Vai alla Homepage del Portale di Ateneo Laurea in Ostetricia Abilitante alla professione sanitaria di ostetrica

Organizzazione e Filosofia del Corso di Studi

La filosofia del Corso di Laurea

Il parto è un processo fisiologico in cui le donne sane sono in grado di partorire bambini sani con il minimo di assistenza o interferenze. Questo processo fisiologico è mediato da norme e pratiche culturali e sociali che influenzano fortemente il modo in cui le donne avvertono la loro capacità di partorire, dove si sentono sicure di dare alla luce il loro bambino, con chi vogliono condividere la nascita e quali pratiche culturali sono importanti per loro durante il parto e nuova maternità. Per garantire la migliore assistenza possibile, i professionisti che si occuperanno di donne in gravidanza, di neo-mamme e di neonati, devono avere l’opportunità di apprendere le pratiche assistenziali derivanti dalle migliori prove di efficacia, tra le quali quelle delle iniziative "amiche dei bambini". In questo contesto il Corso di Laurea si impegna a formare le/gli studenti in modo che abbiano le conoscenze e le abilità necessarie al sostegno delle madri, applicando un modello per la relazione professionista - utente basato sulla più ampia condivisione, il Midwifery Partnership Model: si tratta di un modello per una relazione ostetrica – donna le cui parole chiave sono coinvolgimento, fiducia, controllo e responsabilità condivisa; il modello descrive gli aspetti chiave delle relazioni tra le donne e le ostetriche il cui concetto principale è l’alleanza per garantire un evento nascita sicuro e soddisfacente.

l termine “Partnership” sottolinea quanto la relazione donna-ostetrica deve essere paritaria e negoziata; ne consegue che la Partnership aumenta la possibilità di consolidazione e rafforzamento dei  Partners: entrambi sono portatori di Saperi e di Valori; l’ostetrica contribuisce con le sue conoscenze, l’esperienza e lo status professionale, mentre la donna contribuisce con la sua auto-competenza, esperienza, bisogni e desideri per questa nascita. Per questo è evidente come il professionista debba riconosce l’individualità di ogni donna, le sue differenze come persona, le differenti esperienze e priorità, in una relazione che richiede partecipazione attiva da entrambe le parti e chiarezza nella comunicazione.

I principi filosofici sono:

  • gravidanza e nascita sono eventi normali della vita
  • l’ostetricia è una professione indipendente e autonoma
  • l’ostetrica fornisce la continuità dell’assistenza
  • l’ostetricia è women-centred

Alcuni punti fondamentali del modello:

  • La relazione donna-ostetrica che si instaura è paritaria, non gerarchica: questa relazione è sempre stata differente dalle tradizionali relazioni tra i professionisti della salute e i pazienti, dove questi ultimi occupano una posizione predominante.
  • Riconosce l’individualità di ogni partner, le loro differenze come persone, le differenti esperienze e priorità.
  • Ogni ostetrica e ogni donna utilizzano differenti dimensioni nella relazione e fanno sì che ogni partnership risulti differente

Le Competenze dell'Ostetrica Formatore

Bibliografia

Organizzazione

Il Corso di Laurea in Ostetricia si sviluppa su tre Anni Accademici, con un percorso educativo che prevede lezioni teoriche, studio guidato, seminari, esercitazioni, attività tutoriali, attività di autoapprendimento e tirocinio che, da solo, rappresenta un terzo della formazione dell’Ostetrica

L’attività formativa, per ogni Anno Accademico, è organizzata in due semestri; al termine di ogni Corso Integrato, lo studente è valutato per mezzo di un esame il cui superamento permette il riconoscimento dei Crediti Formativi Universitari (CFU) attribuiti allo stesso. Dopo il superamento di tutti gli esami previsti dal piano didattico lo studente è ammesso alla prova finale di Laurea.

Per garantire il raggiungimento dei 180 CFU previsti per ogni studente, ogni semestre del Corso di Laurea in Ostetricia, si articola dal punto di vista organizzativo in percorsi tra loro integrati:

  • lezioni teoriche collegiali, che prevedono la  partecipazione  di tutti gli studenti iscritti ai diversi anni di corso, presso le aule dell’Università a Bologna;
  • attività professionalizzanti, frequentate nella sezione Formativa di afferenza, che prevedono lezioni teoriche, laboratori professionali, seminari, esercitazioni e il tirocinio clinico.

Le Sezioni Formative

Le Sezioni Formative rappresentano una articolazione organizzativa del Corso di Laurea e sono dislocate nelle Aziende Sanitarie che collaborano con l’Ateneo. Ogni Sezione è in possesso dei requisiti strutturali (aule e aule studio, biblioteche, laboratori ecc.) e organizzativi (docenti e tutor didattici) per lo svolgimento delle attività formative previste; sono inoltre disponibili, diverse strutture nosocomiali o territoriali identificate dal Corso dove gli studenti, sotto la supervisione di professionisti esperti e guide di tirocinio, possono apprendere le tecniche professionali.

Gli studenti sono assegnati alle diverse Sezioni Formative sulla base dell’opzione esercitata al  momento della presentazione della domanda di pre-iscrizione e della graduatoria della prova di ammissione

L’organizzazione all’interno delle singole Sezioni formative è la medesima nel rispetto delle linee di indirizzo del Corso di Laurea.

