corso di studi, può essere presentata da chi intende richiedere il riconoscimento di crediti aggiuntivi.

Le modalità in cui è possibile svolgere un tirocinio all’estero sono le seguenti:

  • Tirocinio curriculare: il tirocinio curricolare può essere fatto presso un’azienda estera con le stesse regole del tirocinio curricolare in Italia (senza borsa).
  • Tirocinio durante l’Erasmus per studio: il tirocinio viene gestito dall’università estera (quindi lo studente deve prendere accordi con loro per la convenzione con l’azienda, le presenze e tutto ciò che riguarda lo svolgimento del tirocinio); Unibo si limita a riconoscere il tirocinio come qualsiasi altro esame presente nella richiesta di riconoscimento;
  • Erasmus Placement: è un tirocinio intensivo (il periodo all’estero è esclusivamente dedicato ad esso) della durata massima di tre mesi; chi è vincitore del bando “Erasmus Placement” ottiene una borsa di studio.

 

Maggiori info:

https://www.unibo.it/it/internazionale/tirocini-estero/erasmus-mobilita-per-tirocinio/erasmus-mobilita-tirocinio-come-partecipare

 

 

Questioni di carattere generale relative al periodo di studio:

https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/studiare

 

18. La scelta di un piano didattico è vincolante per tutto il percorso di studi?

La scelta del piano didattico non è vincolante, né durante il corso della laurea triennale (puoi decidere di cambiare percorso in itinere), né dopo aver conseguito la laurea dato che ognuno dei possibili indirizzi tematici presuppone una preparazione di base che garantisce l'accesso a lauree magistrali e/o master all’interno dell’offerta formativa promossa in Ateneo (dai Dipartimenti di Scienze Politiche, Scienze Statistiche e dai Dipartimenti di indirizzo economico e sociale).

 

19. Come, dove e quando si possono reperire i libri di testo?

Tutto il materiale utile alla preparazione degli esami è indicato dal docente sulla pagina dedicata all’insegnamento. Non è necessario acquistare alcun libro di testo prima dell’inizio delle lezioni.

Tutti i libri di testo sono reperibili presso le biblioteche dei Dipartimenti di Scienze Economiche e di Scienze Statistiche.

 

20. Il Corso di Laurea prevede l’obbligo di frequenza? E’ possibile sostenere gli esami non partecipando alle lezioni?

Nessun insegnamento attivato prevede l'obbligo di frequenza. È possibile sostenere tutti gli esami senza frequentare le lezioni. Per eventuali modifiche relative alla natura del programma d’esame fare riferimento al sito appositamente dedicato.

 

Questioni di carattere generale relative al periodo di iscrizione:

https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/iscriversi

 

21. Come funziona il Test d’Ingresso?

Gli studenti che intendono iscriversi al Corso devono sostenere il Test Online Cisia (TOLC-E) presso una qualsiasi università aderente al CISIA e iscriversi a una delle selezioni previste dal bando di ammissione. ll TOLC è uno strumento certificato di orientamento e di valutazione del livello di conoscenze e capacità in alcuni ambiti importanti per intraprendere un percorso di studi universitario.

Una volta sostenuto il test TOLC, si può presentare domanda per accedere al Corso.

La verifica dei requisiti sopra indicati si svolgerà secondo le modalità, i criteri e le procedure resi noti annualmente tramite il Portale di Ateneo.

 

Qualora la verifica di tali requisiti non fosse positiva, verranno indicati specifici obblighi formativi aggiuntivi (OFA), le cui modalità di recupero verranno rese note annualmente tramite il sito del corso di studio.

Per maggiori informazioni è possibile consultare le pagine web:

https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/tolc   

https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/come-assolvere-ofa 

22. Come funziona l’attività di supporto per l’assolvimento degli OFA di matematica?

Sono organizzate attività di tutorato in cui gli studenti avranno la possibilità di sostenere una prova di assolvimento dell’OFA attraverso l’Applicativo AlmaMathematica che sarà organizzata tra fine giugno/inizio luglio e settembre .

Durante il periodo di tutorato lo studente ha la possibilità di esercitarsi attraverso l’applicativo AlmaMathematica. E’ fortemente consigliata la frequenza al tutorato. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina web http://corsi.unibo.it/Laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/assolvere-gli-ofa-obblighi-formativi-aggiuntivi-20152016.htm

 

 

LINK ALLA PAGINA DEI CONTATTI UTILI:

https://corsi.unibo.it/laurea/SviluppoCooperazioneInternazionale/contatti