La Sezione Formativa di Bologna

la Sezione Formativa Bologna, è in convenzione con l'Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna - Policlinico S. Orsola – Malpighi, con l'Azienda Sanitaria Locale di Bologna e con l'Azienda Sanitaria Locale di Imola e ha sede presso l’Ospedale S. Orsola Clinica Ostetrica (Pad. 4) Via Massarenti, 13 – 40138 – Bologna (e-mail: cdlostetricia@unibo.it - telefono: 051/2144319). Il Responsabile delle Attività Didattiche per questa sezione formativa è la Dott.ssa Dila Parma (e-mail: dila.parma@unibo.it) la Dott.ssa Virginia Bertini è tutor del CDL (e-mail: dvirginia.bertini2@unibo.it).  Si ricevono gli studenti e i visitatori, su appuntamento, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 (telefono 051/2144319 - e-mail: facmed.cdlostetricia@unibo.it)   

Aule per le attività didattiche

Le lezioni si tengono nelle aule dell’Ateneo, preferibilmente presso le aule del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche situate presso l’Ospedale S. Orsola. Sono presenti aule dedicate alle attività di laboratorio e simulazione e piccole aule per attività in sottogruppo.

Le sale studio e le biblioteche

Le sale studio e le biblioteche sono luoghi a disposizione degli studenti universitari e non, per permettere loro uno studio concentrato, l'accesso a internet e la consultazione di libri e materiale didattico.

Gli studenti posso accedere liberamente per studiare, leggere e fare ricerche in tutte le Biblioteche della Scuola di Medicina e Chirurgia; la più vicina alla sede del Corso di studi è la Biblioteca Autonoma Clinica "F. B. Bianchi" situata al piano Terra del Padiglione 5 “Nuove Patologie” dell’Ospedale S. Orsola con i seguenti orari di apertura:  da lunedì a giovedì dalle 8:00 alle 20:00, il venerdì dalle 8:00 alle 19:00, il sabato dalle 9:00 alle 20:00. Sono inoltre previste aperture dominicali (solo nei mesi di gennaio, febbraio, aprile, giugno, luglio, settembre, dicembre) dalle 9:00 alle 20:00.

Presso la sede del Corso di Studi (aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12) è presente una piccola biblioteca specialistica ed è possibile consultare le tesi di laurea degli anni scorsi.

Le sale studio più vicine alla sede del Corso sono situate all’interno del Policlinico S.Orsola Malpighi e sono: la Sala Studio Clinica Medica, con 54 postazioni di lettura è situata presso il Padiglione 11 (piano seminterrato), aperta  dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 19.00; e la Sala Studio Informatica Ginecologia, dotata di 37 postazioni studio e di 10 postazioni PC, che è situata presso il Padiglione 4 (Piano Ammezzato) ed è aperta dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 21.00.

Servizio Divise

La Sezione Formativa fornisce allo studente la divisa (casacca e pantaloni) necessaria all'espletamento dell'attività di tirocinio, tale servizio comprende il lavaggio e la stiratura. 

Servizio mensa

Nei giorni di svolgimento del tirocinio, gli studenti possono accedere alle diverse mense ospedaliere o annesse alle strutture dove svolgono il tirocinio, acquistando i buoni mensa alle stesse condizioni dei dipendenti

La Sezione Formativa di Rimini

La Sezione Formativa Rimini è in convenzione con l'Azienda Sanitaria Locale della Romagna e ha sede al piano terra della SCALA G del “Colosseo”, struttura dall’architettura circolare di colore rosso, sede centrale dell’USL Romagna a Rimini. Il “Colosseo” è ubicato in Via Coriano, 38 – 47900 – Rimini. Il Responsabile delle Attività Didattiche per la sede di Rimini è la Dott.ssa Cosetta Tani (e-mail: tani@unibo.it - cosetta.tani@auslromagna.it - telefono: 0541/707596- 0541/707705).

La Dott.ssa Cosetta Tani riceve gli studenti e i visitatori dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 13 su appuntamento

Aule per le attività didattiche

Le lezioni si tengono nelle aule Rubino, Topazio e Zaffiro situate presso il “Colosseo”. È inoltre presente un’aula dedicata ad attività di laboratorio e simulazione.

Le sale studio e le biblioteche

Gli studenti posso accedere liberamente per studiare, leggere e fare ricerche nella Biblioteca centrale del Campus di Rimini, per accedere alla quale gli studenti devono utilizzare il proprio badge universitario. Sono disponibili 20 pc utilizzabili per la navigazione in Internet e la consultazione delle banche dati in abbonamento presso l’Ateneo. Inoltre 2 pc sono abilitati alla visione di DVD ed è disponibile uno scanner per la digitalizzazione dei documenti (nel rispetto della legislazione sul diritto d’autore). La biblioteca è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 22.00, il sabato dalle ore 9.00 alle ore 14.00. La Biblioteca Medico-scientifica dell'Ospedale Infermi è ubicata in Via Settembrini 2 a Rimini e ha in dotazione riviste biomediche nazionali ed internazionali. L'accesso, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 14, è libero e gratuito per l’aggiornamento in ambito sanitario e biomedico.

Servizio Divise

La Sezione Formativa fornisce allo studente la divisa (casacca e pantaloni) necessaria all'espletamento dell'attività di tirocinio, tale servizio comprende il lavaggio e la stiratura. Le divise possono essere ritirate presso il locale Guardaroba.

Servizio mensa

Nei giorni di svolgimento del tirocinio, gli studenti possono accedere alle diverse mense ospedaliere o annesse alle strutture dove svolgono il tirocinio, acquistando i buoni mensa alle stesse condizioni dei dipendenti